Giovedì 20 Giugno 2019 | 03:26

NEWS DALLA SEZIONE

A Lecce
Giustizia svenduta a Trani, Savasta ammette dal gip: «È vero, ho sbagliato»

Giustizia svenduta a Trani, Savasta ammette dal gip: «È vero, ho sbagliato»

 
L'assessore regionale
Rifiuti, Borraccino frena sull'impianto di Pulsano: «Il Comune ci ripensi»

Rifiuti, Borraccino frena sull'impianto di Pulsano: «Il Comune ci ripensi»

 
Maltrattamento di animali
Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

 
L'elezione
Bruxelles, Fitto presidente gruppo Ecr all'Europarlamento

Bruxelles, Fitto presidente gruppo «Ecr» all'Europarlamento

 
Le indagini
Bari, bancarotta società Gruppo Degennaro: 4 indagati

Bari, bancarotta per la società Gruppo Degennaro: 4 indagati

 
Il processo
Foggia, uccise la moglie a coltellate: condannato anche in appello all'ergastolo

Foggia, uccise la moglie a coltellate: condannato anche in appello all'ergastolo

 
Serie C
Bari, si aspettano gli annunci ufficialiE' cosa fatta per Kupisz, Kresic e Corapi

Bari calcio mercato: è quasi fatta per Kupisz, Kresic e Corapi

 
L'annuncio
Xylella, in arrivo primi 30 mln per rilancio olio Puglia

Xylella, in arrivo primi 30 mln per rilancio olio Puglia

 
Arcelor Mittal
ArcelorMittal: «Se decreto crescita resta così, impossibile gestire stabilimento»

Ex Ilva, «Se dl crescita resta così, impossibile gestire stabilimento»

 
Il caso
Rifiuti, Mennea (Pd) attacca l'Ager: fiumi di consulenze immotivate

Rifiuti, Mennea (Pd) attacca l'Ager: fiumi di consulenze immotivate, gestione caos
Opposizione: i sindaci che fanno?

 
Prevenzione
Incendi estivi: convenzione tra Basilicata e Vigili del Fuoco

Incendi estivi: convenzione tra Basilicata e Vigili del Fuoco

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Dazn e il Bari anche in serie CFunziona l'accordo in televisione

Dazn e il Bari anche in serie C: funziona l'accordo in televisione

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVSere d'estate
Bari, anziani e karaoke: così ci si diverte a Pane e Pomodoro

Bari, anziani e karaoke: così ci si diverte a Pane e Pomodoro

 
BatMaltrattamento di animali
Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

 
PotenzaUdienza a dicembre
Potenza, sfruttavano prostitute (anche una minore): processo per 9

Potenza, sfruttavano prostitute (anche una minore): processo per 9

 
BrindisiNel Brindisino
La storia dell'olio evo pugliese nel museo di Torre Santa Susanna

La storia dell'olio evo pugliese nel museo di Torre Santa Susanna

 
FoggiaIl processo
Foggia, uccise la moglie a coltellate: condannato anche in appello all'ergastolo

Foggia, uccise la moglie a coltellate: condannato anche in appello all'ergastolo

 
LecceEnoturismo
Suoni e Sapori del Salento: a Otranto premi e degustazioni

Suoni e Sapori del Salento: a Otranto premi e degustazioni

 
TarantoArcelor Mittal
ArcelorMittal: «Se decreto crescita resta così, impossibile gestire stabilimento»

Ex Ilva, «Se dl crescita resta così, impossibile gestire stabilimento»

 
MateraL'operazione
Caporalato, sequestri per 7 milioni nel Materano

Caporalato, sequestri per 7 milioni nel Materano: 4 imprenditori indagati

 

i più letti

Il gasdotto

Tap, al via esame dei periti Procura: in aula anche Governatore Emiliano

Iniziato davanti al gip di Lecce Cinzia Vergine l’esame in contraddittorio tra le parti nell’ambito dell’incidente probatorio sulla realizzazione del terminale del gasdotto

Gasdotto, in una lettera a Tap l’ipotesi approdo alternativo

LECCE - Ha preso il via questa mattina davanti al gip di Lecce Cinzia Vergine l’esame in contraddittorio tra le parti dei tre periti nominati nell’ambito dell’incidente probatorio sulla realizzazione nel Salento del terminale del gasdotto Tap. La perizia era stata disposta dallo stesso gip con l’istituto dell’incidente probatorio chiesto dal pm Valeria Farina Valori nell’ambito dell’indagine avviata alla Procura di Lecce, per stabilire se il costruendo impianto debba essere assoggettato alla direttiva Seveso. I periti hanno stabilito che il gasdotto non deve essere assoggettato alla direttiva Seveso III. All’udienza in Camera di consiglio è presente anche il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano in rappresentanza della Regione che è tra le parti offese nell’inchiesta.

Lo scorso 21 novembre i tre periti, i professori Fabrizio Bezzo, Davide Manca e Lionella Scazzo, hanno depositato i risultati della perizia che esclude l’assoggettamento alla Seveso III, in quanto l’opera non può essere assimilabile ad uno stabilimento e quindi il terminale Tap e quello di Snam per la interconnessione con la rete nazionale, devono essere considerati due progetti differenti e non valutabili unitariamente ai fini dell’applicazione della legge Seveso sulla prevenzione del rischio di incidenti rilevanti.

LE PAROLE DI MICHELE EMILIANO - «Non capisco perché lo Stato abbia tanta fretta di chiudere questa partita evitando addirittura l'applicazione di una propria legge. Lo Stato dovrebbe pretendere l’applicazione della direttiva Seveso per il principio di precauzione che é uno degli elementi fondamentali dell’Unione Europea che dice che nel dubbio non si toglie una cautela ma la si aggiunge». Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che questa mattina ha presenziato all’incidente probatorio disposto dal gip di Lecce Cinzia Vergine sull'applicabilità della direttiva Seveso III al gasdotto Tap in fase di realizzazione per la sua parte terminale sulle coste di Melendugno. «Ripeto - ha aggiunto - non è possibile fare quell'impianto in quel posto senza applicare la direttiva Seveso, prima il ministro Costa e il ministro Di Maio lo capiscono e meglio é perché non devono pensare che noi ci fermeremo in questa storia». «Sia Di Maio che Costa possono intervenire - ha concluso - non devono lasciare ai giudici questo compito e possono farlo pretendo l’applicazione della direttiva Seveso, rivalutando dal punto di vista della Via tutta la vicenda ed eventualmente introducendo una norma che, data la vicinanza dell’impianto all’abitato estenda l’applicabilità della Seveso anche a questo caso». «Basterebbe un decreto legge come quello che mi auguro faranno per evitare le trivellazioni in mare. Visto che non riescono a spostarlo questo gasdotto, che almeno questo Governo obblighi il Consorzio Tap all’applicazione della direttiva Seveso e non lasci decidere ai giudici, ai periti, perché non è possibile che questo si decida in un incidente probatorio. Noi non molleremo finché il buon senso e l'evidenza non prevarrà». Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che questa mattina ha presenziato all’incidente probatorio disposto dal gip di Lecce Cinzia Vergine sull'applicabilità della direttiva Seveso III al gasdotto Tap in fase di realizzazione per la sua parte terminale sulle coste di Melendugno. «Non vogliamo - ha aggiunto - che tra venti anni ci sia un documentario che raccontando di questa storia, in caso di un incidente rilevante, dica che non abbiamo fatto quello che eravamo in grado di fare». «Se qualcuno al Governo sta pensando di risolvere questa faccenda negli uffici giudiziari sta facendo un errore gravissimo - ha concluso - L’applicazione significa rifare il progetto in sicurezza, un anno in più per fare le cose in sicurezza non credo sia uno spreco».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie