Mercoledì 28 Settembre 2022 | 20:11

In Puglia e Basilicata

mobilitazione

Coronavirus, numero per assistenza deboli a Lecce, a Nardò scout portano la spesa

Coronavirus, numero per assistenza deboli a Lecce, a Nardò scout portano la spesa

Tutte le iniziative solidali nel Salento per le categorie fragili

10 Marzo 2020

Redazione online

È stato attivato con ordinanza sindacale il Centro operativo comunale, struttura che assicurerà sul territorio del Comune di Lecce la direzione e il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione in relazione all'emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid19.
 
Nell'ambito del COC la Polizia Locale e la Protezione Civile hanno attivato un numero dedicato alle persone per le quali è stata disposta la sorveglianza sanitaria e l'isolamento fiduciario e cioè i cosiddetti “contatti stretti” di “casi risultati confermati” (positivi) oppure persone che volontariamente si pongono in isolamento domiciliare, perché anziane e/o con patologie che potrebbero renderle vulnerabili e che non possono contare sul supporto delle proprie reti familiari. I volontari delle associazioni di Protezione Civile provvederanno a recarsi per loro al supermercato o in farmacia, per garantire che queste persone possano, anche in condizione di isolamento domiciliare, approvvigionarsi.
 
Il numero è il seguente: 0832 230049, attivo dalle 7 di oggi, 10 marzo, e fornirà il servizio 24 ore su 24.


 A NARDO' GLI SCOUT PORTANO CIBO E FARMACI AI DEBOLI - Alimenti e farmaci sono alcuni dei generi di prima necessità che da domani il gruppo degli scout dei Giovani esploratori, in accordo col Comune di Nardò (Lecce), porterà a casa dei cittadini, soprattutto di chi ha più di 65 anni, per far fronte all’emergenza Coronavirus. Il servizio è gratuito e potrà essere richiesto chiamando il numero 3516626751 dalle 8.30 alle 13 e dalle ore 14 alle 17. L’operatore prenderà nota della richiesta per poi trasferirla a un capo scout. A casa dei cittadini si presenterà un volontario attrezzato con il materiale identificativo, prenderà in carico la lista della spesa e il denaro necessario. Poi consegnerà la spesa al domicilio. 

«È un servizio che possiamo avviare grazie al gruppo scout Cngei (Corpo nazionale giovani esploratori) di Nardò - sottolinea l’assessore ai Servizi sociali, Maria Grazia Sodero - che conosciamo bene e di cui apprezziamo il costante spirito di servizio per la nostra comunità. Si tratta di una iniziativa utile e sono certa che in molti chiederanno di poterne usufruire».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725