Domenica 11 Aprile 2021 | 22:46

NEWS DALLA SEZIONE

Le dichiarazioni
Vaccini Puglia, gruppo FI chiede dimissioni Lopalco. Marti (Lega): «Inadeguatezza pericolo per la comunità»

Vaccini Puglia, gruppo FI chiede dimissioni Lopalco. Marti (Lega): «Inadeguatezza pericolo per la comunità»

 
il bollettino
Coronavirus, in Italia oltre 15mila casi su 253mila tamponi (6,2%). Altri 331 morti, dopo giorni tornano a salire i ricoveri in Intensiva

Covid, in Italia 15mila casi su 253mila test (6,2%). Altri 331 morti, dopo giorni tornano a salire i ricoveri in Intensiva

 
Politica
Michele Emiliano e Antonio Decaro, sfida tra i «big» della sinistra

Michele Emiliano e Antonio Decaro, sfida tra i «big» della sinistra

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 1359 nuovi casi su 10mila test. 15 decessi, nuovo aumento ricoveri. Da inizio pandemia 2 milioni di tamponi

Coronavirus, in Puglia 1359 casi su 10mila test. 15 decessi, su i ricoveri. Vaccinate oltre 762mila persone

 
Le linee guida
Vaccinazioni over 60 in Puglia: ecco come funzionerà da domani

Vaccinazioni over 60 in Puglia: ecco come funzionerà da domani

 
Sanità
Giornata della Donazione: in Puglia crescono i trapianti nonostante la pandemia

Giornata della Donazione: in Puglia crescono i trapianti nonostante la pandemia

 
Industria
Stellantis «minaccia» la Basilicata

Stellantis «minaccia» la Basilicata

 
Lecce
Corini e il risultato bugiardo: «Un pari sarebbe stato più equo»

Corini e il risultato bugiardo: «Un pari sarebbe stato più equo»

 
L'intervista
Dal Recovery Fund la risposta alla crisi, ma il piano rischia di restare un mistero

Dal Recovery Fund la risposta alla crisi, ma il piano rischia di restare un mistero

 
Nel Tarantino
Palagianello, lo zio «orco» la tiene incatenata in casa e prova a darle fuoco: in carcere

Palagianello, lo zio «orco» la tiene incatenata in casa e prova a darle fuoco: in carcere

 
La circolare
Coronavirus Puglia, da domani vaccino agli over 60 senza prenotazione

Puglia, da domani vaccino a over 60 senza prenotazione «Ma non da subito per tutti» Le linee guida: ecco come funzionerà

 

Il Biancorosso

Il punto
Bari, Carrera a modo suo: «Non tutto da buttare»

Bari, Carrera a modo suo: «Non tutto da buttare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIndustria
Stellantis «minaccia» la Basilicata

Stellantis «minaccia» la Basilicata

 
BrindisiNel Brindisino
Torre Canne, la spiaggia è sempre più accessibile e alla portata di tutti

Torre Canne, la spiaggia è sempre più accessibile e alla portata di tutti

 
TarantoNel Tarantino
Palagianello, lo zio «orco» la tiene incatenata in casa e prova a darle fuoco: in carcere

Palagianello, lo zio «orco» la tiene incatenata in casa e prova a darle fuoco: in carcere

 
BariPolizia Locale
Bari, pizzeria accoglie clienti ai tavoli e comitiva organizza festino in un B&B: pioggia di multe

Bari, pizzeria accoglie clienti ai tavoli e comitiva organizza festino in un B&B: pioggia di multe

 
HomeIncidente mortale
Tragedia a Nardò, scontro tra 3 auto: due morti e 4 feriti

Tragedia a Nardò, scontro fra tre auto: morta 75enne, quattro feriti gravi FOTO

 
MateraIl caso
Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

 
FoggiaIl caso nel Foggiano
Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

 
BatNella Bat
Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

 

i più letti

Emergenza coronavirus

Puglia, poliziotti penitenziari allo stremo: «Senza mascherine e senza controlli sanitari»

Il segretario regionale Osapp scrive a Emiliano e ai prefetti denunciando il sovraffollamento delle strutture e la mancaza degli standard di sicurezza

Puglia, poliziotti penitenziari allo stremo: «Senza mascherine e senza controlli sanitari»

Sono allo stremo e, specie dopo la rivolta dei detenuti avvenuta nei penitenziari nazionali e pugliesi, sollecitano maggiore attenzione al comparto carcerario e al loro lavoro di Poliziotti penitenziari.

Per questo motivo Nicola Di Nicoli, segretario regionale dell’ Organizzazione Sindacale Autonoma di Polizia Penitenziaria, uno tra i sindacati maggiormente rappresentativi di categoria, ha scritto ai prefetti delle province pugliesi e al governatore della Regione Puglia chiedendo di adoperarsi «affinché il personale del Corpo di Polizia Penitenziaria in servizio in Puglia, sia dotato di una immediata fornitura individuale di mascherine e igienizzante per le mani al fine di svolgere in sicurezza i propri compiti istituzionali come previsto dai vari Decreti e dalle Ordinanze Regionali, volte a contenere il possibile contagio da coronavirus trasmissibile in ambienti come il carcere dove allo stato dei fatti non risulterebbero ancora adottare tutte le precauzioni imposte per la prevenzione ed evitare il contagio».

Quello che denuncia Di Nicoli è una situazione di emergenza nell’emergenza visto che nei vari istituti penitenziari pugliesi, tutti sovraffollati (oltre tremila sono le persone detenute), «gli spazi sono limitati e spesso angusti, specialmente in strutture che risalgono a molti decenni or sono». Qui, pertanto, non può essere rispettato lo standard di un metro di distanza, la distanza sociale o di sicurezza dall’utenza e, dunque, a rischio è la salute dei detenuti ma, anche degli stessi poliziotti  penitenziari. 

Non ac aso, nei giorni scorsi, vcentinai di reclusi hanno protestato (numerosi anche quelli evasi) per la paura del contagio del coronavirus. Altri hanno protestato perché le misure varate dal governo per combattere l’emergenza comprendono anche una serie di restrizioni ai colloqui con i parenti.

 

 

«In attesa di immediati e urgentissimi riscontri, finalizzati alla salvaguardia della salute sia dei Poliziotti Penitenziari, dei propri cari e quella della tutela pubblica - spiega Di Nicoli, segerario regionale Osapp -, chiediamo agli organi di Governo che tutti i Poliziotti Penitenziari vengano sottoposti a continui monitoraggi e controlli sanitari come da direttive governative e protocolli vigenti stipulati tra ASL e Amministrazione Penitenziaria, in particolare quelli impiegati nel servizio piantonamenti presso i luoghi esterni di cura nelle corsie e a coloro che svolgono servizio nelle infermerie e Centri clinici degli Istituti Penitenziari nei restanti Servizi della Regione Puglia, compreso il personale appartenente ai Nuclei Operativi che effettua i servizi delle traduzioni di detenuti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie