Sabato 25 Maggio 2019 | 21:36

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
Educazione civica
Bari, la giudice Sciarra porta a scuola la Costituzione

Bari, la giudice Sciarra porta a scuola la Costituzione

 
L'iniziativa calcistica
Calcio, un mondiale per le squadre dei siti Unesco: Alberobello in pole

Calcio, un mondiale per le squadre dei siti Unesco: Alberobello in pole

 
amministrative 2019
Riflettori puntati sui capoluoghia Bari sei candidati sindacoSfide a Foggia, Lecce e Potenza

Riflettori puntati sui capoluoghi:
a Bari sei candidati sindaco
Sfide a Foggia, Lecce e Potenza

 
Europee e amministrative
Elezioni

Elezioni, domenica si vota dalle 7 alle 23
Ecco come votare: occhio agli errori.
Comunali, in Puglia 67 nuovi sindaci

 
La crociata rossonera
Il Foggia alza ancora la voce: «Vogliamo giocare subito»

Il Foggia alza ancora la voce: «Vogliamo giocare subito»

 
In largo Risorgimento
Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

 
Un 48enne
Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

 
No al concordato
Mercatone Uno, è fallimento: operai informati via whatspp

Mercatone Uno, è fallimento: negozi chiusi, operai «licenziati» via whatspp

 
Nel Tarantino
Maltratta madre per avere soldi per alcol e droga: in cella 45enne

Maltratta madre per avere soldi per alcol e droga: in cella 45enne

 
Dalla Polizia
Taranto, sequestrata casa a luci rosse in centro: via vai di uomini

Taranto, sequestrata casa a luci rosse in centro: via vai di uomini

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
FoggiaIn largo Risorgimento
Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

 
LecceDopo un raid
Lecce, pestato e ferito da un colpo d'arma da fuoco: arrestato 53enne

Lecce, pestato e ferito da un colpo d'arma da fuoco: arrestato 53enne

 
BrindisiUn 48enne
Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

 
MateraImpianto Intrec
Nucleare, i dati a Rotondella ok ma si teme inquinamento

Nucleare, i dati a Rotondella ok ma si teme inquinamento

 
BariL'inchiesta
Bari, pm dissequestra beni a ex dirigente Policlinico

Bari, pm dissequestra beni a ex dirigente Policlinico

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 

i più letti

Sanità

Taranto, s’inaugura Pneumologia: fino a venti i posti letto

All'ospedale Moscati sarà presente anche il governatore Emiliano

sanità

TARANTO - Stamattina alle 10.30, alla presenza del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, all’ospedale Moscati di Taranto sarà inaugurato il reparto di Pneumologia. I posti letto previsti sono inizialmente 10, estendibili a 20 in un prossimo futuro, come previsto dal piano di riordino ospedaliero per le Pneumologie. Il nuovo Reparto, che sarà diretto dal dott. Giancarlo D’Alagni, costituirà un modello innovativo di integrazione tra ospedale e territorio. Presso il reparto, infatti, saranno attivi medici ospedalieri e medici territoriali, che lavoreranno fianco a fianco in funzione di una più efficace presa in carico del paziente e di una più coerente e soddisfacente continuità assistenziale. In altri termini, il progetto prevede la presa in carico del paziente nel suo percorso di cure dall’ospedale fino al domicilio, e ha l’obiettivo di garantire una precoce deospedalizzazione per il malato, con la possibilità di ottimizzare l’utilizzo dei posti letto.
«L’attivazione dell’Unità Operativa Complessa di Pneumologia, con degenza ospedaliera nel pubblico, rappresenta per la provincia di Taranto - si legge in una nota dell’Asl - un evento epocale, perché finalmente si è fatta giustizia di un diritto negato alla città ed alla provincia, afflitta da un inquinamento ambientale che ha causato un’elevata incidenza delle patologie polmonari croniche infiammatorie, soprattutto oncologiche. Lo sforzo prodotto dalla Regione e dalla Direzione dell’Asl Taranto consentirà il realizzarsi di questa struttura, che per la sanità pubblica nello scenario pugliese rappresentava un gap che adesso viene finalmente colmato».

L’evento sarà anche l’occasione per la presentazione di 20 nuovi dipendenti della partecipata in house dell’Asl Taranto «Sanitaservice Asl Ta», che hanno avviato il percorso di stabilizzazione. Già nel 2017 si era proceduto al passaggio da part time a full time di 143 lavoratori, assegnati allo svolgimento del crescente fabbisogno di ausiliariato a supporto di Asl Taranto, nonché alla copertura e sostituzione dei lavoratori cessati. Con deliberazione n. 273/2018, poi, l’Asl di Taranto ha internalizzato il servizio di pulizia presso le sedi dei distretti socio sanitari n. 2 (Massafra) e n. 5 (Martina Franca) e il Presidio Ospedaliero di Martina Franca. Per tale ragione, la data di avvio del 01 agosto 2018 ha visto l’assunzione di 20 dipendenti con profili orari diversi provenienti da esperienze di lavoro, quali soggetti svantaggiati, svolte nelle cooperative sociali «Eureka» e «Girasole». Per questi dipendenti il programma di internalizzazione prevede un rapporto di partenariato tra il dipartimento di Salute Mentale della stessa Asl di Taranto e Sanitaservice Asl Ta, definito attraverso un protocollo di intervento che coinvolge operatori delle due strutture, al fine di monitorare ed accompagnare continuamente il lavoro dei 20 ausiliari.
Infine, sempre oggi sarà ridefinita la struttura di Oncologia. Infatti, l’ospedale Moscati risulta essere hub del Dipartimento Oncologico Jonico Adriatico. Presso la struttura sono operativi i Gruppi di Patologia Multidisciplinare, che risultano uno strumento operativo della stessa rete oncologica e che consentono al paziente di avere in un'unica seduta la valutazione polispecialistica con la presa in carico diagnostica - terapeutica.
È in fase di organizzazione l'altro strumento operativo della stessa rete (il «Coro») al quale il paziente potrà rivolgersi direttamente per ogni sospetto o problema oncologico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400