Venerdì 23 Agosto 2019 | 21:47

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
La decisione
Nardò, sindaco vieta pesca e balneazione alla Palude del Capitano

Nardò, «troppi turisti» e il sindaco vieta i bagni alla Palude del Capitano

 
Le caretta caretta
Fiocco «rosa» sulla spiaggia di Pescoluse: 25 tartarughine si tuffano in mare

Fiocco «rosa» sulla spiaggia di Pescoluse: 25 tartarughine si tuffano in mare

 
A Gallipoli
Fugge per godersi l’estate: i cc si fingono scaricatori di birra e lo stanano a Baia Verde

Fugge per godersi l’estate: i cc si fingono scaricatori di birra e lo stanano a Baia Verde

 
L'operazione
San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

 
Il dramma
Xylella in Salento. bruciano gli ulivi malati: devastato anche il paesaggio

Xylella in Salento, bruciano gli ulivi malati: devastato anche il paesaggio

 
L'evento il 23 e il 24 agosto
Con Circular Music Afro Festival il Salento incontra l’Africa

Con Circular Music Afro Festival il Salento incontra l’Africa

 
La polemica
Gallipoli, turismo di lusso: Briatore torna all'attacco «Non cacciate gli yacht»

Gallipoli, turismo di lusso: Briatore torna all'attacco «Non cacciate gli yacht»

 
Salento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
Dal 27
A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

 
Musica
Notte Taranta, domani a Martano l'ultima tappa del festival itinerante

Notte Taranta, con Aqp il Concertone sarà più green e plastic free

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

NewsweekDopo il Cinzella Festival
Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

 
PotenzaLavoro
Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

 
LecceL'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
BatIl caso
Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

 
FoggiaLotta alla droga
Trinitapoli, beccati 92 pacchi di cannabis light, ma in realtà era marijuana illegale

Trinitapoli, beccati con 92 pacchi di finta-cannabis light: arrestati in 2

 
HomeSulla strada 379
Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

 
MateraIl sogno
Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

 

i più letti

La sentenza

Maglie, giudice riabilita
un docente sospeso

Il prof. venne accusato da due ragazzine di averle offese e insultate, nella circostanza di un brutto voto

Maglie, giudice riabilitaun docente sospeso

Tribunale di Lecce

Sospeso dalla scuola con l’accusa di aver adottato una «condotta minacciosa, ingiuriosa e lesiva della dignità personale di due alunne». Il professore Giuseppe Diso contesta le motivazioni in Tribunale, consapevole della correttezza del suo comportamento, e il giudice gli dà ragione. La sentenza arriva a cinque anni dai fatti, cinque anni nei quali, dice, «avevo l’inferno nella mia mente e nel mio spirito ma mi sentivo pulito nonostante il degrado morale a cui mi avevano sottoposto».

I fatti. Diso, oggi cinquantenne, docente di Lettere all’istituto tecnico Cezzi-De Castro, di Maglie, viene accusato da due ragazzine - una frequentante la prima classe, l’altra la seconda della stessa sezione - di averle offese e insultate, nella circostanza di un brutto voto. «Due ragazzine carenti dal punto di vista della preparazione - spiega il docente - che non avevano alcuna voglia di studiare, mi accusano di aver pronunciato verso di loro chissà quale vessazione. Non ho mai vessato nessuno, ho sempre cercato di stimolare allo studio, dando non una ma due, tre, quattro possibilità di recuperare».

Così, «il preside dell’epoca, Mauro Polimeno, ha chiamato un ispettore da Bari, il quale è venuto il giorno in cui ero libero, e dal quale non ho ricevuto alcuna richiesta di informazioni sull’accaduto. Entrambi hanno avallato le illazioni ingiuriose di due minorenni e bypassato la figura del docente. Segno che non contiamo nulla e che se vogliamo difenderci dobbiamo ricorrere agli avvocati». Come ha dovuto fare, rivolgendosi a Luigi Sindaco, anche se i difensori più efficaci sono stati i suoi stessi studenti, i quali hanno smentito le dichiarazioni delle ragazzine.

Dopo i tre giorni di sospensione, Diso è tornato nelle sue classi, dove è tutt’ora. «Sono rimasto fedele fino alla fine - dice - nonostante abbiano cercato di allontanarmi, magari sperando in una mia richiesta di trasferimento». Invece, sono state le due studentesse a cambiare banco. «Hanno capito che con me non avrebbero avuto chance e sono state consigliate, credo, di trasferirsi in altra sezione - fa sapere - Oggi hanno acquisito il loro bel diploma che metteranno in una cornice e guarderanno con grande soddisfazione». [e.t.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie