Venerdì 12 Agosto 2022 | 21:08

In Puglia e Basilicata

Il caso

Matera, i residenti in «fuga» dai Sassi: colpa del turismo

Matera e la sua cattedrale

La convivenza tra residenti, negozi, B&B e ristoranti sta diventando insostenibile al punto da spingere gli stessi abitanti a fare fagotto per spostarsi nella città «contemporanea»

17 Luglio 2022

Massimo Brancati

MATERA - Dove c’è interesse e attenzione popolare - diceva l’economista britannico John Maynard Keynes - il business sgomita. Fagocita spazi con l’approccio da colonizzatore. Ne sanno qualcosa le città d’arte come Firenze, Venezia e la stessa Roma, alle prese con logiche commerciali che divorano storie, cultura e arte.

Non sfugge a questa tendenza Matera con i suoi sassi: più aumenta l’appeal turistico e più diventa terreno fertile per le mire espansionistiche degli affari. La convivenza tra residenti, negozi, B&B e ristoranti sta diventando insostenibile al punto da spingere gli stessi abitanti a fare fagotto per spostarsi nella città «contemporanea». Un fenomeno in costante crescita...

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO SULLA NOSTRA DIGITAL EDITION E SUL CARTACEO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725