Venerdì 24 Maggio 2019 | 22:57

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

IL PUNTO

Cornacchini: "La sosta è arrivata al momento giustoIl Messina? Dobbiamo sbagliare il meno possibile"

Cornacchini: "La sosta è arrivata al momento giusto
Il Messina? Dobbiamo sbagliare il meno possibile"

Scala: Imporsi non è mai facile. Prima di pensare alla C, vinciamo la D

Giovanni Cornacchini è pronto per la ripresa del campionato del Bari. Ai microfoni di RadioBari analizza così la situazione: "La sosta? Io penso che sia arrivata nel momento giusto, qualche difficoltà ce l'avevamo, dovevamo recuperare, vedremo da domenica. Il Messina? Squadra completamente nuova, una partita completamente diversa dall'andata, dobbiamo cercare di vincere. Le insidie sono quelle di ogni partita: verranno col coltello fra i denti, dobbiamo sbagliare il meno possibile a differenza dell'ultima partita. Al 2019 chiedo di lavorare nella maniera giusta, vincere più partite possibili e arrivare all'obiettivo".

Della condizione della squadra biancorossa parla anche il preparatore atletico, Luca Lancioni, giovanissimo, classe 1989: "La squadra sta bene. Hanno avuto un programma durante pausa: in realtà hanno fatto solo una settimana di pausa, giochiamo il 6, ci stavamo già allenando forte, e abbiamo ripreso forte. Un calo fisico era impossibile non averlo. Ma stanno bene. Il distacco, soprattutto mentale, andava dato". E sui singoli giocatori: "Bolzoni dal punto di vista fisico è un calciatore fantastico: macina chilometri e intensità. Brienza? Ha 39 anni, ha fatto tutte le categorie, si gestisce da solo, sono io che mi metto a disposizione sua. E' generosissimo, si allena sempre al massimo". 

E in tema di interviste, da segnalare quella del club manager del Bari, Matteo scala, ad Antennasud: "Prima di pensare alla C, pensiamo a vincere questo di D. Imporsi non è mai facile. Il girone I? Le scelte sul mercato non sono dipese da questo. Sapevamo in ogni caso che avremmo dovuto disputare un campionato difficile, peraltro da preparare in poco tempo. Forse c'è più competitività nel girone H, una realtà che viviamo di riflesso. Ma per quanto riguarda le strutture è sempre difficile per tutti. Di fronte a questo Bari vanno solo fatti tanti applausi, tanto è stato fatto ma le insidie da affrontare non mancano mai". Sulla partita col Messina: "Sarà una partita difficile. Quelle subito dopo la sosta sono sempre le partite più ostiche. Ripartiamo per raggiungere il nostro obiettivo. Brienza? Sempre in forma, nonostante le feste... Per il resto, spero di vedere sempre più gente allo stadio". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 8...

 
Bari, da indispensabili a inutililo strano destino degli under

Bari, da indispensabili a inutili lo strano destino deg...

 
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis ...

 
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top Piovanello l'under ...

 
Rosina, è addio alla SalernitanaE se il Bari facesse un pensierino?

Rosina, è addio alla Salernitana. E se il Bari facesse ...

 
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squ...

 
De Laurentiis e il futuro del Bari "In serie C saremo protagonisti"

De Laurentiis e il futuro del Bari "In serie C saremo p...

 
Avellino-Bari, una partita a rischioalmeno 500 i tifosi baresi in trasferta

Avellino-Bari, una partita a rischio almeno 500 i tifos...