Venerdì 14 Dicembre 2018 | 08:12

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Leccese
Scorrano: ecco il presepe monumentale di sabbia

Scorrano: ecco il presepe monumentale di sabbia

 
La sentenza
Tar del Lazio accoglie ricorso Tap: si potrà lavorare per 24 ore al giorno

Tar del Lazio accoglie ricorso Tap: si potrà lavorare per 24 ore al giorno

 
Nel Leccese
Gallipoli, auto incendiata in pieno centro: danni a due bar

Gallipoli, auto incendiata in pieno centro: danni a due bar

 
A poggiardo (Le)
Cade da balcone mentre sistema addobbi: una 12enne in ospedale

Cade da balcone mentre sistema addobbi: una 12enne in ospedale

 
Nella filiale Banca di Puglia e Basilicata
Lecce, evade dai domiciliari e rapina una banca con un taglierino: arrestato

Lecce, evade dai domiciliari e rapina una banca con un taglierino: arrestato

 
L'emergenza
Xylella, bio-cura flop: «Benefici senza prove»

Xylella, bio-cura flop: «Benefici senza prove»

 
80 relatori da tutto il mondo
All'Unisalento la conferenza annuale dell'Italian Society of Law and Economics

All'Unisalento la conferenza annuale dell'Italian Society of Law and Economics

 
Si sono difesi
Arresto pm a Lecce, interrogati i 4 ai domiciliari: «Mai chiesto favori»

Arresto pm a Lecce, interrogati i 4 ai domiciliari: «Mai chiesto favori»

 
A Galatina (Le)
Tentano di rubare carburante da azienda: due guardie giurate in servizio arrestate

Tentano di rubare carburante da azienda: due guardie giurate in servizio arrestate

 
Nel Leccese
Surbo: ladri irrompono nella notte, rubate due pistole e munizioni

Surbo: ladri irrompono in comune nella notte, rubate due pistole e munizioni

 
La demolizione
Lecce, via balconi fatiscenti da case popolari rione S.Pio

Lecce, via balconi fatiscenti da case popolari rione S.Pio

 

Indagini della Polizia a Lecce

Dal robot di cucina al battitappeto:
così le truffe on line di due donne

Diverse vittime in Salento. Sono note in tutta Italia: sono una catanese e una napoletana

truffa web

Nelle scorse settimane, sono state identificate ed indagate dagli agenti della Divisione Anticrimine della Questura di Lecce le responsabili di alcune truffe online. Si tratta di una 23enne sarda, una 56 enne catanese e di due donne napoletane, tutte indagate in altre province italiane per reati dello stesso tipo commessi con le medesime modalità.

In tutti i casi, nonostante le vittime avessero versato la somma pattuita nessuna di esse aveva ricevuto l’oggetto concordato nella compravendita online. A seguito di un’attività info-investigativa, i poliziotti hanno riscontrato che la somma versata dalle vittime era accreditata su una carta prepagata utilizzata, appunto, per la vendita dalle donne che è risultato avessero tutte precedenti specifici per truffa. Gli oggetti, tutti di uso comune, variavano dal cellulare al robot da cucina, dal batti tappetto alla consolle per videogiochi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400