Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 19:43

NEWS DALLA SEZIONE

Sostegno alla ricerca
Tornano le arance Airc anti-cancro: il 26 gennaio in tutte le piazze pugliesi

Tornano le arance Airc anti-cancro: il 26 gennaio in tutte le piazze pugliesi

 
Serie B
Lecce, nel fortino di Salerno la spinta di Tachtsidis

Lecce, nel fortino di Salerno la spinta di Tachtsidis

 
La vertenza
Gazzetta, incontro tra le parti alla Regione PugliaDi Maio alla Camera: «Sono vicino ai lavoratori»

Gazzetta, incontro tra le parti alla Regione Puglia. Di Maio: «Vicino ai lavoratori»

 
Ambiente
Trivelle nello Ionio, ministro Costa: «Nessun ok o me ne vado»

Trivelle nello Ionio, ministro Costa: «Nessun ok o me ne vado»

 
Sentenze tributarie pilotate
Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

 
Caccia ai ladri nel leccese
Caprarica, irrompono nell'ufficio postale da un buco nel muro e rubano 18mila euro

Caprarica, irrompono nell'ufficio postale da un buco nel muro e rubano 18mila euro

 
L'evento per grandi e piccini
Putignano, il 17 febbraio via al Carnevale

Putignano, il 17 febbraio via al Carnevale

 
Il caso
Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

 
Inchiesta da Lecce
Trani, magistrati arrestati: «Savasta modificò video per incastrare i cc»

Trani, magistrati arrestati: «Savasta modificò video per incastrare i cc»

 
Nel Foggiano
Robot umanoidi negli ospedali: parte sperimentazione a S.Giovanni Rotondo

Robot umanoidi negli ospedali: parte sperimentazione a S.Giovanni Rotondo

 
Dai cc forestali
Campo volo elicotteri a Ostuni vicino a ulivi e costa: sequestrato

Campo volo elicotteri a Ostuni vicino a ulivi e costa: sequestrato

 

Furono bloccati in Porto

Iracheni con documenti falsi
15 patteggiamenti a Bari

porto bari

Hanno patteggiato pene comprese fra i 14 e 18 mesi di reclusione i quindici cittadini di nazionalità irachena, iraniana e siriana arrestati nel porto di Bari dalla Polizia di Stato nelle scorse settimane perché trovati in possesso di documenti contraffatti e di provenienza illecita.
Nel processo per direttissima con contestuale convalida degli arresti in flagranza, gli indagati hanno raccontato il proprio viaggio fino in Italia. Dinanzi al giudice Domenico Mascolo hanno spiegato di aver incontrato in un parco ad Atene, in Grecia, un cittadino afghano che avrebbe fornito loro i documenti falsi con i quali poi si sono imbarcati su un traghetto diretto a Bari con l’obiettivo di raggiungere la Germania per ricongiungersi con alcuni parenti. Ciascun documento, hanno detto al giudice, sarebbe costato 3mila euro, compresi quelli per le donne e i bambini, 28 in totale. Una volta sbarcati nel porto di Bari, però, gli uomini sono stati arrestati in flagranza, mentre le donne e i figli affidati a strutture di accoglienza. A circa dieci giorni dagli arresti, gli indagati hanno ottenuto l’immediata scarcerazione dopo il patteggiamento con la sospensione della pena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400