Venerdì 24 Maggio 2019 | 01:07

NEWS DALLA SEZIONE

Senza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
È in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
L'omicidio nel 2017
Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

 
Ingenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
La protesta
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

I cori contro Salvini: a Lecce «Fascista!» e a Bari: «Vaff...»

 
La visita
Salvini a Lecce, striscione: «Benvenuto in terra accoglienza». Firmerà patto sicurezza urbana con Emiliano

Salvini a Lecce: «Benvenuto in terra accoglienza». Ma non mancano le proteste VIDEO

 
Il sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
Ambiente
Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

 
Verso il voto
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro Identificati 8 presunti autori Salvini: «Vergogna»

 
L'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

lotta al batterio

Xylella, la Regione Puglia contro i sindaci: si rispetti il decreto Martina

Il decreto prevede l'uso dei fitofarmaci per fermare la sputacchina, il principale vettore della xylella fastidiosa

Contro gli interventi imposti dal ministro di contrasto alla xylella, hanno firmato ordinanze i sindaci di Nardò e Gallipoli

ulivo secco, xylella

BARI - La Regione Puglia contro i sindaci salentini che hanno alzato gli scudi contro il decreto Martina di contrasto alla Xylella. «La Regione Puglia è pronta a valutare e mettere in campo un’attività di contrasto alle ordinanze dei sindaci che immotivatamente vietano l’utilizzo di fitofarmaci nella lotta al vettore della Xylella». Lo ha sostenuto l’assessore alle Risorse agroalimentari della Puglia e coordinatore della Commissione agricoltura della Conferenza delle Regioni, Leonardo Di Gioia, al termine di un incontro tecnico con le associazioni agricole e l'osservatorio fitosanitario regionale.

La lotta allo stadio adulto del principale vettore della batteriosi prevede da maggio ad agosto due trattamenti specifici contro la sputacchina, con il primo trattamento da effettuarsi subito.

Contro gli interventi imposti dal decreto ministeriale sulla prevenzione, il controllo e l'eradicazione della Xylella fastidiosa il sindaco di Nardò, Pippi Mellone, ha firmato il 12 maggio scorso un’ordinanza contingibile e urgente con la quale ha «vietato su tutto il territorio comunale, a scopo cautelativo e in via precauzionale, utilizzare in agricoltura pesticidi e prodotti fitosanitari estranei alle normali prassi agricole, quindi nei modi e nelle forme previste dal decreto». Un intervento quello del sindaco di Nardò che è stato prontamente seguito anche dal sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva.

«Chi non ottempera incappa nelle sanzioni. Questo deve essere chiaro perché ai sensi del Decreto Martina, dell’art 11 in particolare, l’osservatorio fitosanitario regionale deve declinare le prescrizioni per il territorio colpito dalla batteriosi della Xylella affinché si proceda con i due trattamenti fitosanitari obbligatori - ha spiegato Di Gioia -. Con le associazioni agricole, con i tecnici e con l'osservatorio fitosanitario regionale abbiamo convenuto che non si può derogare alle prescrizioni scientifiche contenute all’interno del provvedimento nazionale e che esiste una validazione fatta dal Ministero della Sanità e da organismi internazionali come l’Efsa (Autorità europea per la sicurezza alimentare) su una serie di prodotti cui faremo riferimento affinché si possano utilizzare nell’ottemperare alle prescrizioni dei due trattamenti obbligatori». «Avremo l’accortezza e la premura di spiegare quali sono i principi attivi contenuti nei prodotti per fare in modo che nella scelta gli agricoltori possano orientarsi o meno su quelli che contengono neonicotinoidi (insetticidi dannosi per le api, ndr). Un qualcosa assolutamente consentito e prescritto come profilassi mirata sugli ulivi e sulla sputacchina, avendo caratteristiche utili».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400