Martedì 04 Agosto 2020 | 10:33

NEWS DALLA SEZIONE

l'allarme
Coldiretti: da metà giugno 1400 incendi in Salento, a fuoco ulivi malati di Xylella

Coldiretti: da metà giugno 1400 incendi in Salento, a fuoco ulivi malati di Xylella

 
nel leccese
Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

 
Il caso
Città del Vaticano, Emanuela Orlandi: a Lecce l'esame di ossa trovate nel Vaticano

Emanuela Orlandi: a Lecce l'esame di ossa trovate nel Vaticano

 
Ambiente
Lecce, il mare della sua provincia tra i migliori d'Italia

Lecce, il mare della provincia tra i migliori d'Italia

 
Il caso
Gallipoli, maxi rissa tra 20 ragazzi in vacanza: due feriti

Gallipoli, maxi rissa tra 20 ragazzi in vacanza: due feriti

 
L'incidente
Melendugno, moto contro auto: centauro morto sul colpo. Un ferito

Melendugno, moto contro auto: centauro morto sul colpo. Ferita una donna

 
IL REPORTAGE
Lecce, la vita a Borgo San Nicola

Lecce, la vita dietro le mura di Borgo San Nicola

 
l'emergenza
Lecce, attenzione il virus continua a viaggiare

«Attenzione il virus continua a viaggiare sulle nostre gambe»: il monito del direttore Asl Lecce

 
UNIVERSITÀ
Unisalento pronta alla sfida

UniSalento pronta a sfidare i big degli atenei del Nord

 

Il Biancorosso

serie C
Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIL CASO

I familiari del centauro morto a Melfi: il manager Kawasaki va processato

 
BrindisiL'incidente
Brindisi, aggredito con l'acido dalla moglie: grave uomo di 52 anni

Brindisi, aggredito con l'acido: grave 52enne, arrestata moglie

 
TarantoA Torricella
Estorsione a commercianti di mitili: 3 arresti nel Tarantino

Estorsione a commercianti di mitili: 3 arresti nel Tarantino

 
Materal'emergenza
Ferrandina, arrivano i migranti ma fra tanti timori

Ferrandina: arrivano i migranti ma fra tanti timori

 
BatBarriere architettoniche
Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

 

i più letti

L'incidente

Porto cesareo, stroncato da infarto in auto investe un gruppo di turisti

Un sessantenne di Piacenza era su una Mercedes con la moglie e usciva dal parcheggio del «Bassamarea». Inutili i tentativi di rianimazione: Ferita una diciassettenne

pronto soccorso

PORTO CESAREO - Tragedia all’uscita del lido «Bassamarea», a Porto Cesareo. Un turista di Piacenza è morto per infarto mentre era alla guida della sua auto; una ragazza 17enne di Napoli è rimasta ferita dopo essere stata travolta dalla vettura ormai senza controllo, la moglie dell’uomo ha accusato un malore. È successo alle 18 in una zona di forte congestione stradale, lungo la litoranea per Torre Lapillo. Il turista, alla guida di un suv Mercedes stava uscendo dal parcheggio del «Bassamarea» quando, colpito da un infarto, ha perso il controllo del suo mezzo.

L’uomo, un professionista di circa 60 anni, di Piacenza, in vacanza nella zona, ha accusato quasi sicuramente il malore in quell’esatto momento. I testimoni raccontano che l’auto ha avuto una improvvisa accelerata, probabilmente quando si è accasciato sul volante. La Mercedes si è diretta senza controllo verso un gruppo di giovani che procedevano a piedi e poi, dopo aver travolto una minorenne di Napoli, anche lei in vacanza nel Salento, ha concluso la sua corsa contro il guard rail di recinzione del canale del Bacino Grande.

Lui è morto, la moglie ha avuto un malore, la ragazza è finita in ospedale, a Copertino, dove è stata dimessa in serata. Per lei solo contusioni e tanto spavento. Tre le autoambulanze del 118, di Copertino e Torre Lapillo, giunte sul posto. Intorno, un caos indescrivibile su l’unica strada di uscita dai vari lidi della zona. Tutte le operazioni di soccorso si sono svolte sul posto. Il condudente dell’auto è stato estratto dalla vettura ed adagiato a terra per i tentativi di rianimazione. Ma dopo aver tentato tutte le manovre salvavita anche i soccorritori si sono dovuti arrendere. Probabilmente si è trattato di un arresto cardiaco fulminante che non ha dato alcuna possibilità di salvezza all’uomo. Anche la moglie, che gli sedeva accanto, quando ha compreso la gravità della situazione ha avuto un malore ed è stata soccorsa dai sanitari. Sul posto gli agenti della polizia municipale di Porto Cesareo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie