Domenica 21 Aprile 2019 | 18:02

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
L'inchiesta
Emiliano, la Procura indaga su chi finanziò le primarie Pd

Emiliano, la Procura indaga su chi finanziò le primarie Pd

 
Corte dei Conti
Sede Regione Puglia, nuova indagine: dopo le plafoniere, le guarnizioni

Sede Regione Puglia, nuova indagine: dopo le plafoniere, le guarnizioni

 
Sanità
Diabete, via l'ago ecco i sensori: saranno gratis, ma non per tutti

Diabete, via l'ago ecco i sensori: saranno gratis, ma non per tutti

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Sanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
Un 23enne
Cerignola, spacciatore ingoia dosi di coca: è in Rianimazione

Cerignola, spacciatore ingoia dosi di cocaina: finisce in Rianimazione

 
Curiosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 
Le feste e il lavoro
Pasqua, centri commerciali chiusi in Puglia. «Guerra» su Pasquetta e 25

Pasqua, centri commerciali chiusi in Puglia. «Guerra» su Pasquetta e 25

 
A taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
L'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
BariL'intervento
Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

 
HomeIl messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

polemiche

Barletta, «Il murales
dei fratelli Vitrani
non si deve toccare»

murales barletta antifascismo

BARLETTA - «Se il murales dedicato alla memoria dei fratelli Vitrani dovesse essere rimosso il loro volto comparirà su tutti muri della città, non è una minaccia ma una promessa». A dirlo, a nome dei collettivi Exit e Barletta antifascista, è Angelo Dileo, all’indomani della richiesta ufficiale, al comune di Barletta, del coordinatore cittadino di Forza Italia Giovani, Tonio Di Cuonzo, di rimozione del murales.
E’ una riproduzione dei fratelli Pietro e Ruggiero Vitrani, figli di Barlettani emigrati a Torino che, appena maggiorenni, rifiutarono la chiamata obbligatoria alle armi e si unirono ai partigiani, entrambi nella divisione «Sergio De Vitis». Furono catturati e uccisi poco dopo. Pietro aveva 18 anni e Ruggiero 20. Il murales è stato realizzato a giugno 2017, nell’ambito di una manifestazione pubblica, a cura di un gruppo di associazioni cittadine, per l’accoglienza e l’integrazione.
«Ricordiamo alle istituzioni cittadine in preda al ricatto della campagna elettorale - dice Dileo - che nessun provvedimento potrà cancellare la memoria antifascista di questa città. Leggiamo che si chiede anche l’immediata individuazione e sanzionamento dei «vandali» autori del tanto discusso murales».
«Ebbene - aggiunge Dileo - vogliamo ricordare che l’omaggio ai fratelli Vitrani è stato realizzato alla luce del sole, in una partecipatissima iniziativa pubblica quindi che cosa ci sarebbe da individuare?. Infine un monito alle istituzioni cittadine, a non cadere preda del ricatto della campagna elettorale - conclude Dileo - perché nessun provvedimento potrà cancellare la memoria antifascista di questa città».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400