Martedì 17 Settembre 2019 | 10:37

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 
Sulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
La tragedia
Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga

Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga
Conducente era drogato

 
indagine nel Leccese
Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

 
Il progetto
«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

 
L'allarme
Gallipoli senza turisti e senza residenti: centro storico verso la desertificazione

Gallipoli senza turisti né residenti: centro storico verso la desertificazione

 
L'inchiesta
Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

 
All'Ecotekne
Lecce, principio di incendio nella facoltà di Giurisprudenza: nessun ferito

Lecce, principio di incendio a Giurisprudenza: nessun ferito

 
In via vecchia carmiano
Lecce, vandali di notte nel centro disabili: gravi danni alla struttura

Lecce, vandali di notte nel centro disabili: gravi danni alla struttura

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio, Bari-Reggina:

Calcio, Bari-Reggina: finisce 1-1. Gol di Sabbione

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'inchiesta
Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

 
LecceOperazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

 
BrindisiIncastrata dai filmati
Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

 
BariIl bando
Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

 
MateraNel Materano
Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

 
Tarantonel tarantino
Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

 
BatL'evento
Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

 
PotenzaLa challenge
Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

 

i più letti

Chiuse le indagini

Marocchino ucciso, nei guai
ex pentito e sua figlia

il delitto avvenuto un anno fa alla periferia estrema di Gallipoli

Marocchino ucciso, nei guaiex pentite e sua figlia

GALLIPOLI - Padre e figlia indagati per l’omicidio dell’ambulante marocchino Khalid Lagraidi. Il sostituto procuratore Alessio Coccioli ha chiuso le indagini sul giallo del cadavere ritrovato a fine gennaio all’estrema periferia di Gallipoli nascosto in un bidone. Le accuse vengono mosse a Marco Barba, 43 anni, detto “U Tannatu” e alla figlia Rosalba, di 23. Il primo risponde di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, dai motivi futili e abietti e occultamento di cadavere. Quest’ultima accusa viene contestata anche alla figlia. L’esecuzione risale al 23 giugno scorso. Barba avrebbe trascinato l’ambulante marocchino in aperta campagna nei pressi di Madonna del Carmine.

L’ex collaboratore di giustizia avrebbe dapprima cercato di strangolare Lagraidi. Poi gli avrebbe sferrato numerosi colpi alla testa provocandogli diverse fratture al cranio. Infine avrebbe cercato di nascondere il cadavere in un bidone metallico e di sciogliere il corpo con numerose bottiglie di acido muriatico. Una manovra compiuta grazie alla collaborazione della figlia. I due Barba avrebbe riposto il corpo nel fusto chiudendolo con pietrisco e materiale edilizio sotto gli alberi. Il cadavere dell’ambulante pè rimasto senza sepoltura per mesi. Il giallo sulla scomparsa è stato risolto solo a fine gennaio quando Rosalba Barba si è presentata presso la caserma dei carabinieri di Gallipoli per svelare la presenza di un cadavere alla periferia di Gallipoli. Ha accompagnato gli investigatori sul posto consentendo il ritrovamento del corpo dell’ambulante. Il movente sarebbe legato al mancato pagamento di Lagraidi di un piccolo quantitativo di hashish.

Tanto sarebbe bastato all’ex collaboratore di giustizia per emettere una condanna a morte. Del cittadino nord africano non sarebbe dovuta rimanere alcuna traccia sepolto in un bidone coperto con del pietrisco e calce per evitare la fuoriuscita del cadavere. Nei propositi di Barba, la calce e l’acido avrebbero dovuto decomporre il corpo in tempi rapidi. In realtà il manto avrebbe protetto il cadavere dall’azione corrosiva. Padre e figlia sono difesi rispettivamente dagli avvocati Fabrizio Mauro e Amilcare Tana. [F.Oli.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie