Sabato 20 Luglio 2019 | 13:37

NEWS DALLA SEZIONE

Dalla polizia
Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

 
nel tarantino
Massafra, riduce il figlio in schiavitù, lo picchia e lo isola: arrestato 47enne

Massafra, riduce il figlio in schiavitù, lo picchia e lo isola: arrestato 47enne

 
Al centro grandi ustionati
Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

 
Le aggressioni al San Paolo
Bardi, ordinavano cena online e rapinavano fattorini: arrestato un neo-18enne

Bari, ordinavano la cena e rapinavano i fattorini: arrestato neo-18enne

 
Bottino di 30mila euro
Colpo al mobilificio in pieno giorno nel Brindisino: arrestato 57enne latitante

Colpo al mobilificio in pieno giorno nel Brindisino: arrestato 57enne latitante

 
Credito
Banca Popolare di Bari, da Trani archiviazione per due denunce

Banca Popolare di Bari, da Trani archiviazione per due denunce

 
Calcio
Lecce, record di abbonamenti: oltre 13mila per la serie A

Lecce, record di abbonamenti: oltre 13mila per la serie A

 
Il caso
Dress-code alle corsiste: confermati i domiciliari a ex giudice Bellomo

Dress-code alle corsiste: confermati i domiciliari a ex giudice Bellomo

 
Al rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 
Il rapporto
Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoDalla polizia
Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

 
Potenzaeconomia
Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

Da Melfi, allo Jonio a Lauria: la Zes Jonica è realtà

 
Barial quartiere Libertà
Bari, gestisce negozio abusivo di borse e abbigliamento contraffatto: denunciato

Bari, gestisce negozio abusivo di borse e abbigliamento contraffatto: denunciato

 
BrindisiDal 1 settembre
Ostuni dice stop alla plastica nei locali

Ostuni dice stop alla plastica nei locali

 
LecceAl centro grandi ustionati
Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

 
Foggianel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

arrestati per stalking

Vedova con tre figli
subiva violenze da coinquilini

stalking

CERIGNOLA (FOGGIA) - Tre persone - marito, moglie e la sorella di quest’ultima - sono state arrestate in quanto ritenute responsabili di aver compiuto stalking nei confronti di una vedova e dei suoi tre figli, di 15, 13 e 3 anni, che abitano al piano superiore del loro stesso condominio. Luigi Cirulli di 44 anni, la moglie Annalucia Maddamma, di 41 anni e la sorella di quest’ultima Serafina Maddamma, di 44 anni, - secondo quanto appurato dagli investigatori - dopo una normale convivenza avrebbero iniziato a cogliere ogni pretesto per aggredire, dapprima solo verbalmente, poi anche fisicamente, la donna e i suoi figli, come avvenuto il 24 ottobre scorso quando i tre avrebbero sferrato schiaffi, pugni e calci nei confronti delle loro presunte vittime nei pressi del portone d’ingresso dello stabile e Cirulli avrebbe anche trascinato per i capelli la ragazzina di 13 anni, provocandole lesioni che furono poi curate dai medici degli Ospedali Riuniti di Foggia. Malgrado la donna con i suoi figli si fosse poi trasferita per un periodo presso l’abitazione del fratello, in un comune poco distante, le aggressioni sarebbero continuate tanto da convincere la vedova a presentare denuncia ai carabinieri di Cerignola i quali, dopo le indagini, hanno notificato ai tre un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Foggia: Cirulli, a causa dei suoi precedenti penali, è ora detenuto nel carcere di Foggia, mentre la moglie e la sorella di quest’ultima sono agli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie