Sabato 16 Febbraio 2019 | 08:46

NEWS DALLA SEZIONE

L'anniversario
Bari, 20 anni dalla morte Tatarella: un libro per ricordarlo

Bari, ricordato Tatarella a 20 anni dalla morte

 
Sfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 
In via Manfredonia
Foggia, auto contro pilone, 76enne muore sul colpo

Foggia, auto contro pilone, 76enne muore sul colpo

 
Nel Materano
Frana a Pomarico, Governo dà l'ok allo stato d'emergenza

Frana a Pomarico, governo dà l'ok allo stato d'emergenza

 
A poggioreale (Na)
Viola i domiciliari, Tommy Parisi torna in carcere

Viola i domiciliari, Tommy Parisi torna in carcere

 
Sanità
Castellana Grotte, Emiliano inaugura il reparto di Oncologia al De Bellis

Castellana Grotte, Emiliano inaugura il reparto di Oncologia al De Bellis

 
Parla Gabrielli
Prefettura Bari, Gabrielli: «Terrorismo minaccia liquida, tenere alta la guardia»

Prefetto Bari: «Terrorismo minaccia liquida, tenere alta la guardia»

 
Nel Barese
Bancarotta fraudolenta per 1,3mln di euro: GdF sequestra capannone a Gioia del Colle, 4 denunce

Bancarotta per 1,3mln di euro: GdF sequestra capannone a Gioia del Colle, 4 denunce

 
L'appuntamento
Locri - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Bari, su Biancorosso le nuove maglie e il futuro di Cornacchini. Locri-Bari, il prepartita Video

 
Sanità
Asl Bari verso il licenziamento di 25 medici: «Stop ai pensionati negli ambulatori»

Asl Bari verso il licenziamento di 25 medici: «Stop pensionati in ambulatori»

 
Scandalo sanità
Diabete, scandalo Freestyle: la striscia per misurare glicemia, in Puglia costa più che nel resto d'Italia

Diabete: in Puglia la striscia per misurare glicemia costerà più che nel resto d'Italia

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIl caso
«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

 
BariL'anniversario
Bari, 20 anni dalla morte Tatarella: un libro per ricordarlo

Bari, ricordato Tatarella a 20 anni dalla morte

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 
MateraNel 2009
Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

 
TarantoDenunce
Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

 
PotenzaNel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
BrindisiProvoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
LecceNuove accuse
Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

 

san severo

Presa banda di giovani
tra furti e violenze
operavano in tre regioni

Tra gli arrestati anche due ragazze: Antonio Bonaventura, di 22 anni, Ciro Mazzeo, di 21, Giuseppe Scarcella, di 19, Andrea Stocola, di 23, Antonietta Cartanese, di 34, e Roberta Lucia Francillotti, di 21

Polizia San Severo arresti

SAN SEVERO (FOGGIA) - La polizia di Stato ha arrestato a San Severo (Foggia) due ragazze e quattro ragazzi accusati di aver fatto parte di una banda criminale dedita ad una trentina di furti di auto e al saccheggio di alcuni box. A due degli arrestati viene contestato anche il violento pestaggio di un medico che, dopo un incidente stradale, aveva ripreso con il suo telefonino i danni provocati dall’auto dei due finita contro alcune automobili in sosta.

Gli arrestati sulla base di un’ordinanza di custodia cautelare sono: Antonio Bonaventura, di 22 anni, Ciro Mazzeo, di 21, Giuseppe Scarcella, di 19, Andrea Stocola, di 23, Antonietta Cartanese, di 34, e Roberta Lucia Francillotti, di 21.
I luoghi in cui la banda agiva erano prevalentemente alcune località del Molise (Termoli) e Abruzzo (Vasto, Montesilvano), estendendosi in un caso anche nelle Marche. La refurtiva veniva poi trasferita a San Severo.

Il pestaggio del medico risale al 5 marzo scorso ed è attribuita dagli inquirenti a Bonaventura e Mazzeo che con una Renault Twingo finirono a forte velocità contro i bidoni dell’immondizia e due veicoli in sosta a San Severo. I due, mentre cercavano di fuggire rimuovendo a spinta la loro auto, si accorsero che un cittadino stava riprendendo quello che era accaduto con il proprio telefonino. Per questo Bonaventura e Mazzeo - secondo l’accusa - minacciarono prima l'uomo di spengnere il telefonino e, subito dopo, lo colpirono con calci e pugni fino a procurargli diverse ferite e la frattura orbitale dell’occhio. Il telefonino fu invece distrutto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400