Lunedì 14 Giugno 2021 | 10:03

NEWS DALLA SEZIONE

Il gip: manca la prova
Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

 
L'incidente
Ancora sangue sulle strade del Salento, 11enne travolto mentre era in bici a S. Pietro in Lama

Ancora sangue sulle strade del Salento, 11enne travolto mentre era in bici a S. Pietro in Lama

 
Il caso
Maltempo in Salento, dopo acquazzone crolla deposito attrezzi a Salve

Maltempo nel Salento, dopo acquazzone crolla deposito attrezzi a Salve

 
L'incidente in mare
Affonda barca in Salento, Guardia Costiera salva intera famiglia

Barca affonda a largo del Salento, Guardia Costiera salva intera famiglia

 
Turismo
Lecce, da lunedì chiese aperte tutto il giorno

Lecce, da lunedì chiese aperte tutto il giorno

 
La tragedia
Scontro tra due auto nel Leccese: muore donna di 95 anni

Scontro tra due auto nel Leccese: muore donna di 95 anni

 
La novità
Lecce, festa di Sant’Oronzo non si farà la processione

Lecce, festa di Sant’Oronzo non si farà la processione

 
Attentato
Cavallino, in fiamme il suv di un consigliere comunale

Cavallino, in fiamme il suv di un consigliere comunale

 
Ambiente
Gallipoli, la tartaruga arriva per deporre le uova ma viene disturbata dai bagnanti

Gallipoli, la tartaruga arriva per deporre le uova ma viene disturbata dai bagnanti

 
Spettacoli
Max Pezzali

Lecce, Max Pezzali all'Oversound Music Festival

 
Onorificenze
Lecce, la salentina Maria De Giovanni riceve titolo di Ufficiale della Repubblica: è l'unica donna

Lecce, la salentina Maria De Giovanni riceve titolo di Ufficiale della Repubblica: è l'unica donna

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto da Polito

Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto da Polito

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel Foggiano
Incendio sul traghetto per le Isole Tremiti: trasbordo per 60 passeggeri, nessun ferito

Incendio sul traghetto per le Isole Tremiti: trasbordo per 60 passeggeri, nessun ferito

 
BariTrasporti
Ferrovia Bari-Bitritto, Decaro: «Rfi accorcia i tempi a 18 mesi»

Ferrovia Bari-Bitritto, Decaro: «Rfi accorcia i tempi a 18 mesi»

 
BatNella Bat
Bisceglie, spacciano droga in casa: arrestati due giovani, sequestrato mezzo kg di cocaina

Bisceglie, spacciano droga in casa: arrestati due giovani, sequestrato mezzo kg di cocaina

 
MateraNel Materano
Bernalda, in un deposito custodisce materiale esplosivo per fabbricare bombe: arrestato

Bernalda, in un deposito custodisce materiale esplosivo per fabbricare bombe: arrestato

 
PotenzaNel Potentino
Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

 
TarantoLadro seriale
Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

 
LecceIl gip: manca la prova
Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

 
BrindisiIl virus
Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

 

i più letti

La convocazione

Pallavolo, convocato nell'under 21 il salentino Davide Russo

«Per me sarà una fantastica esperienza»

Pallavolo, convocato nell'under 21 il salentino Davide Russo


CORSANO C’è un po’ di Salento nella Nazionale under 21 di pallavolo, con la convocazione del libero Davide Russo, classe 2001, di Corsano, per sei stagioni in forza all’Aurispa Alessano, cinque in A2 (la prima senza scendere in campo, solo da aggregato alla formazione maggiore) e la sesta in A3, che nel 2020/2021 ha indossato la casacca del Lagonegro, in A2.

Su indicazione del direttore tecnico delle formazioni nazionali del settore giovanile Julio Velasco, la federazione ha chiamato Russo a prendere parte al collegiale in programma a Caorle da lunedì 17 maggio a mercoledì 2 giugno, in vista del campionato europeo che si svolgerà dal 22 settembre al 3 ottobre in Italia ed in Bulgaria.

Il libero salentino ha esordito in A2 giovanissimo, il 20 dicembre 2015, quando aveva appena 14 anni 11 mesi e 20 giorni, gettato nella mischia dal coach Livio Bramato nel corso della gara Ortona-Alessano, al posto del titolare Matteo Bisanti, che si era fatto male. Da quel giorno, Russo, che ha anche rinunciato all’A2 per una intera stagione per motivi personali, ha collezionato 98 presenze in seconda serie nazionale e 17 in A3. Ora ha la chance della maglia azzurra in vista della rassegna continentale.

«Nella passata annata ho sostenuto alcuni allenamenti effettuati in collegamento video, in ottica della Nazionale - dice l’atleta di Corsano - Quest’anno speravo nella convocazione. Un mese fa circa, Tubertini, coach del Lagonegro, mi ha detto che su di me c’era l’interessamento dei tecnici dell’under 21 azzurra, spronandomi a continuare a lavorare sodo. Di recente, mi ha preannunciato la convocazione Frigoni, allenatore dell’under 21. Martedì è arrivata la chiamata ufficiale. Comunque vada, per me sarà una fantastica esperienza. Il gruppo attualmente è più ampio di quello che disputerà l’europeo ed io darò il massimo, in tutta umiltà, per cercare di continuare a farne parte, ma è già bello avere avuto una simile chance».

Russo dedica la convocazione alle persone che hanno sempre creduto in lui: «A mia madre Rossella, alla quale ho telefonato immediatamente per darle la notizia, a mio padre Fernando, a mio fratello Giacomo, a mia sorella Marcella e ad Imma, la mia migliore amica, senza dimenticare Piera Negro, la mia prima allenatrice. Loro mi hanno sempre seguito e mi hanno sempre stimolato a dare il massimo, con caparbietà».

Del livello che ha raggiunto dice: «Ho ancora tantissimo da imparare. Penso di essere più bravo in difesa che in ricezione. Devo qualcosa a tutti i coach che mi hanno guidato e soprattutto a Tubertini, che ha lavorato con me per un mese a livello individuale, sulla tecnica. Tra i compagni di squadra che ho avuto, quelli che mi hanno insegnato di più sono stati Cernic, nelle stagioni che ha vissuto con l’Alessano, e Santucci, quest’anno, a Lagonegro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie