Lunedì 17 Dicembre 2018 | 06:54

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Foggiano
Troia, centro di salute mentale: due ex ospiti diventano operatrici

Troia, centro di salute mentale: due ex ospiti diventano operatrici

 
Nel Foggiano
A casa di un'anziana confezionavano la droga: 4 arresti a San Severo

A casa di un'anziana confezionavano la droga: 4 arresti a San Severo

 
L'operazione dei cc
Foggia, dalla bomba alla pretesa di 50mila euro: arrestata «La tigre del Gargano»

Foggia, dalla bomba alla pretesa di 50mila euro: arrestata «La tigre del Gargano»

 
Inaugurata la struttura
Lucera, tornano visitabili dopo dieci anni i mosaici di San Giusto

Lucera, tornano visitabili dopo dieci anni i mosaici di San Giusto

 
Ambiente
Wwf denuncia: «Sventrata montagna Gargano per arrivare al mare»

Peschici, «sventrata» montagna per arrivare al mare: area sequestrata

 
Nel foggiano
In 8 mesi 4500 telefonate alla ex: divieto di avvicinamento a Manfredonia

In 8 mesi 4500 telefonate alla ex: divieto di avvicinamento a Manfredonia

 
Record negativo
Cerignola: cinque rapine in poche ore, è allarme

Cerignola: cinque rapine in poche ore, è allarme

 
La decisione del Comune
Da Orsara di Puglia un riconoscimento all'ex brigatista Curcio: è polemica

Da Orsara un riconoscimento all'ex brigatista Curcio: dopo polemica evento annullato

 
Nel foggiano
Torremaggiore, incendiata auto dirigente Sanitaservice

Torremaggiore, incendiata auto dirigente Sanitaservice

 
Di Jean-Marie Benjamin
Ragazzi sulle tracce di Padre Pio: stasera la prima del film

Ragazzi sulle tracce di Padre Pio: stasera la prima del film

 

A Foggia

Giocattoli contraffatti e tossici: sequestrati

La polizia ha individuato 600 giocattoli con falso marchio CE, e altre borse e accessori taroccati

Giocattoli contraffatti e tossici: sequestrati

Bilancio più che positvo quello nell’ambito dei servizi di polizia commerciale finalizzati al contrasto dell’abusivismo su area pubblica. Durante la Fiera di Santa Caterina, personale della Squadra Annonaria della Polizia Locale di Foggia, in assetto S.A.D., ha provveduto al sequestro di borse e ed altri accessori di abbigliamento contraffatti (n.85 pezzi) riproducenti il marchio di note case produttrici e merce varia (n. 22 borse) per un totale di 101 pezzi, posti in vendita nell’ambito della Fiera. Inoltre la polizia locale ha provveduto al sequestro di n. 2.600 cover, 59 vetrini di protezione per telefoni cellulari e 5 ombrelli, posti in vendita nell’ambito della Fiera, senza essere in possesso delle previste autorizzazioni amministrative.


Questo tipo di interventi risponde all’esigenza di contrastare il fenomeno della contraffazione ad ampio spettro attraverso l’impegno sul territorio della polizia locale anche al fine di scoraggiare l’acquisto di tali prodotti. Difatti l’acquisto di merce contraffatta, oltre a costituire illecito sanzionabile ed a determinare il proliferare di attività illegali a vario livello che danneggiano il tessuto economico legittimo, comporta l’utilizzo ed il consumo di prodotti che, in quanto di provenienza ignota e, quindi, non assoggettata ad alcuna forma di controllo qualitativo, oltre ad essere scadente sotto il profilo dell’utilizzo stesso, può risultare potenzialmente pericoloso per la salute.

Ciò con particolare riferimento ai capi di abbigliamento che vengono indossati a diretto contatto con la pelle ed agli accessori, non potendosi escludere che nella loro lavorazione siano stati essere trattati con additivi tossici e/o essere confezionati con materiali non conformi agli “standards” di sicurezza qualitativa.
Non è tutto. Sempre la polizia locale ha provveduto al sequestro di n. 569 giocattoli, privi dei requisiti essenziali di sicurezza.
«Difatti Il fenomeno della vendita incontrollata di giocattoli potenzialmente pericolosi per la salute dei bambini merita la massima attenzione, in quanto, l’incauto acquisto di tali oggetti, pone a serio rischio l’incolumità dei più piccoli a causa della totale assenza di controlli sui manufatti e sui materiali utilizzati nella produzione con elevatissima possibilità della presenza di piccoli componenti facilmente staccabili ed ingeribili o inalabili dai bambini in tenera età, oltre a quella di materiali e prodotti di lavorazione tossici o comunque dannosi per la salute. Il consiglio per chi abbia acquistato per strada o detenga giocattoli dei quali non siano certificate le caratteristiche (etichette e stampigliature “CE”) o l’esatta provenienza, è di disfarsene per non porre a rischio l’incolumità dei minori», ricorda il Comandante della

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400