Martedì 19 Febbraio 2019 | 20:32

NEWS DALLA SEZIONE

Il vicepremier
Migranti, Salvini annuncia chisura del Cara di Borgo Mezzanone

Migranti, vicepremier: chiuderà Cara Borgo Mezzanone a Foggia

 
Il leader della lega in città

Salvini a Bari, in visita alla villa sequestrata alla mafia La diretta

 
A Gallipoli
Nigeriano sventa rapina in supermercato: Emiliano lo premia

Nigeriano sventa rapina in supermercato: Emiliano lo premia

 
L'analisi
Lecce scopre nuove «frecce» nella rincorsa verso la A

Lecce scopre nuove «frecce» nella rincorsa verso la A

 
Componente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
Le dichiarazioni
Confindustria, Boccia: «Economia rallenta, dati devono far riflettere»

Confindustria, Boccia: «Economia rallenta, dati devono far riflettere»

 
In via Milizia
Scritte su sede Movimente 5 Stelle a Lecce, si segue pista anarchica

Scritte su sede Movimento 5 Stelle a Lecce, si segue pista anarchica

 
L'emergenza
Xylella, conclusa l'inchiesta alla Camera: «Si può solo eradicare, non ci sono cure»

Xylella, conclusa l'inchiesta alla Camera: «Si può solo eradicare, non ci sono cure»

 
L'iniziativa
Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

 
Accoltellato un libico
Non vuole pagare uno dei suoi lavoratori e tenta di ucciderlo: arrestato sudanese nel Tarantino

Non vuole pagare uno dei suoi lavoratori e tenta di ucciderlo: arrestato sudanese nel Tarantino

 
Il leader della lega in città
Salvini a Bari per sostenere Romito. Prima la visita in villa sequestrata alla mafia, poi il comizio

Bari, Salvini: alla mafia solo mazzate 
Decaro: follia vendere villa confiscata Vd
Il leader in piazza: rivedi la diretta/Vd

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BariInaugura il 21 febbraio
Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

 
TarantoAl Teatro Fusco
La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

la storia

Una lettera dal fronte
arrivata 75 anni dopo
anche grazie ad Internet

lettera

Nell’era di Internet la magia dell’amore è un lettera vergata 75 anni fa. La scrive un contadino all’amata moglie dal fronte, giace negletta nell’ufficio postale di Uggiano La Chiesa, piccolo comune leccese, perché priva di bollo, arriva dopo anni nelle mani di un collezionista che l’acquista su eBay e dall’asettico portale 2.0 giunge finalmente all’indirizzo che il cuore trepidante del mittente aveva vergato sulla busta.
«Legge di attrazione», la chiamano i seguaci di «The Secret», il best-seller mondiale di Rhonda Byrne. La magia dell’amore che attraversa lo spazio-tempo e infiniti ostacoli per seguire la traiettoria del proprio destino.
Una storia da romanzo quella dell’epistola vergata da Francesco Piconese il 23 aprile del 1943 per la moglie Immacolata. «Amatissima mia moglie, ti scrivo questa lettera...». Il contadino salentino è a Bengasi, Libia, soldato della prima batteria di artiglieria contraerea, quarto gruppo. Sta bene in salute, ha nostalgia di casa, è provato dalla crudeltà della guerra, scrive col cuore. Il timbro di spedizione è del 25 aprile, quello di arrivo all’ufficio postale di Uggiano La Chiesa del 5 maggio. Qui però la missiva finisce tra le giacenze poiché, come ancora leggibile sulla busta, «sprovvista di bollo Italia». Le sue tracce si perdono per decenni, ma è proprio il web, additato spesso come «divoratore» del passato, «tiranno» dell’eterno presente, a dare un’altra chance a quelle parole d’amore antiche e accorate.

La lettera viene acquistata 5 anni fa on-line sul sito di eBay da un salentino, Antonio Vesmile. «L’ho comprata da un venditore milanese. Mi aveva incuriosito la sua destinazione, Uggiano La Chiesa, mio paese d’origine», racconta Vesmile, che si mette alla ricerca dei famigliari di Francesco Piconese, scomparso nel 1993. «Dopo tanti tentativi caduti nel nulla sono finalmente riuscito a mettermi in contatto con un nipote di Francesco al quale ho regalato la lettera originale, tenendo per me solo una fotocopia». Qualche giorno fa, dunque, per quel romantico foglio di carta, la fine dell’impervio viaggio durato 75 anni.
«Ricevere questa missiva è stato un dono immenso - commenta Gino, figlio di Francesco Piconese - mio padre amava rievocare il periodo della guerra, la sua permanenza nella città di Bengasi e, dopo la resa dell’esercito italiano, il suo trasferimento a Tripoli. Di questa lettera però non ci aveva mai fatto cenno. La custodiremo gelosamente: è un dolcissimo ricordo di nostro padre».

Resta avvolto nel mistero l’itinerario compiuto dalla lettera che, probabilmente, dopo anni di polveroso oblio nell’ufficio postale di Uggiano La Chiesa, è approdata - non si sa quando e in che modo - prima sulla bancarella di qualche antiquario e successivamente, con l’avvento di internet, sul portare on-line. «In passato mi è capitato di entrare in possesso di qualche vecchia lettera mai giunta a destinazione – racconta Antonio Vesmile – ma in questo caso mi ha colpito la crudeltà della burocrazia: com’è possibile che in un piccolo centro, dove tutti si conoscono, una lettera inviata dal fronte non sia stata consegnata per la mancanza di un bollo?».
Così, dopo tanti ostacoli, la concatenazione di coincidenze fortuite hanno dato le ali a quelle parole d'amore vergate con autentica passione, portandole a destinazione. Con la collaborazione della «Rete», al servizio, in questo caso, del più nobile tra i sentimenti umani.
[Daniela Pastore]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400