Domenica 21 Ottobre 2018 | 14:28

NEWS DALLA SEZIONE

Lo studio Ue
Basilicata corrotta, ecco chi paga la mazzette: la ricerca dell'Università di Gotenborg

Basilicata corrotta, ecco chi paga la mazzette: la rice...

 
Italia a 5 Stelle
Tap, Di Maio passa di lato a striscione attivisti a Circo Massimo

Tap, Di Maio passa di lato a striscione attivisti a Cir...

 
Indaga la Polizia
Foggia, grave un ragazzo 18 anni«Pestato da buttafuori discoteca»

Foggia, grave un ragazzo 18 anni «Pestato da buttafuori...

 
Il sequestro della villa
La denuncia alla Mirren farà scappare via i vip

«La denuncia alla Mirren farà scappare via i vip»

 
Calcio
Bari alla prova di MarsalaIl mister cerca la ripartenzaSegui la diretta dalle 15

Bari alla prova di Marsala
Segui la diretta dalle 15

 
Lavoro
Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: scadono 280 contratti

Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: sca...

 
Protesta a Bari
Disabili, addio palestra: la squadra di basket in carrozzina in strada:«Comune Bari accontenta gli amici»

Disabili, squadra  di basket in carrozzina per strada. ...

 
Davanti alla chiese
Bisceglie, spacciano 50 euro falseper le piantine dei malati di tumore

Bisceglie, spacciano 50 euro false per le piante dei ma...

 
Botto e risposta
Salvini-Decaro, «duello» sui migrantiIl ministro: a Bari ora sono 817,a gennaio con il Pd erano 2.383

Salvini-Decaro, «duello» sui migranti. Ministro: a Bari...

 
La denuncia di un comitato
Brindisi, raid xenofobo con mazzeferiti due migranti, uno è graveSventata altra aggressione

Brindisi, raid con mazze: feriti 2 migranti. 15enne: io...

 
In via Brigata Regina
Bari, scontro tra moto e auto: muore un ragazzo di 17 anni

Bari, terribile scontro tra moto e auto: muore un ragaz...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Ancora proteste

Presidio di donne e bambini
contro il depuratore di Manduria

Manduria, presidio di decine di persone  contro il depuratore

Manduria, presidio di decine di persone contro il depuratore

TARANTO - Anche oggi presidio di decine di persone, con in prima linea donne e bambini, in prossimità del cantiere allestito per la realizzazione del nuovo depuratore consortile di Manduria, in località Urmo Belsito-Specchiarica.

I manifestanti, alcuni dei quali si sono incatenati simbolicamente all’ingresso dell’uliveto e sono sul posto sin dalle prime luci dell’alba, si oppongono alla localizzazione dell’impianto a ridosso della riserva naturale e all’ipotesi di scarico a mare dei liquami. L’obiettivo è quello di impedire a mezzi e operai della ditta Putignano l’eventuale prosecuzione dei lavori in attesa della convocazione, da parte della Regione Puglia, del tavolo tecnico-politico congiunto richiesto dai sindaci di Manduria e Avetrana per individuare «una soluzione tecnicamente e giuridicamente accettabile - è detto nel documento - ed ampiamente condivisa».

Una barriera umana, composta in gran parte da donne e bambini, ha in effetti poi respinto stamani l'avanzata delle ruspe nel cantiere allestito per la realizzazione del nuovo depuratore. Non ci sono stati incidenti e la protesta è avvenuta sotto lo sguardo delle forze dell’ordine presenti sul posto dalle 6 di questa mattina.

E’ stato diffuso anche un appello su Facebook con l’invito ai cittadini a raggiungere il cantiere: «Accorrete numerosi - è il messaggio postato sul socia network - sul posto non lasciate da soli i bambini a difendere il nostro mare». I camion al momento sono fermi e i manifestanti continuano a protestare in maniera pacifica cantando e scandendo slogan.

Il sindaco di Avetrana Antonio Minò, in un post su Facebook ha scritto: «Lottiamo insieme per il futuro dei nostri figli a difesa del territorio e del mare. Vogliamo uno sviluppo turistico ecocompatibile. Un vero grazie per tutti coloro che sono presenti a lottare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400