Lunedì 27 Gennaio 2020 | 11:03

NEWS DALLA SEZIONE

L'incidente
Spari a Zapponeta, un uomo ferito a un piede da un proiettile

Spari a Zapponeta, un uomo ferito a un piede da un proiettile

 
L'inchiesta
Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

 
L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
Il voto
Regionali Calabria

Regionali, in Calabria l'azzurra Santelli «asfalta» il re del tonno, Callipo: oltre 20 punti di distacco. I dati

 
Lo scrutinio
Emilia Romagna, confronto tra Borgonzoni Bonaccini

Regionali, in Emilia Romagna Bonaccini vince con il 51,6%. Pd al 34%, Lega al 32. «Scompare» il M5S. I dati ufficiali

 
27 gennaio
Shoah in Puglia. Loizzo: «Ricordare è un valore»

Shoah in Puglia. Loizzo: «Ricordare è un valore»

 
La tragedia
San Severo, muore travolto da auto sulla statale 16

San Severo, muore travolto da auto sulla statale 16

 
Aggressione
Bari, autista Amtab picchiato: aveva chiesto a due ragazzi di non fumare sull'autobus

Bari, autista Amtab picchiato: aveva chiesto a due ragazzi di non fumare sull'autobus

 
Trasporti
Via libera al tunnel dell’Irpinia per unire Bari con Napoli

Via libera al tunnel dell’Irpinia per unire Bari con Napoli

 
Ambiente
Meno rifiuti sulle spiagge della Puglia: soprattutto bottiglie di plastica e reti per mitili

Meno rifiuti sulle spiagge della Puglia: soprattutto bottiglie di plastica e reti per mitili

 
La storia
L'amore di Liliana Segre per un marito conservatore: parla il figlio Alberto

L'amore di Liliana Segre per un marito conservatore: parla il figlio Alberto

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariCervelli in fuga
Laura, 19 anni, da Bari a Londra e poi in Africa: «All'estero credono in me. Non penso di tornare»

Laura, 19 anni, da Bari a Londra e poi in Africa: «All'estero credono in me. Non penso di tornare»

 
PotenzaSanità
Potenza, 70 posti a rischio tra infermieri e «oss» all’ospedale San Carlo

Potenza, 70 posti a rischio tra infermieri e «oss» all’ospedale San Carlo

 
MateraIl caso
A Policoro 5 colpi di pistola contro studio di un notaio

A Policoro 5 colpi di pistola contro studio di un notaio

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 
TarantoLa perquisizione dei cc
Cellulari e dosi di droga nel carcere di Taranto: 17 indagati

Cellulari e dosi di droga nel carcere di Taranto: 17 indagati

 
FoggiaA Pietramontecorvino
Foggia, uomo picchia a sangue anziano padre, la mamma avverte i cc: «Aiutateci»

Foggia, picchiava a sangue i genitori anziani e la moglie: arrestato 47enne

 
BrindisiShoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 

i più letti

reato ambientale

Fanghi del porto di Taranto
versati tra gli ulivi: 6 condanne

rifiuti brindisi

BRINDISI - Al termine di un processo per reati ambientali, per l’interramento negli uliveti del Brindisino dei fanghi provenienti dal porto di Taranto e in particolare dalla dismissione del sito Belleli di Taranto, il giudice monocratico di Brindisi, Genantonio Chiarelli ha deciso sei condanne (fino a un anno e dieci mesi di arresto) e quattro assoluzioni. Sono state inoltre condannate due ditte individuali per illecito amministrativo e sono stati confiscati i terreni usati per lo smaltimento «illecito» del materiale.

L’inchiesta dei carabinieri del Noe di Lecce, coordinata dal pm Giuseppe De Nozza, riguardò la gestione di discariche non autorizzate e il trasporto di rifiuti speciali pericolosi. Nel corso delle indagini furono sottoposte a sequestro cinque diverse aree coltivate a uliveti e frutteti e ricadenti a metà strada tra i territori di Brindisi e Mesagne: una di 10.000 metri quadri, un’altra di 17.000, una di 300 e infine due terreni di 20.000 metri quadri complessivi.

Secondo quanto accertato, il materiale di risulta interrato fra gli ulivi era costituito oltre che dai fanghi di dragaggio anche da plastiche ed inerti da demolizioni edili e non sarebbe stato utilizzabile per ripristini ambientali in terreni agricoli, essendo i fanghi impiegabili solo per ricolmamenti in aree ad uso industriale con falda acquifera naturalmente salinizzata.

I fanghi derivavano dall’intervento di messa in sicurezza e bonifica della falda superficiale nell’area ex Belleli, a ridosso dell’Ilva, in cui la «Belleli offshore», a partire dal 1981, ha svolto attività di sabbiatura, verniciatura e assemblaggio di elementi di piattaforme petrolifere. Il giudice ha riconosciuto al Ministero dell’Ambiente un risarcimento del danno da quantificarsi dinanzi al Tribunale civile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie