Giovedì 29 Settembre 2022 | 23:46

In Puglia e Basilicata

Solidarietà e inclusione

Bimbi autistici e mense per bisognosi: così il Natale solidale di Despar

Il Natale di «Despar» tra solidarietà ed inclusione

«Il tuo sorriso, il dono più prezioso»: l'iniziativa coinvolgerà ospedali pediatrici, orfanotrofi, chiese e mense Caritas

03 Dicembre 2019

Redazione online

Natale, solidarietà ed inclusione sotto il segno dell'«Abete». Sarà questo il filo conduttore del calendario di iniziative legate al Natale 2019 promosse dal gruppo «Despar» nel Centro-Sud che, quest'anno, ha confermato la collaborazione benefica partita nel 2018 con «I Bambini delle Fate», una impresa sociale italiana che dal 2005 si occupa di comunicazione sociale e raccolta fondi per migliorare la vita delle tante famiglie italiane che vivono la sfida dell’autismo e della disabilità ogni giorno dell’anno. Un grande progetto è in cantiere per il 2020, la cui anteprima è prevista a Trani (presso l’«Eurospar») il prossimo 14 dicembre: un percorso in collaborazione con la rete dei Supermercati Despar Centro-sud che favorirà lo sviluppo delle abilità lavorative di un gruppo di ragazzi con autismo e neurodiversità della Cooperativa Sociale «Sivola» di Barletta.

Parte così la quinta edizione de «Il tuo sorriso, il dono più prezioso» che, per l'intero mese di dicembre, toccherà gli ospedali pediatrici, orfanotrofi, chiese e mense Caritas con l’annuncio di un grande progetto di inclusione sociale con protagonista un gruppo di ragazzi con sindrome da spettro autistico, in collaborazione appunto con «I Bambini delle Fate». 

L'iniziativa filantropica coinvolgerà gli Ospedali pediatrici di Bari, Barletta e Corato, dove gli esperti di «Clown Therapy» intratterranno i piccoli degenti e doneranno loro i caratteristici pacchettini di Natale. Il fascino di Babbo Natale arriverà anche negli orfanotrofi e in comunità educative per minori come avverrà ad Andria e Corato: con uno spettacolo a tema i piccoli ospiti della comunità potranno assaporare la bellezza del Natale e la dolce attesa per i numerosi doni pronti ad essere scartati. 

Il mese della solidarietà di Despar-Centro Sud si concluderà il 20 dicembre con una grande «Tavola della Speranza» che coinvolgerà 11 Comuni in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania e Puglia. Si chiama così infatti l’iniziativa che, in collaborazione con le associazioni e le Caritas Diocesane pugliesi di Trani, Barletta, Corato, Terlizzi, campane di Marigliano, lucane di Matera, abruzzesi di Pescara e calabresi di Cosenza, Reggio Calabria, Vibo Valentia e Lamezia Terme, e con il prezioso aiuto dei referenti parrocchiali dei vari centri in cui Despar opera, permetterà a circa 4.000 tra poveri, senza tetto e richiedenti asilo lontani dal proprio Paese e dai propri cari di sedere ad una grande tavola apparecchiata e imbandita per gustare una cena dal sapore speciale. Le differenze religiose e le abitudini culturali saranno rispettate con menù studiati appositamente per le varie etnie degli ospiti, nel pieno spirito della condivisione e dell’armonia.

«Ogni giorno tocchiamo con mano le difficoltà economiche e sociali di un territorio che soffre e nel quale le incertezze contribuiscono a scardinare l’equilibrio delle famiglie - spiega Pippo Cannillo, Presidente e Amministratore Delegato di Despar Centro-Sud. Con il nostro fitto calendario di iniziative natalizie, tutte orientate all’impegno per il sociale, ci prefiggiamo l’obiettivo di restituire quello che molti, durante tutto l’anno, hanno perso: il sorriso. Il mese di dicembre coincide con la conclusione di un percorso durato tutto l’anno: Despar Centro Sud, profondamente legata al territorio in cui opera, è stata infatti promotrice di diverse attività in sinergia con associazioni no profit locali e nazionali». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725