Martedì 04 Ottobre 2022 | 08:10

In Puglia e Basilicata

LA STORIA

Dal Canada a Celle, col nome del paese più piccolo di Puglia nel cuore VD/FT

Dal Canada a Celle, col nome del paese più piccolo di Puglia nel cuore

Ecco il piccolo Celle Ren con i suoi genitori giunti dal Canada

Conferita la cittadinanza onoraria al bambino d'oltre Atlantico che ha la radici nella comunità del Subappenino Dauno

17 Agosto 2022

Redazione online

FOGGIA - Riunitosi in seduta straordinaria «open space», dinnanzi all'intera comunità più piccola di Puglia, il Consiglio comunale di Celle di San Vito ha, questo pomeriggio, conferito la cittadinanza onoraria a Celle Ren Melfi, il bambino canadese al quale i genitori hanno dato il nome del comune foggiano. «Lo abbiamo chiamato Celle in onore della città natale di mio nonno» ha spiegato il papà di Celle, Josh Melfi. «A Celle di San Vito inizia la storia dei Melfi e questo era il modo per ricordare sia il piccolo paese sia le origini della nostra famiglia».

«Celle, ti consegno le chiavi di questo paese. Spero che una volta diventato grande tu possa nutrire lo stesso amore del tuo bisnonno e dei tuoi genitori verso questa comunità» ha detto con emozione il sindaco di Celle di San Vito Palma Maria Giannini. Il bisnonno del piccolo Celle, il nonno di Josh, si chiamava Leonardo Melfi e nacque a Celle di San Vito il 10 marzo del 1933. Si sposò nel 1957 con Lucia Patierno, nata a Castelluccio Valmaggiore nel 1938. Un anno dopo il matrimonio, Leonardo e Lucia si trasferirono in Canada e precisamente a Brantford, nel sud dell’Ontario. A circa 50 km da Brantford, nella città di Hamilton (sempre nell’Ontario) è nato il 21 dicembre scorso Celle Ren Melfi.

I genitori del bambino stanno insieme da circa 10 anni e si sono sposati nel 2018. Le fedi nuziali sono state comprate, pochi mesi prima del matrimonio, a Castelluccio Valmaggiore, comune confinante con quello di Celle di San Vito. «Abbiamo visitato per la prima volta il paese di Celle di San Vito nel 2014» ha sottolineato la mamma di Celle, Marshneill Abraham, «e in quell’occasione abbiamo deciso che se avessimo avuto un bambino lo avremmo chiamato con il nome del paese. Celle di San Vito è un posto bellissimo con persone accoglienti e adorabili – ha concluso Marshneill – non potevamo immaginare un nome più adatto per il nostro bambino». Dal Canada all'Italia, da Hamilton di quasi 580mila abitanti a Celle di San Vito con le sue appena 146 anime. Un piccolo grande numero considerato l'amore dimostrato per la nuova chioccia di quasi otto mesi che ha tatuato sul cuore il nome del proprio paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725