Martedì 20 Novembre 2018 | 19:43

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Metaponto, furbetti del ticket sanitario: beccati 23 «finti poveri» da GdF

Metaponto, furbetti del ticket sanitario: scoperti da GdF 23 falsi poveri

 
Capitale della cultura Europea
Matera 2019, il ministro Bussetti: «Scuole saranno valore aggiunto»

Matera 2019, il ministro Bussetti: «Scuole saranno valore aggiunto»

 
A Marconia
Matera, rubò fucile e munizione: condannato a 8 mesi di carcere

Matera, rubò fucile e munizione: condannato a 8 mesi di carcere

 
Le indagini
Scoperta a Matera azienda che ha evaso 1,3 mln al Fisco

Scoperta a Matera azienda che ha evaso 1,3 mln al Fisco

 
L'appello
Matera, i sindacati: «Indici di rischio mutati ora servono più uomini»

Matera, i sindacati: «Indici di rischio mutati ora servono più uomini»

 
Raccolta urbana
Rifiuti a Matera, nuova gestione partirà a metà gennaio

Rifiuti a Matera, nuova gestione partirà a metà gennaio

 
A Montalbano Jonico
Evade dai domiciliari per incontrare donna che perseguita

Evade dai domiciliari per incontrare donna che perseguita

 
Nel Materano
Disperso da 3 giorni, anziano ritrovato a Policoro

Disperso da 3 giorni, anziano ritrovato a Policoro

 
A Montescaglioso
Rubano 15kg di cannabis a uso tessile da spacciare: arrestati 4 extracomunitari nel Materano

Rubano 15kg di cannabis a uso tessile da spacciare: arrestati 4 extracomunitari nel Materano

 
Trasporti
Fal, entro il 2019 da Bari a Matera in un'ora di treno

Fal, entro il 2019 da Bari a Matera in un'ora di treno

 
Il caso
Furto di ferro e rame in un'azienda di Matera: 3 arresti

Furto di ferro e rame in un'azienda di Matera: 3 arresti

 

GDM.TV

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Il caso

Pisticci, paura per condizioni di un muro di sostegno

Nella parte della periferia nord dell’abitato andrebbe subito accertato che cosa accade

Archi a rischio a Pisticci «Si stanno sgretolando»

MATERA - IDa qualche giorno sono stati notati strani rigonfiamenti lungo il muro di sostegno esistente in località San Donato, nella parte della periferia nord dell’abitato. Le corpose gabbionature in pietra che costeggiano la circonvallazione che congiunge la zona San Donato Cammarelle al rione Loreto, è interessata infatti da anomali rigonfiamenti e notevoli perdite di acqua (che a prima vista sembra pulita), la cui natura comunque andrebbe subito accertata. Questo accade in una zona prossima all’abitato, che già in passato ha dato motivo di preoccupazione statica. È il caso di ricordare, infatti, che proprio quella parte del territorio che insiste intorno al centro abitato, nei primi anni Settanta, fu improvvisamente interessata da un corposo movimento franoso che colpì la parte estrema del quartiere Matina Sottana dove vivono centinaia di famiglie, situata appunto nella parte nord dell’ abitato. Diversi di quegli immobili registrarono cedimenti e lesioni alle pareti laterali. Alcune abitazioni crollarono, mentre altre furono sgomberate e per la maggioranza dei casi non sono state più abitate. I disagi per la popolazione furono enormi per cui successivamente si dovette intervenire con opere di sostegno e palificazioni a valle, occasione buona per realizzare poi anche la comoda circonvallazione nord dell’abitato. Comunque non bisogna creare allarmismi tra la gente già colpita dall’evento di una cinquantina di anni fa. E’ chiaro però che è necessario intervenire per capire sino in fondo il perché di queste anomali perdite di acqua che potrebbero aver determinato i rigonfiamenti lungo il muro di sostegno realizzato con gabbionate, costeggiando la strada in prossimità del rondò che porta anche all’imbocco della galleria S. Rocco e alla Valle del Basento.
L’ing. Rocco Di Leo, dell’Area tecnica comunale, fa sapere che l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Verri si sarebbe già attivata interessando la Provincia che sarebbe proprietaria dell’area, dopo gli espropri di qualche anno fa. Se necessario saranno interessati anche organi tecnici regionali per le verifiche. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400