Martedì 28 Giugno 2022 | 23:36

In Puglia e Basilicata

A Lecce

Detenuto con problemi psichici aggredisce poliziotto in carcere: guarirà in 5 giorni

ospedale Vito Fazzi di Lecce

L'aggressore, un 23enne di origine islamica, ha preso a pugni l'agente, provocandogli ematomi al volto e disturbi dell'udito

03 Novembre 2018

Redazione online

Un sovrintendente di polizia in servizio nel carcere di Borgo San Nicola, a Lecce, è stato aggredito a pugni da un detenuto di origine islamica di 23 anni con problemi psichici. L’agente è stato soccorso dai colleghi e accompagnato al pronto soccorso del Vito Fazzi. Ha riportato ematomi al volto e disturbi dell’udito. La prognosi è di cinque giorni. La denuncia è del sindacato Osapp Puglia, secondo il quale l’aggressione è avvenuta nel reparto infermeria del carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725