Sabato 15 Agosto 2020 | 01:14

NEWS DALLA SEZIONE

Il fatto
Nardò: «Augurate la morte ai profughi, vergogna»

Nardò, il parroco tuona: «Augurate la morte ai bimbi profughi, vergogna»

 
La curiosità
Lecce, strombazzano il clacson in piazza Sant'Oronzo: multata coppia di neosposi

Lecce, strombazzano il clacson in piazza Sant'Oronzo: multata coppia di neosposi

 
al museo del negroamaro
«Nel mare c'è la sete»: Erica Mou a Guagnano presenta il suo libro, tra parole e musica

«Nel mare c'è la sete»: Erica Mou a Guagnano presenta il suo libro, tra parole e musica

 
LA CRISI
Taurisano, artigiano ambulante di dolci scrive a Conte: «Fateci lavorare

Taurisano, artigiano ambulante di dolci scrive a Conte: «Fateci lavorare»

 
l'arrivo
Porto Selvaggio, i migranti sono avvocati, ingegneri e architetti

Porto Selvaggio, i migranti sbarcati sono avvocati, ingegneri e architetti

 
nel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
FASE 3
Porto Selvaggio, Ficodindia chiuso per altri 30 giorni

Porto Selvaggio, Ficodindia chiuso per altri 30 giorni

 
MOBILITÀ
Monopattini elettrici a noleggio, a Lecce 3920 prelievi in soli 3 giorni

Monopattini elettrici a noleggio, a Lecce 3920 prelievi in 3 giorni, ma non mancano le multe

 
nel salento
Migranti sbarcano all'alba a Porto Selvaggio: alcuni fuggono, tampone per gli altri

Migranti sbarcano a Porto Selvaggio: alcuni fuggono, tampone agli altri

 
Verso il voto
Regionali 2020, Elena Gentile probabile candidata a Lecce

Regionali 2020, Elena Gentile probabile candidata a Lecce

 
Il caso
Diportista salentino disperso nel canale di Otranto: scattano le ricerche

Diportista salentino disperso nel canale di Otranto: trovato, sta bene

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoa lido azzurro
Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

 
Brindisil'evento
Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

 
Foggiaestate
Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

 
Barimobilità
Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

 
Batdipendente amiu
Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

 
Materaa 38 anni
Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

 
PotenzaIl fenomeno
Nonni senza nipoti e sposano la politica

Nonni lucani lasciati senza nipoti, sposano la politica

 
LecceIl fatto
Nardò: «Augurate la morte ai profughi, vergogna»

Nardò, il parroco tuona: «Augurate la morte ai bimbi profughi, vergogna»

 

i più letti

la mostra

L’epico Laboratorio di Renzo Piano dedicato a Otranto

Un’esperienza che dopo il ‘79 portò alla rinascita della città. Mostra sino al 9 settembre nel Castello Aragonese

L’epico Laboratorio di Renzo Piano dedicato a Otranto

Renzo Piano non ama la definizione di «archistar». Da buon genovese, concreto e fattivo, pur nella piena consapevolezza del suo lavoro, preferisce tenere «sottotraccia» la fama dell’architetto più famoso e apprezzato al mondo. Innumerevoli i suoi progetti che abbracciano il pianeta, dal Porto e dal nuovo Ponte di Genova al palazzo del New York Times, dal grattacielo «The Shard» di Londra all’Aeroporto Internazionale del Kansai, a Osaka, in Giappone.

Otranto rende omaggio al tecnico, senatore a vita, offrendo ai turisti e ai salentini la mostra, allestita nella sala triangolare del Castello aragonese, con cui si ripercorre l’esperienza del «Laboratorio di Quartiere» che Renzo Piano portò nel 1979 nella città. Un progetto espositivo, a cura di Elio Paiano, sostenuto da Polo biblio-museale di Lecce con Comune, Fondazione Renzo Piano, Fondazione Dioguardi, Ordine degli architetti Pcc della Provincia di Lecce.

Un’esperienza unica che, seppur breve, che segnò l’inizio della rinascita per il centro storico: un vero e proprio laboratorio, dedicato alla riscoperta e alla rigenerazione del quartiere e alla riattivazione di una memoria collettiva che sembrava obliata per sempre. «Sono trascorsi 50 anni da quel lontano 1979 - nota il sindaco Pierpaolo Cariddi - quando un Renzo Piano giovane organizzò a Otranto il “Laboratorio di Quartiere, sostenuto dall’Unesco”, finalizzato alla ristrutturazione dei centri storici, da perseguire attraverso un cantiere permanente, con artigiani locali, mantenendo i residenti nelle loro case, protagonisti attivi di tale percorso». E, aggiunge Loredana Capone, assessore all’industria turistica e culturale della Regione Puglia: «In tanti non lo sanno e questa mostra colma una lacuna importante grazie a documenti e materiali preziosi che tornano a essere patrimonio comune».

Quello di Otranto fu il primo «Laboratorio di Quartiere» in assoluto e destò un significativo interesse nella stampa nazionale e internazionale. Schizzi, disegni, filmati (Rai Unesco e non solo) e le fotografie di Gianni Berengo Gardin, che all’epoca documentò l’intero progetto, compongono la mostra che propone anche un’ampia documentazione dell’evento. «Prima del Laboratorio di Quartiere - ricorda Totò Miggiano, all’epoca sindaco della città - gli idruntini non avevano un nome per la parte storica della città. Solo dopo iniziarono a chiamarlo centro storico e compresero l’importanza di salvaguardarlo per intero». Fu dopo che iniziò la ricognizione di tutti i «bassi» del centro storico, la consapevolezza della cittadinanza portò alla chiusura al traffico veicolare, all’apertura del primo ristorante, alla riapertura (dopo secoli) dell’antica Porta a mare, all’inizio del grande restauro dell’intero circuito Castello-Fossati-Mura. Una sezione è dedicata allo speciale legame tra Otranto e il «Laboratorio di Quartiere», esperienza portata avanti da Gianfranco Dioguardi e riproposta con il «II Laboratorio di Quartiere di Otranto “Dignitas Urbis”» nel 1992. Foto d’epoca, disegni, studi preparatori e documenti amministrativi e tecnici costituiscono un itinerario espositivo assolutamente intenso.

La mostra sarà aperta sino al 9 settembre, tutti i giorni dalle 10 alle 24; tel. 0836210094.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie