Venerdì 22 Febbraio 2019 | 13:50

NEWS DALLA SEZIONE

In vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
Salute femminile
Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

 
I dati del 2018
In Puglia e Basilicata è record di consegne per l'e-commerce

In Puglia e Basilicata è record di consegne per l'e-commerce

 
Furto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
Tecnologia
È Turi la città con la differenziata più «smart» di Puglia: schizza all'82,32%

È Turi la città con la differenziata più «smart» di Puglia: schizza all'82,32%

 
Dopo il comizio di martedì
Bari, Salvini querelato dai genitori del rapinatore ucciso da Balducci: «Ci ha offeso»

Bari, Salvini querelato dai genitori del rapinatore ucciso da Balducci:
«Ha offeso noi e Giacomo»

 
La scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore di Presicce VD

 
Lotta al caporalato
Castellaneta, nascondevano nel bagagliaio braccianti in nero: 2 arresti

Castellaneta, nascondevano nel bagagliaio i braccianti: 2 arresti

 
L'ira dei medici
Sanità in Puglia, scure sulle liste d’attesa: via i direttori generali inadempienti

Sanità, scure sulle liste d’attesa: via i direttori generali inadempienti

 
La polemica
Xylella, Ciampolillo (M5s) contro Centinaio: «I pugliesi non sono drogati»

Xylella, Ciampolillo (M5s) contro Centinaio: «I pugliesi non sono drogati»

 
Il caso
Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIn vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
HomeSalute femminile
Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

 
TarantoL'arresto
Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
HomeLa scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore di Presicce VD

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

a casarano

Incendio all'ospedale
paura tra i pazienti

Incendio all'ospedalepaura tra i pazienti

foto Rocco Toma

CASARANO - In fiamme lo scantinato dell'ospedale di Casarano. Momenti di paura, nella tarda serata di ieri, a causa di un rogo scoppiato nei locali della lavanderia del «Francesco Ferrari». Nessuna persona è rimasta ferita, ma si è reso necessario lo spostamento di alcuni pazienti per evitare intossicazioni. Il fumo, infatti, in pochi minuti ha invaso i corridoi, in particolare quelli del piano terra e del pronto soccorso.Tutto è accaduto intorno alle 22.30. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco dei distaccamenti di Ugento e Gallipoli, che hanno domato le fiamme e messo in sicurezza i locali. In loro ausilio sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia cittadina.
Ancora sconosciute le cause che hanno fatto scoppiare l’incendio, anche se tutto lascia pensare che si sia trattato di un episodio accidentale: le fiamme potrebbero essere partite a causa di un cortocircuito. (Pierangelo Tempesta)

In mattinata tutti i pazienti dei reparti di ginecologia ed ortopedia che erano stati allontanati saranno riportati nella loro stanze. Il rogo di ieri notte aveva bloccato temporaneamente l’attività del Pronto Soccorso, senza però causare feriti o intossicati. Le cause dell’incendio sono da accertare e i tecnici hanno avviato le verifiche. Nelle prossime ore i vigili del fuoco verificheranno danni ed eventuali problemi strutturali.
A provocare qualche preoccupazione, oltre alle fiamme, è stato il fumo che ha invaso gli ambienti del Pronto Soccorso e lambito quelli adiacenti e dei piani superiori. Per questo sono stati evacuati i reparti di ginecologia e ortopedia, trasferendo i pazienti in altri reparti dello stesso ospedale.

«Non ci sono stati feriti - spiega il direttore sanitario della Asl Lecce Antonio Sanguedolce - perché il personale addetto e i vigili del fuoco sono intervenuti prontamente. Ora si sta lavorando per ripristinare celermente la normalità nell’ospedale, tenendo conto che bisogna fare le dovute verifiche». La situazione è costantemente monitorata dalla Direzione strategica di Asl Lecce. «E' stata una notte difficile - spiega il direttore generale Silvana Melli - perché un incendio in un ospedale è sempre un evento pericoloso e che va gestito con competenza. La risposta del nostro personale e quella dei vigili del fuoco è stata efficace e in grado di ridurre al minimo i problemi e, soprattutto, ha impedito che ci fossero conseguenze per le persone: è questa la cosa più importante». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400