Lunedì 08 Agosto 2022 | 12:56

In Puglia e Basilicata

IL PROGETTO

Incendi boschivi, il «gotha» internazionale degli esperti in Puglia

Incendi boschivi, il «gotha» internazionale degli esperti in Puglia

La piaga degli incendi boschivi

Dal 5 al 7 luglio l'assemblea del progetto europeo Silvanus. L'obiettivo «è prevenire e combattere la minaccia del fuoco e realizzare una gestione ecosostenibile»

04 Luglio 2022

Redazione online

La Puglia, per 4 giorni, sarà il Gotha sulla prevenzione del fuoco boschivo. Esperti internazionali saranno infatti tra Bari e il Gargano tra il 5 e 7 luglio. L'appuntamento costituisce l'assemblea generale del progetto internazionale «Silvanus-Integrated Technological and Information Platform for Wildfire Management».

Silvanus riunisce 49 partner provenienti da Unione Europea, Brasile, Indonesia e Australia, tra cui l'Asset, l'agenzia regionale strategica per lo sviluppo ecosostenibile del territorio. L'obiettivo, come viene spiegato in una nota stampa, «è prevenire e combattere la minaccia degli incendi boschivi, migliorare la resilienza delle foreste ai cambiamenti climatici e realizzare una piattaforma di gestione forestale ecosostenibile». Finanziato nell'ambito del programma europeo Horizon 2020 Green Deal, il progetto prevede l'organizzazione di attività pilota in 11 Paesi, di cui 8 europei (Francia, Italia, Slovacchia, Grecia, Repubblica Ceca, Portogallo, Croazia e Romania) e 3 extra-europei quali Indonesia, Brasile e Australia). «La difesa dell'ambiente, in tutte le sue declinazioni, è una delle priorità della Regione Puglia. In questo caso, Asset - spiega il suo direttore Elio Sannicandro - contribuisce in particolare alle attività di prevenzione, rilevazione e ripristino legate agli incendi boschivi pugliesi e coordina il progetto pilota italiano che avrà luogo nel Parco Nazionale del Gargano coinvolgendo diversi soggetti tra cui l’Ente gestore del Parco e la Protezione Civile».

Il meeting vedrà la partecipazione di oltre 100 referenti dei partner progettuali provenienti dai diversi paesi europei ed extra europei e prevede nei primi due giorni, il 5 e il 6, i lavori tecnici legati alle attività di ricerca e confronto dalle 9 alle18.30 presso la Camera di Commercio di Bari. Quindi la parte applicativa del progetto pilota nel Parco del Gargano, tra rillevamenti con droni sperimentali e attività dimostrative che Asset sta coordinando con la Protezione civile, l’Autorità di gestione del Parco, l’Agenzia regionale attività irrigue e forestali (Arif) e con il partner tecnologico Fincons. Chiusura all'insegna della partnership con i campionati mondiali di Orienteering in programma sul Gargano dall'8 al 16 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725