Giovedì 18 Aprile 2019 | 22:22

NEWS DALLA SEZIONE

La curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
Arte
Bari, inaugurata opera di Tremlett «Wall Surface», dedicata a gallerista Marilena Bonomo

Bari, inaugurata opera di Tremlett «Wall Surface», dedicata a gallerista Marilena Bonomo

 
Le dichiarazioni
Ex Ilva, sindaco Taranto: «Esterrefatto da clima di semplificazione, come se problemi fossero risolti»

Ex Ilva, sindaco Taranto: «Esterrefatto da clima di semplificazione, come se problemi fossero risolti»

 
Il progetto
Aqp, sì al risanamento di 94 reti idriche comunali

Aqp, sì al risanamento di 94 reti idriche comunali

 
Nel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
Lega pro
Troina - Bari: la diretta della partita

Il Bari batte il Troina e vola in Serie C, De Laurentiis e Cornacchini: «Promozione meritata». Rivedi la diretta

 
Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 
Nel Leccese
Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

 
La protesta
Sindacati: «Ipermercati chiusi durante le feste o scioperiamo»

Sindacati: «Ipermercati chiusi durante le feste o scioperiamo»

 
Pugni e schiaffi
Detenuto georgiano manda in ospedale 4 agenti in carceri Foggia e Bari

Detenuto georgiano manda in ospedale 4 agenti in carceri Foggia e Bari

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

Disavventura per 19enne

«Qui per stare con mia zia»
Dogana Usa ferma
per errore un biscegliese

«Sono qui per lavoro» Dogana Usa arresta per errore un biscegliese

di NICOLA PEPE

Motivo della visita negli Stati Uniti? Vado a stare da una mia zia per impratichirmi un po' nella lingua e magari giocare a basket. Sono bastate queste poche parole, magari pronunciate con un inglese non perfetto, a «tradire» un ragazzo di 19 anni di Bisceglie, Paolo Amoruso, fermato nell'Aeroporto di Chicago negli Stati uniti dove ha trascorso una notte prima di essere «rispedito» in Italia perché bollato come clandestino.

L'episodio è accaduto all'Aeroporto internazionale O'Hare di Chicago dove il giovane biscegliese è arrivato armato di tanto entusiasmo. Sarebbe stato ospite per tre mesi da una zia nello stato dello Iowa che gli aveva offerto una opportunità per imparare l'inglese. Ma il «sogno americano» si è infranto alla Dogana dove nelle ultime settimane la visita di uno straniero viene vista come una potenziale "minaccia" soprattutto alla luce delle nuove norme introdotte dal presidente Trump.

«Una storia surreale che poteva accadere a chiunque dei nostri figli - spiega il padre del ragazzo appena rientrato a casa -. Come scritto anche sul documento di espulsione, Paolo ha semplicemente era negli Stati Uniti per andare dalla zia in Iowa e invece l'hanno sottoposto ad un vero e proprio interrogatorio. Volevano sapere come avrebbe trascorso le giornate e Paolo ha detto che voleva conoscere meglio la lingua e che magari avrebbe giocato a basket. "Da professionista?" hanno incalzato i doganieri, Paolo ha cercato di spiegare che era solo per giocare, ma a quel punto hanno ribadito che era troppo tempo da trascorrere così da un parente».

Così, al posto di salire su un volo che lo portasse alla destinazione finale del suo viaggio, in Iowa (a Cedar Rapids), è finito dritto in una stanza, senza possibilità di contattare i suoi familiari (il suo cellulare gli è stato sequestrato). Anzi, a dire il vero una chiamata al consolato l'ha fatta, ma quando Paolo ha chiesto di rifarla, la Dogana gli ha detto di no: «she's not your girlfriend» (lei non è la tua fidanzata).

A risolvere il problema è stato proprio la parente, la 60enne Lorraine Williams che attendeva il ragazzo a casa, ma invece ha ricevuto una telefonata dalla Dogana di Chicago che gli comunicava il suo arresto. Williams ha trascorso l'intera giornata di giovedì per trovare una via d'uscita, scomodando le segreterie di due senatori e alcuni politici influenti di Washington per tirar fuori il ragazzo da quello che è stato un fatale «errore». 

«E forse anche questo ha contribuito a farlo rimpatriare ancora prima - spiega il padre - gli hanno anticipato il volo di rientro. Forse temevano che le acque si potessero smuovere troppo». 

La notizia del fermo e rimpatrio del giovane pugliese, è stata ripresa da alcuni media americani. Grande paura per la mamma (ha perso la voce dopo due giorni di pianto) e per il papà che avevano lasciato andare il figlio per questa esperienza che, chissà, avrebbe potuto offrire un futuro al ragazzo. Paolo ora è tornato a casa, portandosi dietro il ricordo di un'America... ostile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400