Lunedì 03 Agosto 2020 | 14:07

NEWS DALLA SEZIONE

calcio
La promessa solenne di Sticchi Damiani:«Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

Lecce, la promessa di Sticchi Damiani: «Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

 
orrore nel tarantino
Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 9 nuovi casi, tra Bari, Lecce e Foggia, su 865 test

Coronavirus, in Puglia 9 nuovi casi, tra Bari, Lecce e Foggia, su 865 test

 
post-Covid
Ansia e panico, salute mentale a prova di virus

Ansia e panico, salute mentale a prova di Coronavirus: in aumento i disagi psicologici

 
Legge elettorale
Bari, doppia preferenza al via l'iter alla Camera

Doppia preferenza, parte oggi l'iter per l'approvazione

 
Ostaggi Selvaggi
Di Cagno Abbrescia: «Io ex sindaco in cerca d'acqua»

Di Cagno Abbrescia: «Io ex sindaco di Bari, ora in Aqp»

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata positiva una badante della Moldavia, asintomatica, su 277 test

Coronavirus, in Basilicata positiva una badante della Moldavia, asintomatica, su 277 test

 
nel leccese
Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

 
l'emergenza
Puglia, piano regionale anti-Covid, Emiliano: «Non possiamo permetterci nuovo lockdown»

Puglia, piano regionale anti-Covid, Emiliano: «Non possiamo permetterci nuovo lockdown»

 

Il Biancorosso

serie C
Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materal'emergenza
Ferrandina, arrivano i migranti ma fra tanti timori

Ferrandina: arrivano i migranti ma fra tanti timori

 
Tarantoorrore nel tarantino
Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

 
Brindisil'episodio
Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

 
BatBarriere architettoniche
Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

 
BariFase 3
Un barese formerà i medici serbi

Un barese formerà i medici serbi per il trattamento del Coronavirus

 
Potenzala scoperta
Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

 
Leccenel leccese
Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

 

i più letti

L'annuncio

Regionali Puglia 2020, Lopalco conferma: «Sì, mi candido». Per Emiliano già assessore alla Sanità. Scoppia la bufera

Non lascerà l’incarico alla Task force Coronavirus della Puglia

Puglia, parla capo politiche contrasto Covid Lopalco: «O misure contenimento, o sistema sanitario in tilt»

Il prof.Pierluigi Lopalco

BARI -  «Ho dato la mia disponibilità a candidarmi alle prossime Regionali in Puglia, non conosco i dettagli ma sicuramente sarà nella lista civica Con Emiliano». Lo annuncia l’epidemiologo Pierluigi Lopalco, capo della task force pugliese per l’emergenza Coronavirus. La sua candidatura era ormai nell’aria e anche questa mattina il governatore Michele Emiliano, durante la presentazione delle 14 liste che lo sosterranno alle regionali di settembre, ha ammesso che è persino pronto a cedere la delega alla sanità a Lopalco, in caso di vittoria.

«Quando ci si candida lo si fa per vincere, poi vediamo cosa succede», dice Lopalco, che non lascerà il suo incarico da coordinatore della task force: «Ho un contratto a termine che ho l'obbligo di portare avanti, anche perché qui c'è da prepararsi ad una eventuale seconda ondata di contagio e dobbiamo organizzare il piano. L’ho detto anche al presidente - ha aggiunto - non riuscirò a fare campagna elettorale, c'è tanto lavoro da fare».

Il governatore pugliese Michele Emiliano, ricandidato, è pronto a cedergli la delega alla Sanità e nominarlo assessore in caso di vittoria alle prossime elezioni regionali, ma prima l’epidemiologo Pierluigi Lopalco, da marzo scorso a capo della task force pugliese per l’emergenza Coronavirus, si metterà in gioco candidandosi nella lista civica "Con Emiliano». 
Poco più di quattro mesi sono bastati all’epidemiologo per guadagnarsi la stima e la fiducia di Emiliano, ricandidato alla presidenza della Regione per un centrosinistra non unito, visto che Italia Viva, Azione e +Europa hanno deciso di schierare il deputato Ivan Scalfarotto.
Lopalco, originario di Mesagne, sarà probabilmente capolista a Brindisi, ma non è escluso che lo sia in tutte le circoscrizioni.
Tornato in Puglia a marzo per gestire nella fase più acuta la pandemia di Coronavirus che rischiava di travolgere il sistema sanitario regionale, l’epidemiologo è diventato un punto di riferimento per il governatore e ha conquistato anche la ribalta mediatica.

D'ATTIS (FI): ORA SI DIMETTA -  «Siamo stati facili profeti: il professore Pierluigi Lopalco ha annunciato la sua candidatura nelle liste di Emiliano. Bene, l’avevamo già capito, ma ora si dimetta dal suo incarico in Regione che è costato ai pugliesi 120mila euro e chieda scusa ai cittadini per averlo utilizzato come trampolino di lancio elettorale». Lo dichiarano il commissario regionale di Forza Italia, l’onorevole Mauro D’attis, e il vicecommissario, il senatore Dario Damiani. "Incarico - incalzano - che doveva essere meramente scientifico per affrontare la pandemia, ma che invece si è rivelato strumentale per garantire una straordinaria visibilità mediatica a Lopalco. Ciò che ci fa sorridere, tuttavia, è il silenzio del centrosinistra sulle ultime dichiarazioni Emiliano: ha candidamente affermato che Lopalco sarebbe un ottimo assessore alla sanità e che è meglio uno come lui «che capisce» di altri che prendono molti voti. Tradotto: per Emiliano, i consiglieri regionali della sua coalizione e gli altri candidati sarebbero degli incompetenti».

M5S: VIA DALLA TASK FORCE - «I pugliesi hanno già dato con chi invece di occuparsi di sanità ha pensato a farsi campagna elettorale». Così i consiglieri regionali del M5s in Puglia replicano alla candidatura dell’epidemiologo Lopalco a sostegno del governatore Michele Emiliano, che già lo vorrebbe assessore alla sanità, delega finora trattenuta per sé.
«Abbiamo sempre avuto - affermano i pentastellati in una nota congiunta - il massimo rispetto per il professor Lopalco, che non possiamo far altro che ringraziare per il lavoro svolto a capo della task force regionale per l’emergenza Covid. Ora che la sua candidatura a sostegno di Michele Emiliano è ufficiale, riteniamo necessario che si dimetta, perché quello della task force è un lavoro a tempo pieno e non da fare nei ritagli di tempo della campagna elettorale. La Puglia sta già pagando per i danni causati da chi per 5 anni ha tenuto per sé la delega alla sanità, non occupandosene perché troppo impegnato a cercare di prendere voti. Che fine ha fatto ad esempio la riforma dell’emergenza-urgenza?" "La salute dei pugliesi è una cosa seria, non è possibile occuparsene tra un’ospitata tv e l’altra. Questo vale anche per il professor Lopalco», concludono i consiglieri M5s. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie