Sabato 22 Settembre 2018 | 13:02

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

ambiente

Altamura, sette «no»
al deposito nucleare

I consigli comunali di Altamura, Matera, Gravina, Santeramo, Irsina, Spinazzola e Poggiorsini metteranno nero su bianco di non essere candidabili ad ospitare il parco tecnologico in cui confluiranno le scorie nucleari

murgia

Murgia

di ONOFRIO BRUNO


ALTAMURA - Un unico «no» che vale per sette. Questo pomeriggio, alle 16.30, al Teatro Mercadante, si riuniranno in seduta congiunta i consigli comunali di Altamura, Matera, Gravina, Santeramo, Irsina, Spinazzola e Poggiorsini per dichiarare nero su bianco di non essere candidabili ad ospitare il parco tecnologico in cui confluiranno le scorie dell’eredità nucleare ed i rifiuti radioattivi. L’obiettivo è scongiurare del tutto la possibilità che il territorio murgiano, a cavallo fra Puglia e Basilicata, possa rientrare nei siti idonei.
I sette consigli approveranno un documento unitario in cui faranno richiesta alle rispettive Regioni di dichiarare le aree del territorio regionale e dei sette Comuni «non disponibili alla localizzazione del deposito nazionale destinato allo smaltimento a titolo definitivo dei rifiuti radioattivi e del Parco tecnologico».

Il documento sarà poi trasmesso al Consiglio dei Ministri, ai Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente ed alle rispettive Regioni. La questione è particolarmente delicata e tiene sul filo del rasoio alcune regioni italiane tra cui la Puglia e la Basilicata. Più volte è circolata l’ipotesi del territorio murgiano come idoneo ma ad oggi non c’è alcuna ufficialità in quanto non è stata ancora pubblicata la Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee (Cnapi). L’iter, infatti, si è fermato di colpo sebbene si attendesse di conoscerla già entro la fine dell’estate. Tanto che la parlamentare altamurana del Partito democratico, Liliana Ventricelli, ha presentato una nuova interrogazione alla Camera dei deputati per «capire i motivi dei ritardi» e per «chiedere di rendere l’iter trasparente in modo da non creare timori e non alimentare spettri».

La procedura per la realizzazione del deposito nucleare prevede che i territori possano dichiarare di non candidarsi, di fatto escludendosi. Ed è quello che faranno i Comuni di Altamura, Matera, Gravina, Santeramo, Irsina, Spinazzola e Poggiorsini oggi. E’ prevista la partecipazione dei sindaci, dei rispettivi consiglieri comunali e di altre autorità nonché cittadini, associazioni e comitati che tengono alta la guardia.
Il consigliere regionale Gianni Stea (Schittulli-Ncd-Area Popolare) bolla il deposito nucleare come «velenoso regalo» da respingere «mostrando unità e compattezza», perché lo sviluppo del territorio è nella «direzione di un turismo ecocompatibile e di un ritorno alle tipiche attività legate all’artigianato e all’agricoltura».
La Sogin, società che ha le competenza sul nucleare italiano, descrive il deposito come una struttura che consentirà la sistemazione definitiva di circa 75 mila metri cubi di rifiuti di bassa e media attività e lo stoccaggio temporaneo di circa 15 mila metri cubi di rifiuti ad alta attività. Dei circa 90mila metri cubi di rifiuti radioattivi, il 60% deriverà dalle operazioni di smantellamento degli impianti nucleari, mentre il restante 40% dalle attività di medicina nucleare, industriali e di ricerca, che continueranno a generare rifiuti anche in futuro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

San Pietro Vernotico, fa retromarciacon l'auto: investe e uccide la moglie

San Pietro Vernotico, fa retromarcia con l'auto: investe e uccide la moglie

 
Picerno, torna in chiesa San Roccodipinto rubato e trovato ad Amalfi

Picerno, torna in chiesa San Rocco dipinto rubato e trovato ad Amalfi

 
Martinata, fucili di precisione e pistola in casa: in cella 53enne

Martina Franca, pistole a fucili di precisione in casa: in cella 53enne

 
Gallipoli, turista 33enne ubriacoprecipita dal balcone e muore

Gallipoli, turista 33enne ubriaco
precipita dal balcone e muore

 
Blitz dei Nas in centro commercialesequestrati 500 chili di cibi asiatici

Blitz dei Nas in centro commerciale
sequestrati 500 chili di cibi asiatici

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Bari, il clan minacciava commesso per i debiti della cocaina: 3 arresti

Bari, il clan minacciava commesso per i debiti della cocaina: 3 arresti

 
«Mai con Salvini» contro Casapound, rissa sfiorata nel quartiere Libertà

Bari, aggressione a corteo antirazzista 
3 feriti. Casapound:«Ci siamo difesi»
Salvini: in galera, ma accertare i fatti

 

GDM.TV

Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 

PHOTONEWS