Mercoledì 20 Marzo 2019 | 12:57

NEWS DALLA SEZIONE

Il 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
Nel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
Di Lucera
Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

 
Nel Materano
Policoro, istituto falsificava diplomi di maturità: 21 persone indagate

Istituto falsificava diplomi di maturità nel Metapontino: 21 persone indagate

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
Nella No Fly Zone
Caccia «pugliesi» intercettano i russi: da Gioia del Colle in Islanda

Caccia da Gioia del Colle in Islanda per intercettare i russi

 
La storia
Lecce, un chirurgo da Manchester per unire esofago e intestino di un bambino

Lecce, un chirurgo da Manchester per unire esofago e intestino di un bambino

 
Di Corrado Veneziani
Bari, per la giornate Fai apre la Banca d'Italia con mostra 500 anni di Leonardo

Bari, per le giornate Fai apre la Banca d'Italia con mostra 500 anni di Leonardo

 
Nel Materano
Tricarico, rubano 11mila euro di sigarette e Gratta e Vinci: fuggiti, refurtiva recuperata

Tricarico, rubano 11mila euro di sigarette e Gratta e Vinci: fuggiti, refurtiva recuperata

 
Verso le elezioni
Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

 
I fatti tra il 2017 e il 2018
Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
TarantoA Taranto
Ricostruzione mammella con il lipofilling: interventi riusciti

Ricostruzione mammella con il lipofilling: interventi riusciti

 
MateraNel Materano
Policoro, istituto falsificava diplomi di maturità: 21 persone indagate

Istituto falsificava diplomi di maturità nel Metapontino: 21 persone indagate

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
BatCasa Leopold
Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

Ha allenato la Turris

Bari, l'ex attaccante Soda
«Per me un colpo al cuore»

Nei due campionati trascorsi in biancorosso tra il 1990 ed il ‘92 (47 presenze ed otto reti complessive) ha vissuto emozioni indelebili

Bari, l'ex attaccante Soda«Per me un colpo al cuore»

Antonio Soda

BARI - «Per me il San Nicola è il meraviglioso palcoscenico che trasuda entusiasmo, passione, amore: vedere il Bari in serie D fa davvero male al cuore». Come dar torto ad Antonio Soda, ex attaccante, oggi allenatore del Gozzano. Nei due campionati trascorsi in biancorosso tra il 1990 ed il ‘92 (47 presenze ed otto reti complessive) ha vissuto emozioni indelebili segnando il primo gol di un’indimenticabile vittoria per 2-0 contro la Juventus oppure centrando per ben due volte il bersaglio nei derby con il Lecce. Fu tra i protagonisti di una salvezza nel massimo campionato, ma partecipò anche al torneo culminato con la retrocessione in B malgrado la presenza di stelle come Platt, Boban e Jarni.

«A quei tempi - racconta Soda - ci si aspettava che il Bari compisse il definitivo salto di qualità e spiccasse il volo verso la qualificazione ad una coppa europea. Ci provò davvero la famiglia Matarrese, incappando, però, nella classica stagione storta che, non a caso, cominciò con l’infortunio del grande Joao Paulo. Ma la città ed il pubblico erano meravigliosi: allo stadio non c’erano mai meno di 40mila persone. L’esperienza biancorossa resta la più prestigiosa della mia carriera e ho davvero sofferto nel vedere il default del club, a luglio. Spero che l’avvento di una proprietà forte ed ambiziosa come la famiglia De Laurentiis segni la vera rinascita del Bari».

Nei trascorsi di Soda c’è anche un doppio passaggio dalla Turris: da calciatore nel 1995-96, da tecnico nel 2002-03. I campani saranno gli avversari dei galletti domani e il 54enne calabrese li descrive con dovizia di particolari. «A Torre del Greco - spiega Soda - si vive in funzione del calcio. Da anni si lavora per ottenere la promozione in serie C e anche la squadra attuale ha ottime potenzialità: basti pensare che in attacco Fabio Longo non è mai sceso sotto i 15 gol negli ultimi quattro anni, con punte di oltre 20 reti. Sono convinto che la Turris sia l’unica possibile avversaria del Bari per la vittoria in campionato, anche se i galletti sono nettamente superiori: gente come Brienza, Bolzoni, Di Cesare e Floriano rappresentano troppo lusso per il contesto. Tuttavia, la sfida di domani può essere uno snodo fondamentale: se i pugliesi vinceranno, creeranno nei confronti degli avversari diretti una distanza di otto punti praticamente incolmabile».

Soda non nasconde che gli sarebbe piaciuto guidare i galletti, al di là della categoria. «Il Bari non si rifiuta, mai», afferma Soda. «Peraltro, è stato scelto Cornacchini, ovvero un allenatore figlio della gavetta svolta nelle serie minori ed esperto di questo torneo. Un percorso che anch’io sto attraversando nonostante i successi ottenuti con lo Spezia (una promozione in B e una salvezza in cadetteria, ndc). Se la chiamata fosse arrivata a me, non ci avrei pensato un attimo. Oggi, però, sono felice di essere al Gozzano che per la prima volta nella sua storia è in C».

Intanto, il Casms (Comitato analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive) ha confermato il divieto di trasferta per i tifosi della Turris residenti in Campania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400