Domenica 26 Giugno 2022 | 16:17

In Puglia e Basilicata

IL CASO

Immigrazione clandestina, arrestato leccese all'aeroporto di Napoli

Immigrazione clandestina, arrestato leccese all'aeroporto di Napoli

L'aeroporto internazionale di Capodichino a Napoli

La perquisizione all'arrivo da Mikonos di Guardia di Finanza e Ufficio Dogane fa scoprire la documentazione falsa e la ricettazione di un 34enne insieme ad un arabo

23 Giugno 2022

Redazione online

Immigrazione clandestina, possesso di documenti falsi e ricettazione. Con tali accuse è stato tratto in arresto un 34enne di Lecce in un'operazione congiunta attuata dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli e dall’Ufficio delle dogane di Napoli. L'operazione rientra nella prevenzione ai traffici illeciti presso la sala arrivi dell’aeroporto internazionale di Capodichino. Nello scalo campano il 34enne leccese ed un 31enne dell'Arabia Saudita sono stati «scoperti» nella loro illegalità durante il controllo al loro arrivo da Mikonos, in Grecia. Nella perquisizione i militari hanno scovato il di cinque documenti d’identità falsi. Di tali documenti due di essi erano stati utilizzati come documenti personali, mentre i restanti rinvenuti nei bagagli a loro seguito.

I due fermati, invitati a dare spiegazioni del possesso dei tali documenti, non hanno fornito risposte circa le origini degli stessi e della loro reale proprietà. Tali circostanze hanno consentito ai finanzieri e ai funzionari dell’ADM di approfondire i controlli in merito all’originalità dei citati documenti, dai quali è emerso che erano stati tutti falsificati, quindi, sono stati sequestrati i documenti contraffatti e tratto in arresto i due responsabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725