Sabato 06 Marzo 2021 | 03:34

NEWS DALLA SEZIONE

Nuove proposte
Il foggiano Gaudiano trionfa a Sanremo Giovani

Sanremo 2021, il foggiano Gaudiano trionfa nella categoria giovani

 
L'idea
Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

 
Dall'8 marzo
Covid 19, Puglia resta in zona gialla e Basilicata in zona rossa: cambiano Campania, Friuli e Veneto

Coronavirus, Puglia resta in zona gialla e Basilicata in zona rossa: cambiano Campania, Friuli e Veneto.
A Bari misure restrittive nel weekend

 
La curiosità
Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

 
Serie C
Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 24.036 casi e 297 morti nelle ultime 24 ore

Covid in Italia, 24.036 casi e 297 morti nelle ultime 24 ore

 
La cerimonia
Di Maio e Rama a Bari per il trentennale degli sbarchi da Albania: «Orgogliosi della Puglia»

Di Maio e Rama a Bari per il trentennale degli sbarchi dall'Albania: «Orgogliosi della Puglia»

 
Lotta al virus
Covid Puglia, indice Rt è a 0,93, ma il rischio è moderato. Slitta apertura ospedale in Fiera a Bari

Covid Puglia, indice Rt è a 0,93, ma il rischio è moderato. Slitta apertura ospedale in Fiera a Bari

 
Lotta al virus
VACCINI ANTI COVID

Vaccini, in Puglia dosi a 52mila over 80, 41mila nelle scuole. Emiliano: «Governo timido. Terza ondata? Devastante»

 
dati regionali
Covid in Puglia, curva contagi ancora alta: oltre 1400 casi (13,46%) e altri 19 morti: 610 nuvi contagi nel barese

Puglia, curva contagi ancora alta: 1418 casi (13,5%) e 19 morti. Vaccini, «pace» tra Regione e medici di base

 
l'intesa
Puglia, firmato accordo Regione-Smi: medici di base potranno effettuare vaccinazioni anti Covid

Puglia, firmato accordo Regione-Smi: medici di base potranno effettuare vaccinazioni anti Covid. Fimmg: «I pazienti saranno chiamati»

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNuove proposte
Il foggiano Gaudiano trionfa a Sanremo Giovani

Sanremo 2021, il foggiano Gaudiano trionfa nella categoria giovani

 
BariMisure restrittive
Covid 19 a Bari, stop all'asporto dalle 18 nei fine settimana: l'ordinanza

Covid Bari, stop all'asporto nei fine settimana a partire dalle 18: l'ordinanza

 
PotenzaL'idea
Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
LecceLa curiosità
Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

ambiente

Altamura, sette «no»
al deposito nucleare

I consigli comunali di Altamura, Matera, Gravina, Santeramo, Irsina, Spinazzola e Poggiorsini metteranno nero su bianco di non essere candidabili ad ospitare il parco tecnologico in cui confluiranno le scorie nucleari

murgia

Murgia

di ONOFRIO BRUNO


ALTAMURA - Un unico «no» che vale per sette. Questo pomeriggio, alle 16.30, al Teatro Mercadante, si riuniranno in seduta congiunta i consigli comunali di Altamura, Matera, Gravina, Santeramo, Irsina, Spinazzola e Poggiorsini per dichiarare nero su bianco di non essere candidabili ad ospitare il parco tecnologico in cui confluiranno le scorie dell’eredità nucleare ed i rifiuti radioattivi. L’obiettivo è scongiurare del tutto la possibilità che il territorio murgiano, a cavallo fra Puglia e Basilicata, possa rientrare nei siti idonei.
I sette consigli approveranno un documento unitario in cui faranno richiesta alle rispettive Regioni di dichiarare le aree del territorio regionale e dei sette Comuni «non disponibili alla localizzazione del deposito nazionale destinato allo smaltimento a titolo definitivo dei rifiuti radioattivi e del Parco tecnologico».

Il documento sarà poi trasmesso al Consiglio dei Ministri, ai Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente ed alle rispettive Regioni. La questione è particolarmente delicata e tiene sul filo del rasoio alcune regioni italiane tra cui la Puglia e la Basilicata. Più volte è circolata l’ipotesi del territorio murgiano come idoneo ma ad oggi non c’è alcuna ufficialità in quanto non è stata ancora pubblicata la Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee (Cnapi). L’iter, infatti, si è fermato di colpo sebbene si attendesse di conoscerla già entro la fine dell’estate. Tanto che la parlamentare altamurana del Partito democratico, Liliana Ventricelli, ha presentato una nuova interrogazione alla Camera dei deputati per «capire i motivi dei ritardi» e per «chiedere di rendere l’iter trasparente in modo da non creare timori e non alimentare spettri».

La procedura per la realizzazione del deposito nucleare prevede che i territori possano dichiarare di non candidarsi, di fatto escludendosi. Ed è quello che faranno i Comuni di Altamura, Matera, Gravina, Santeramo, Irsina, Spinazzola e Poggiorsini oggi. E’ prevista la partecipazione dei sindaci, dei rispettivi consiglieri comunali e di altre autorità nonché cittadini, associazioni e comitati che tengono alta la guardia.
Il consigliere regionale Gianni Stea (Schittulli-Ncd-Area Popolare) bolla il deposito nucleare come «velenoso regalo» da respingere «mostrando unità e compattezza», perché lo sviluppo del territorio è nella «direzione di un turismo ecocompatibile e di un ritorno alle tipiche attività legate all’artigianato e all’agricoltura».
La Sogin, società che ha le competenza sul nucleare italiano, descrive il deposito come una struttura che consentirà la sistemazione definitiva di circa 75 mila metri cubi di rifiuti di bassa e media attività e lo stoccaggio temporaneo di circa 15 mila metri cubi di rifiuti ad alta attività. Dei circa 90mila metri cubi di rifiuti radioattivi, il 60% deriverà dalle operazioni di smantellamento degli impianti nucleari, mentre il restante 40% dalle attività di medicina nucleare, industriali e di ricerca, che continueranno a generare rifiuti anche in futuro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie