Martedì 25 Settembre 2018 | 15:04

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Giuliano: aspetto una bimba

I Negramaro tornano a casa
«Sei tu la mia città, Lecce!»
Il saluto dei 30mila allo stadio

Sangiorgi e compagni hanno chiuso l’”Amore che torni” tour nella loro Lecce, davanti a 30mila fan in delirio. Scaletta variegata tra ultimi successi e storiche hit.

I Negramaro tornano a casa“Sei tu la mia città, Lecce!”Il saluto dei 30mila allo stadioGiuliano: “Avró una bimba”

La serata allo stadio Via Del Mare

LECCE - "Ciao Casa! Canta!!". Sono state queste le prime parole che Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro, ha rivolto ai circa 30mila fan che hanno assistito all’ultima tappa dell’”Amore che torni” tour, allo stadio Via del Mare di Lecce. Un ritorno nel loro Salento attesissimo da mesi, e una serata di lieti annunci, dal momento che Sangiorgi ha svelato che la compagna Ilaria aspetta una bambina, e che anche il chitarrista della band, Lele Spedicato, sta per diventare padre.

Il “Negramaro day” è cominciato già dalle prime ore del pomeriggio: tra i 30mila spettatori provenienti da tutto il sud Italia, qualcuno anche da più lontano, i più temerari hanno sfidato la calura estiva e hanno aspettato sotto il sole l’apertura dei cancelli, per assicurarsi un posto nelle prime file. Ad accoglierli un palco maestoso (per l’allestimento ci è voluta quasi una settimana), con tre maxischermi, cinque palchetti mobili con la facciata a led che trasmetteva video, una pedana frontale e due prolungamenti laterali, che hanno consentito a Giuliano e agli altri di stare ancora più a contatto con il pubblico. Sorprendenti i giochi di luci, quasi psichedeliche, che si muovevano a ritmo di musica.

La serata è cominciata con “Fino all’imbrunire”, primo singolo estratto da “Amore che torni”. Un inizio emozionante e deciso, seguito da “Ti è mai successo?” e uno dei classici dei Negramaro, “Estate”, intonata da tutto lo stadio. "Vorrei che questa notte non finisse mai. Sei tu la mia città, Lecce, la nostra città", a introdurre l’omonimo brano, e ogni canzone è diventata un inno al Salento e alla terra di Giuliano e compagni. "Lecce è la città più accesa dell’universo, ed è il nostro posto dei santi", con queste parole è stato il momento de “Il Posto dei Santi”, seguita da “Mi Basta”, mentre sui led sono comparse frasi di inno alla vita. E proprio di vita, anzi di nuove vite in casa Negramaro, ha parlato Giuliano, ringraziando per lo stadio strapieno: "Sembra un sogno. Eravamo andati via per un po’ per pensare, siamo tornati carichi di tanta vita. E adesso Lele (Spedicato) e Clio ci hanno dato un lieto annuncio.. e anche io aspetto una bimba!".

Dopo “Amore che torni” e “Attenta” è stato il turno di “Parlami d’amore” ("nonostante tutto il cinismo che c’è in giro, continuiamo a parlarne") e “Per uno come me”, quasi recitata, in cui Giuliano si è accompagnato alla chitarra.

Dopo una breve pausa “L’amore qui non passa”, poi il momento di Sangiorgi piano e voce: "Questo lo dedico a mio padre - indicando il cielo - e a mia madre che è qui", i medley “Basta così” e “Solo per te” (cantata all’unisono da tutto lo stadio, da brivido), “Solo 3 minuti” e “Sei”. Il ricordo del padre di Giuliano è proseguito con “Lo sai da qui” e “Tutto qui accade”, new entry in scaletta rispetto al resto del tour.

Gli assi nella manica sono venuti fuori alla fine, “L’immenso”, la scarica di adrenalina con “Via le mani dagli occhi”, quando il leader della band ha invitato i fan a battere le mani, “Ah, nu ‘bbati straccati, allora!” (“Ah non vi siete stancati, allora!”), facendo uscire tutta la sua ‘salentinità’. Il blocco principale del concerto si è chiuso con “Ci sto pensando da un po’”, e la voce della nipotina di Giuliano, incisa anche nell’ultimo album.

Commozione al momento del bis, con “Senza fiato”, quando Sangiorgi, che ha cantato imbracato e sospeso nel vuoto, ha ricordato la leader dei Cranberries Dolores O’Riordan, con cui duettó su questo brano, e che è scomparsa lo scorso gennaio. Lo stadio Via del Mare non poteva non riservare una dedica alla squadra del Lecce: "che sia un anno Meraviglioso", e in occasione la cover di Domenico Modugno ha subito cambiamenti anche nel testo: “meraviglioso/il bene di una squadra/che ama solo te”... "Lecce, quest’anno dobbiamo andare in A!!!", e lo stadio si è lasciato andare in un boato. Dopo i ringraziamenti, anche a tutte le compagne dei componenti della band, il saluto finale ha avuto come colonna sonora la vera anima rock dei Negramaro, quelli di “Mentre tutto scorre” e “Nuvole e lenzuola”.

"Grazie a tutte le persone che sono venute da ogni parte d’Italia, anche a chi non è italiano.. Salento, il mare tuo è mio ed è di tutti!!!". Con queste parole Giuliano e compagni hanno lasciato il “loro” stadio. E ora? "Si ritorna nella cantina di Erma (Ermanno Carlà)", e ció fa presagire che presto potremmo sentire qualcosa di nuovo. Ma adesso, finito il tour, la band è pronta per il meritato riposo. Che Giuliano (e anche Lele) faranno bene a godersi fino a quando, per loro, non inizierà - a breve - un’avventura ancora più grande: diventare padri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Emiliano: «A Bari il fascismo non passerà», stasera il corteo

Emiliano: «A Bari il fascismo non passerà», stasera il corteo

 
Spari vicino scuola nel quartiere S.Paolo, 36enne ferito all'addome, è grave

Spari vicino scuola al S.Paolo
36enne ferito all'addome, grave

 
Ferrovie Sud-Est, fu errore umano lo scontro sfiorato nel 2017

Ferrovie Sud-Est, fu errore umano lo scontro sfiorato nel 2017

 
Ilva, da giovedì confronto con i sindacati su esuberi

Ilva, da giovedì confronto con i sindacati su esuberi

 
Ristoratore non paga stipendi a cameriera, compagno di lei tenta di ucciderlo

Ristoratore non paga stipendi a cameriera, compagno di lei lo accoltella

 
Lecce, casa di riposo per anziani abusiva, denunciato titolare

Lecce, casa di riposo per anziani abusiva, denunciato titolare

 
Furti di mezzi nelle aziende agricoleArresti a Bari e a Foggia

Furti per 100mila euro di mezzi agricoli, 8 arresti e un ricercato VD

 

GDM.TV

Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

 
Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 
La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese (illusa) in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 

PHOTONEWS