Domenica 15 Dicembre 2019 | 18:31

NEWS DALLA SEZIONE

nel Foggiano
S.Giovanni Rotondo, trova borsello con 20mila euro e lo restituisce al proprietario

S.Giovanni Rotondo, trova borsello con 20mila euro e lo restituisce al proprietario

 
serie c
Casertana - Bari: la diretta della partita

Casertana - Bari: la diretta della partita

 
I verbali
Giustizia svenduta, pm Scimè: mai preso soldi, D'InNtrono mente e Savasta (ex pm) non è lucido

Giustizia svenduta, pm Scimè: mai preso soldi, D'Introno mente e Savasta (ex pm) non è lucido

 
Verso le regionali
Centrosinistra, primarie non decollano. Amati attacca Emiliano: evita i dibattiti

Centrosinistra, primarie non decollano. Amati attacca Emiliano: evita i dibattiti

 
Il colpo nel 2016
Trinitapoli, assalto armato a portavalori: andriese incastrato dal dna

Trinitapoli, assalto armato a portavalori: andriese incastrato dal dna

 
Verso il voto
Regionali, Salvini a Bari per sfidare Emiliano. E domani arriva la Meloni

Regionali, Salvini a Bari per sfidare Emiliano. E domani arriva la Meloni

 
Via 53mila persone
Bomba day

Brindisi, bomba messa in sicurezza dall'Esercito: la gente ritorna a casa
Le operazioni dall'alto - Video

 
sindacato giornalisti
Congresso Assostampa Puglia: Martellotta rieletto presidente fino al 2023

Congresso Assostampa Puglia: Martellotta rieletto presidente fino al 2023

 
serie a
Tonfo del Lecce: a Brescia finisce 3-0 FOTO

Tonfo del Lecce in trasferta: a Brescia finisce 3-0 FOTO

 
La vicenda
Popolare Bari, sindacati e consumatori: tutelare 3mila lavoratori e 70mila azionisti

Popolare Bari, sindacati e consumatori: tutelare 3mila lavoratori e 70mila azionisti

 

Il Biancorosso

serie c
Casertana - Bari: la diretta della partita

Casertana - Bari: la diretta della partita

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccenel Salento
Novoli, cominciata la costruzione della Fòcara: posate prime fascine di tralci di vite

Novoli, cominciata la costruzione della Fòcara: posate prime fascine di tralci di vite

 
Foggianel Foggiano
S.Giovanni Rotondo, trova borsello con 20mila euro e lo restituisce al proprietario

S.Giovanni Rotondo, trova borsello con 20mila euro e lo restituisce al proprietario

 
Potenzasan silvestro
Potenza, non è Capodanno Rai se non c'è «La Ricotta»

Potenza, non è Capodanno Rai se non c'è «La Ricotta»

 
BrindisiVia 53mila persone
Bomba day

Brindisi, bomba messa in sicurezza dall'Esercito: la gente ritorna a casa
Le operazioni dall'alto - Video

 
Tarantosulla SS 106
Taranto, guida ubriaco con 200 stecche di sigarette nel portabagagli: denunciato

Taranto, guida ubriaco con 200 stecche di sigarette nel portabagagli: denunciato

 
Materanel Materano
Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

 
Batil caso
Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

 

i più letti

Stop erogazione contributi

Ilva l'Europa apre
indagine su aiuti Stato

Ilva

L'Ilva

BRUXELLES - Giornata convulsa per l’Ilva. Da un lato il nuovo capitolo del confronto tra Roma e Bruxelles, con la commissione Ue che ha deciso oggi di aprire l’indagine per aiuti di Stato. Dall’altro, le polemiche scaturite in Italia dalla decisione di nominare come nuovo direttore generale Italo Pucci, imputato per il rogo alla Thyssenkrupp di Torino. Polemiche tali da indurre l'ex manager del gruppo tedesco a rinunciare all’incarico, dopo che i suoi legali avevano comunque già ribadito la sua estraneità ai fatti, in quanto al tempo dell’incidente Pucci era Consigliere di Amministrazione con «deleghe specifiche» per le aree commerciale e marketing.

«Mi sembra una scelta quantomeno discutibile. Il 13 maggio ci sarà la sentenza definitiva nella Cassazione del processo Thyssen; Pucci è stato condannato nella sentenza d’appello bis a sei anni e dieci mesi», ha commentato su Facebook Antonio Boccuzzi, deputato Pd, sopravvissuto al rogo nell’acciaieria. Più pesanti i commenti dei parenti delle vittime, che si sono detti «schifati» dalla decisione.

Parole che evidentemente hanno indotto Pucci a fare un immediato passo indietro, con un comunicato in cui ringrazia i commissari dell’Ilva per «la fiducia dimostrata». Tuttavia, sottolinea, «non ritengo di accettare l’offerta e preferisco attendere l’esito del ricorso in Cassazione». Perchè, prosegue, "confido che i giudici supremi sapranno dare il giusto peso alle responsabilità penali personali». Resterà quindi in Ilva, dove, spiega, «sono tornato un anno fa», e «continuerò a collaborare come manager per il risanamento e il rilancio della società».

Sul fronte europeo, la Commissione «vaglierà in particolare se l'accesso agevolato al finanziamento accordato all’Ilva per ammodernare lo stabilimento di Taranto le dia un vantaggio sui concorrenti. Data l’urgenza di decontaminare il sito, la Commissione prevede anche garanzie che consentono all’Italia di attuare subito il risanamento ambientale».

Dati i problemi di sovraccapacità presenti nell’industria siderurgica dell’Ue, spiega Bruxelles, «le norme sugli aiuti di Stato consentono solo di promuovere la competitività a lungo termine e l’efficienza delle acciaierie, ma non di sostenere i produttori che versano in difficoltà finanziarie».
Nel caso specifico dell’Ilva, ha detto la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager, «collaboreremo con l’Italia per superare le nostre attuali preoccupazioni. La migliore garanzia di un futuro sostenibile per la produzione siderurgica nel Tarantino è la cessione delle attività dell’Ilva a un acquirente che le metta in conformità con le norme ambientali e le sfrutti a scopi produttivi. La decisione odierna chiarisce inoltre all’Italia che può sostenere il risanamento della grave situazione ambientale nel sito di Taranto, purchè la spesa sostenuta sia poi rimborsata dall’inquinatore».
«In tutta l’Ue l’industria siderurgica deve fare i conti con la sovraccapacità a livello mondiale e con la forza delle importazioni, sfide alle quali occorre rispondere migliorando la competitività mondiale del settore nel lungo periodo. In quest’ottica, le norme Ue sugli aiuti di Stato consentono agli Stati membri, per esempio, di sostenere le attività di ricerca o di alleviare i costi energetici delle imprese siderurgiche, mentre la Commissione si occupa di evitare distorsioni nel commercio internazionale applicando provvedimenti antidumping o antisovvenzioni», ha spiegato la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager.
«Per lo stesso motivo gli Stati membri e la Commissione hanno instaurato garanzie rigorose che impediscono di erogare aiuti di Stato per soccorrere e ristrutturare le imprese siderurgiche in difficoltà. Si evitano così i danni di una corsa alle sovvenzioni fra gli Stati membri e si scongiura il rischio che l'erogazione incontrollata di aiuti di Stato in un Paese metta ingiustamente a repentaglio migliaia di posti di lavoro in tutta l'Ue», ha aggiunto.

Dati i problemi di sovraccapacità presenti nell’industria siderurgica dell’Ue, spiega Bruxelles, «le norme sugli aiuti di Stato consentono solo di promuovere la competitività a lungo termine e l’efficienza delle acciaierie, ma non di sostenere i produttori che versano in difficoltà finanziarie».

Nel caso specifico dell’Ilva, ha detto la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager, «collaboreremo con l’Italia per superare le nostre attuali preoccupazioni. La migliore garanzia di un futuro sostenibile per la produzione siderurgica nel Tarantino è la cessione delle attività dell’Ilva a un acquirente che le metta in conformità con le norme ambientali e le sfrutti a scopi produttivi. La decisione odierna chiarisce inoltre all’Italia che può sostenere il risanamento della grave situazione ambientale nel sito di Taranto, purchè la spesa sostenuta sia poi rimborsata dall’inquinatore».

«In tutta l’Ue l’industria siderurgica deve fare i conti con la sovraccapacità a livello mondiale e con la forza delle importazioni, sfide alle quali occorre rispondere migliorando la competitività mondiale del settore nel lungo periodo. In quest’ottica, le norme Ue sugli aiuti di Stato consentono agli Stati membri, per esempio, di sostenere le attività di ricerca o di alleviare i costi energetici delle imprese siderurgiche, mentre la Commissione si occupa di evitare distorsioni nel commercio internazionale applicando provvedimenti antidumping o antisovvenzioni», ha spiegato la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager.

«Per lo stesso motivo gli Stati membri e la Commissione hanno instaurato garanzie rigorose che impediscono di erogare aiuti di Stato per soccorrere e ristrutturare le imprese siderurgiche in difficoltà. Si evitano così i danni di una corsa alle sovvenzioni fra gli Stati membri e si scongiura il rischio che l'erogazione incontrollata di aiuti di Stato in un Paese metta ingiustamente a repentaglio migliaia di posti di lavoro in tutta l'Ue», ha aggiunto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie