Mercoledì 14 Novembre 2018 | 14:09

NEWS DALLA SEZIONE

Tragedia sfiorata
Lecce, minaccia di lanciarsi nel vuoto dal tribunale: salvato

Lecce, minaccia di lanciarsi nel vuoto dal tribunale: salvato

 
Lotta al crimine
Furti di pesce e olive, detenzione e ricettazione: 3 arresti e 3 denunce nel Foggiano

Furti di pesce e olive, droga e ricettazione: 3 arresti e 3 denunce nel Foggiano

 
I controlli
Lecce, blitz in pescheria: sequestrati 35 chili di pesce e multa da oltre mille euro

Lecce, blitz in pescheria: sequestrati 35 chili di pesce e multa da oltre mille euro

 
Violazioni tributarie
Potenza, emettevano fatture inesistenti: sequestrati beni per 205mila euro

Potenza, emettevano fatture inesistenti: sequestrati beni per 205mila euro

 
L'operazione
Foggia, sgomberate 40 famiglie di nomadi dall'ex Satel

Foggia, sgomberate 40 famiglie di nomadi dall'ex Satel. Salvini: «Dalle parole ai fatti»

 
Dopo l'emergenza morbillo
Ospedale Pediatrico Giovanni XXIII, Via Giovanni Amendola, 207, 70126 Bari, Italia

Vaccini, in Puglia l’obbligo funziona ma le sanzioni non ci sono

 
Lavoro e occupazione
Bari, pochi e disorganizzati: centri per l’impiego in tilt

Bari, pochi e disorganizzati: centri per l’impiego in tilt

 
Operazione Dda
Bari, blitz antimafia: arrestati anche imprenditori per riciclaggio

Clan e scommesse on line a gestione familiare: in manette Vitino l'Enel, i suoi figli e Tommy Parisi VD

 
Cade l'accusa di mafia
Traffico e spaccio di droga nel Barese: condannati in 9 affiliati al clan Palermiti

Traffico e spaccio di droga nel Barese: condannati 9 affiliati al clan Palermiti

 
La strage
Scontro treni in Puglia, per i dirigenti del MIT: «Rispettate norme sicurezza»

Scontro treni in Puglia, per i dirigenti del MIT: «Rispettate norme sicurezza»

 
L'esame autoptico
Lecce, morte on. Baldassarre, l'autopsia conferma: scompenso cardiaco acuto

Lecce, morte on. Baldassarre, l'autopsia conferma: scompenso cardiaco acuto

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Il caso

Foggia, un operatore aiuterà bimbo disabile escluso dalla mensa

Dopo la denuncia su Facebook della mamma di un bimbo affetto da paralisi cerebrale infantile

mensa scolastica

Dopo l’appello lanciato da sua madre su Facebook venerdì scorso, si è risolto questa mattina il caso del piccolo Francesco, alunno di una scuola elementare di Foggia, affetto da paralisi cerebrale infantile, e per questo non in grado di mangiare alla mensa scolastica senza l’aiuto di un operatore socio-sanitario. Questa mattina l’istituto comprensivo ha stipulato un accordo con l’A.p.s. 'Pegaso Istituto Europeo' che metterà a disposizione quotidianamente nella scuola frequentata da Francesco due allievi tirocinanti del corso Oss, per l’assistenza in tutte le operazioni connesse alla somministrazione del pasto in mensa. E Francesco, che frequenta la quinta elementare, anche quest’anno potrà mangiare con tutti i suoi compagni di classe.
Il caso era stato sollevato dalla mamma dell’alunno in un post pubblicato sul proprio profilo Facebook, e che in poche ore era diventato virale. «Francesco ha 11 anni e a lui piace mangiare a scuola con i compagni», aveva scritto la donna, aggiungendo che «Francesco non può mangiar da solo, ha una paralisi cerebrale infantile, quindi ci vuole una persona che lo imbocchi». «Lo scorso anno - ricordava la donna - dopo varie lotte è arrivata un Oss», che quest’anno rischiava di non esserci.
Nel lungo sfogo, la mamma aveva anche aggiunto che «indennità e assegno di cura percepite da Francesco servono per far fronte alle terapie extra, ovvero medicine, integratori, viaggi per visite specialistiche, infermieri e non per pagare un operatore socio sanitario che potesse seguire Francesco durante i pasti scolastici».
Questa mattina la scuola ha risolto il problema, confermando, precisa in una nota il dirigente scolastico «il costante impegno sui temi dell’inclusione dell’intera istituzione scolastica».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400