Giovedì 23 Settembre 2021 | 05:27

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

a foggia

Assistenza con animali
le domande entro il 24

Per vedersi riconosciuta la formazione acquisita fino al 2016

Assistenza con animalile domande entro il 24

FOGGIA - Quanti da anni si sono dedicati e occupati della Pet-Therapy, o di Ippoterapia oppure di Onoterapia, debbono considerare che il 24 marzo prossimo scadrà il termine per la presentazione delle domande per la valutazione ed il riconoscimento della loro formazione pregressa in Interventi Assistiti con gli Animali, gli IAA. E’ previsto anche dalla legge della Regione Puglia n° 24 del 18 ottobre 2016 che disciplina il settore e che infatti, al secondo comma del primo articolo, recepisce la nota esplicativa del ministero della Salute sull’argomento. Nella fattispecie, questa pregressa formazione o esperienza maturata nell’ambito di tutto quello che sono e rappresentano gli Interventi Assistiti con gli Animali, per essere considerata e rivendicata deve essere stata conseguita entro il 25 marzo 2016. Basti pensare a tutti coloro che lavorano nella riabilitazione equestre, a tutti quelli che a vario titolo si occupano di terapia con il cavallo oppure con l’asino, oppure a tutti coloro che con il cane o altri piccoli animali si collocano nella generale dicitura della pet-therapy, un vero universo insomma di professioni praticate con più o meno frequenza, ma che si inseriscono tutte nel complesso mondo del disagio psichico e fisico, della sofferenza, della diversità.

Come ci spiega Claudio Sebastiani, medico veterinario esperto in IAA, coordinatore della formazione in questo settore dell’Enaip Impresa Sociale e docente in corsi di formazione sull’argomento, «Il Centro di Referenza Nazionale sugli IAA di Padova ha chiarito che tutte le domande di richiesta della formazione pregressa potranno essere accolte se inoltrate entro la data della scadenza del prossimo 25 marzo, e che l’attivazione poi di esami o corsi in relazione a queste richieste può essere successiva a questa data, una volta quindi espletati i tempi tecnici di valutazione delle domande. Inoltre, sempre il Centro di Referenza Nazionale sugli IAA, ha chiarito anche che i percorsi di formazione iniziati nel 2015 e terminati successivamente alla data del 25 marzo 2016 possono essere considerati formazione pregressa ed essere oggetto di valutazione».

«Questa situazione - aggiunge ancora Sebastiani - vede quindi molti operatori italiani, ed in particolare in Puglia e in Capitanata, nella condizione di poter qualificare il loro lavoro sfruttando questa opportunità e di poter vedere riconosciuto il proprio ruolo professionale. D’altronde la definitiva consapevolezza della complessità di questo settore, e di quanto importante sia dargli ordine e dignità, proprio nel rispetto di chi lo vive da tempo con serietà e professionalità, testimonia la improrogabile necessità di richiedere regole precise e tutelanti sia per gli operatori che, forse soprattutto, per gli stessi utenti e gli animali coinvolti».

Per questi motivi l’Enaip Impresa Sociale da tempo ha organizzato uno staff altamente qualificato a livello nazionale di tecnici del settore, tra medici, professionisti della area sanitaria ed educativa, psicologi e psicoterapeuti, veterinari e coadiutori dell’animale, con lo scopo di formare in modo corretto e professionale tutti gli operatori del settore, organizzando corsi di formazione in Puglia che siano in linea con le più moderne e documentate pubblicazioni sull’argomento e con la normativa vigente nel nostro Paese. Ogni domanda per il riconoscimento della formazione pregressa negli IAA dovrà essere presentata all’Enaip Impresa Sociale che si avvarrà di una Commissione di esperti di IAA in possesso di riconosciute competenze a livello nazionale. Tutte le domande saranno quindi attentamente esaminate dalla commissione che, sulla base della documentazione presentata da ogni singolo richiedente, potrà eventualmente chiedere i chiarimenti necessari in merito a quanto dichiarato. Alla fine dell’iter valutativo l’Enaip potrà quindi, in linea con quanto previsto dalla citata nota del ministero della Salute del 26 maggio 2016, respingere la richiesta oppure accettarla e consentire: l’accesso diretto ad un corso base IAA, l’accesso diretto al corso avanzato IAA, l’accesso diretto all’esame per il rilascio dell’Attestato di idoneità agli IAA per il ruolo/figura professionale richiesto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie