Giovedì 27 Giugno 2019 | 06:29

NEWS DALLA SEZIONE

Nei pressi del San Nicola
Bari, 59enne travolta mentre va al concerto: perde una gamba, è in coma

Bari, una 59enne travolta mentre va al concerto: perde una gamba, è grave

 
I coordinatori
FI, confermati D'Attis e Damiani: fiducia da Berlusconi, obiettivo la Regione

FI, confermati D'Attis e Damiani: fiducia da Berlusconi, obiettivo la Regione

 
LE REAZIONI
Chiusura ex Ilva, scoppia la polemica. Renzi: «Pazzi al Governo»

Chiusura ex Ilva, opposizione e sindacati contro il Governo. «Pasticcioni». Renzi: «Pazzi»

 
Il caso
Lecce, ergastolano tenta di uccidere compagno di cella: è in coma

Lecce, ergastolano tenta di uccidere compagno di cella: è in coma

 
La tragedia
Foggia, muore infilzato nel cancello della Sapienza: in centinaia ai funerali

Foggia, muore infilzato nel cancello della Sapienza: in centinaia ai funerali

 
Il siderurgico
Taranto, la minaccia di Mittal: «Senza immunità, a settembre si chiude»E intanto parte il Cig per 1400 operai

Taranto, la minaccia di Mittal: «Senza immunità, il 6 settembre si chiude». Di Maio: no a ricatti. Salvini: no chiusura

 
Lo scontro finale
Università, elezioni rettore: sfida a due tra Bronzini e Bellotti

Bari, elezioni nuovo Rettore: sfida a due tra Bronzini e Bellotti

 
Il rogo
Torre Guaceto, incendio minaccia la Riserva:  interviene il Canadair

Torre Guaceto, incendio minaccia la Riserva: distrutti tre ettari

 
Si cerca un sito
Rifiuti, il Veneto blocca i trasferimenti dell'organico: allarme per 800 tonnellate

Emergenza rifiuti, il Veneto blocca l'organico della Puglia: stop a 800 tonnellate

 
Estate
Ondata di caldo a Bari, venerdì giornata da bollino rosso

Ondata di caldo a Bari, venerdì giornata da bollino rosso

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariNei pressi del San Nicola
Bari, 59enne travolta mentre va al concerto: perde una gamba, è in coma

Bari, una 59enne travolta mentre va al concerto: perde una gamba, è grave

 
LecceIl caso
Lecce, ergastolano tenta di uccidere compagno di cella: è in coma

Lecce, ergastolano tenta di uccidere compagno di cella: è in coma

 
FoggiaLa tragedia
Foggia, muore infilzato nel cancello della Sapienza: in centinaia ai funerali

Foggia, muore infilzato nel cancello della Sapienza: in centinaia ai funerali

 
Potenza Graduation day Unibas
Potenza, la Giornata del laureato in stile college: 130 nuovi "dottori"

Potenza, la Giornata del laureato in stile college: 130 nuovi "dottori"

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, la minaccia di Mittal: «Senza immunità, a settembre si chiude»E intanto parte il Cig per 1400 operai

Taranto, la minaccia di Mittal: «Senza immunità, il 6 settembre si chiude». Di Maio: no a ricatti. Salvini: no chiusura

 
GdM.TVIl rogo
Torre Guaceto, incendio minaccia la Riserva:  interviene il Canadair

Torre Guaceto, incendio minaccia la Riserva: distrutti tre ettari

 
MateraGiustizia
Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

 
BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 

i più letti

Il caso

Aggressione ad arbitro 19enne, Virtus Palese esclusa dal campionato

Un anno fuori dal torneo allievi U.17,lunghi stop a 3 giocatori

Calcio, arbitro 19enne aggredito in Puglia, Giorgetti: «Pene esemplari»

BARI - La giustizia sportiva ha scelto il pugno duro nei confronti della Virtus Palese dopo l’aggressione di sabato scorso a Bari all’arbitro Tiziano Albore, al termine della partita con la Levante 2008, nell’ambito del campionato provinciale allievi U17. Il club è stato escluso dal campionato per un anno, un calciatore è stato squalificato fino al 31 marzo 2020 e altri due fino al 31 marzo del 2024 (sono tutti minorenni). Il giudice sportivo ha comminato una inibizione fino al 31 dicembre 2024 al dirigente accompagnatore Francesco Scioscia, con proposta di radiazione per le frasi pronunciate contro l’arbitro durante la gara, tra cui: «mi devo prendere dieci anni di squalifica ma questo lo spezzo», secondo quanto riportato nel provvedimento.

Il provvedimento è stato emesso dal giudice sportivo della delegazione provinciale di Bari, Giovanni Vincenti, assistito dal rappresentante dell’Aia Domenico Cataldo, che ha anche stabilito che la Virtus dovrà anche pagare una ammenda di 1500 euro e ha l’obbligo di risarcire tutti i danni fisici e materiali subiti dall’arbitro Albore. Secondo il giudice, uno dei calciatori «a fine gara correva verso il direttore di Gara e lo colpiva al petto con forza, con le mani, facendolo indietreggiare di un paio di metri», un altro lo ha schiaffeggiato, mentre il terzo gli ha dato un pugno al volto.

Gegè Gerson, ex giocatore del Bari e allenatore della Virtus Palese, in prima linea nel difendere l’arbitro mentre veniva aggredito, ha così commentato il provvedimento: «Una brutta storia. Meno male che ho avuto la lucidità di proteggere l'arbitro in quel frangente. La violenza non deve avere nulla a che spartire con il calcio giovanile».

LE PAROLE DELLA FIGC - «La gravità dei fatti accaduti sabato scorso in un campionato giovanile pugliese imponeva una sanzione esemplare, che è arrivata oggi con una decisione molto dura del Giudice Sportivo». Il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha commentato così l’esclusione per un anno della Virtus Palese - società iscritta al campionato Allievi Provinciali pugliese Under 17- da ogni campionato organizzato dalla Figc in seguito all’aggressione avvenuta sabato scorso ai danni dell’arbitro Tiziano Albore. «Il ruolo delle istituzioni - ha sottolineato Gravina - è quello di promuovere i valori del gioco del calcio e il rispetto delle regole. La decisione di pochi mesi fa di inasprire le sanzioni per i fatti di violenza nei confronti dei direttori di gara è stata concepita proprio con questi obiettivi: per i violenti non c'è posto nel nostro mondo».

TRIBUNALE MINORI BARI: ESTENSIONE BULLISMO -  L’episodio di aggressione ad un arbitro avvenuta sabato scorso a Bari da parte di tre calciatori minorenni «è una estensione di un concetto di bullismo, di violenza, in ambito sportivo», in una «società che nel suo complesso è diventata più violenta e ciò che preoccupa è il non rispetto dell’autorità e delle regole». Lo ha detto il presidente del Tribunale per i minorenni di Bari, Riccardo Greco, rispondendo sulla vicenda dell’arbitro 19enne aggredito da un gruppo di calciatori della Virtus Palese e da alcuni adulti alla fine di una partita. La giustizia sportiva ha già deciso l’esclusione della squadra per un anno da ogni campionato e la squalifica fino a 5 anni dei tre baby-calciatori coinvolti.
La giustizia penale è alle prime battute. «Siamo ancora nella primissima fase degli accertamenti, bisognerà verificare» ha detto il procuratore minorile Ferruccio De Salvatore, spiegando che quello del bullismo in ambito sportivo «è un fenomeno non particolarmente diffuso nel nostro territorio. Sono stati registrati in passato dei casi di intolleranza e anche di aggressioni, però non lo definirei in questo senso particolarmente allarmante». Per il presidente Greco, «i modelli che vengono prospettati dai media sono modelli che hanno un contenuto di violenza. Quindi l’idea di una sopraffazione dell’uno sull'altro ha trovato un suo spazio. I fenomeni del bullismo scolastico sono sicuramente più evidenti - ha detto il magistrato - Quello che preoccupa è che, almeno da quanto risulta dalla denuncia, c'è stata una contrarietà ad una regola impartita dall’arbitro. Ecco questo approccio è preoccupante, il non rispetto dell’autorità costituita, il non rispetto della regola, come principio possibile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie