Sabato 25 Giugno 2022 | 19:47

In Puglia e Basilicata

Il contest

Lucera, fiori per abbellire balconi e terrazze: niente Tari per i primi 3 classificati

Lucera, fiori per abbellire balconi e terrazze: niente Tari per i primi 3 classificati

Vladimir Luxuria madrina del premio: «Un gesto semplice che migliora anche la vita»

23 Maggio 2022

Massimo Levantaci

FOGGIA - Ditelo con i fiori, recitava un vecchio slogan. Ebbene a Lucera si affideranno a un messaggio floreale per abbellire balconi, terrazze, vetrine dei negozi e chi più ne ha più ne metta (l’originalità e la fantasia saranno molto apprezzate a norma di regolamento) per provare così a migliorare la qualità della vita che le classifiche oggi censurano inesorabilmente con quel penultimo posto assegnato alla provincia di Foggia nella graduatoria del benessere (Sole 24Ore). «Vorremmo allontanare da noi certi cli- ché, provare a risalire le posizioni di graduatorie che oggi ci penalizzano, cominciando a migliorare l’impatto visivo delle nostre città», dice Dario Gagliardi, immobiliarista di professione, organizzatore della prima edizione di Lucera in fiore. Il concorso è stato lanciato a febbraio e si concluderà il 31 maggio, finora la selezione ha raccolto 87 iscrizioni ma appena la voce ha cominciato a girare le adesioni hanno conosciuto un’impennata. Anche la scelta della madrina aiuta: Vladimir Luxuria è stata invitata sabato sera in piazza Duomo a presenziare a quella che è stata presentata come la prima uscita ufficiale di un concorso inedito e originale per Lucera, la mattatrice foggiana dell'Isola dei famosi era contornata da un codazzo di persone entusiaste. «Un’iniziativa bellissima - ha detto - abbellire il proprio balcone significa poter abbellire anche la propria vita. Lu- cera insegue la voglia di riscatto della sua popola- zione, sono molto orgogliosa di questo slancio avuto dai suoi abitanti, mi auguro che altre città seguano l’esempio». Dal primo giugno una giuria tecnica composta dagli artisti locali Carla De Girolamo, Raffaele Battista e Gianni Pitta avrà a disposizione tutto il mese per esaminare gli addobbi e fare la classifica. Si punta molto sull'originalità delle composizioni, sarà premiata la scelta dei colori e il contesto in cui si inquadrano le composizioni, non ammessi ovviamente piante secche, sintetiche o finte, i giurati (un fotografo, un'attrice di teatro, un pittore) potranno anche fare con- trolli senza preavviso per giudicare l'originalità della scelta e verificare il livello di cura alle piantine. Il Comune di Lucera inizialmente voleva assegnare un patrocinio al premio, ma alla fine ha accolto la proposta degli organizzatori: «I primi tre classificati non pagheranno la Tari (tassa sui rifiuti: ndr) - dice Gagliardi - ci hanno dato ascolto, ringraziamo il sindaco Pitta. È una manifestazione che faremo tutti gli anni, siamo con- tenti per i consensi ricevuti, vogliamo fare di Lucera una città bella, godibile e visivamente apprezzabile più di quanto già non lo sia». Per la premiazione di Lucera in fiore si sta pensando di invitare il presidente della Regione, Michele Emiliano: «Ci farebbe un gran regalo, speriamo che trovi un giorno per noi nella sua agenda».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725