Giovedì 29 Settembre 2022 | 20:47

In Puglia e Basilicata

covid

In Puglia occupato il 2% dei posti letto nelle Terapie intensive

Puglia, aumentano i posti letto nella terapia intensiva

Situazione stazionaria dal 30 giugno. Si riaffaccia l'idea delle zone a rischio

20 Luglio 2021

Redazione online

Bari - In Puglia dal 30 giugno scorso l'occupazione dei posti letto nelle Terapie intensive da parte di pazienti Covid è ferma al 2%, non si registrano più miglioramenti. È quanto emerge dal rapporto dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionale (Agenas) aggiornato a ieri. Anche negli altri reparti, Malattie infettive e Pneumologia, il tasso di occupazione è al 2%. L’ultimo scostamento si è registrato il 14 luglio, quando il tasso era al 3%.

La percentuale di occupazione dei posti letto potrebbe rivelarsi fondamentale per la decisione sulle «aree di rischio» (bianca, gialla, arancione e rossa) delle regioni, se il governo dovesse decidere di cambiare i parametri di valutazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725