Martedì 28 Settembre 2021 | 05:56

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

salone lavoro e creatività

A Foggia tante aziende a confronto con studenti e disoccupati: «Possiamo assumere»

Al Salone del lavoro e della Creatività di Foggia in due giorni 4mila colloqui. Chiusa la raccolta dei profili, alle selezioni delle aziende ammessi anche i disoccupati di lungo corso

salone lavoro e creatività a Foggia

Fossero tutti così animati e colorati gli uffici di collocamento, il lavoro sarebbe un concetto più variopinto rispetto a quella cosa grigia e oscura che siamo abituati a conoscere. Il contatto domanda-offerta c’è stato, circa 4mila colloqui (stima dell’università) in due giorni: il salone del Lavoro e della Creatività organizzato dall’Università di Foggia è riuscito a mettere insieme in fiera le due componenti, a farle dialogare. Forse nasceranno nuovi frutti, anzi provando ieri a fare un giro tra i vari stand abbiamo ricavato la sensazione che più di un’impresa offrirà a questi ragazzi un’opportunità di lavoro.

Per il momento i colloqui hanno messo in evidenza quel che già si sapeva: i giovani pur di lavorare sono disposti a fare di tutto. «Non hanno competenze e si vede da un miglio - dicono Patrizia Bruno e Elisabetta Elia di Svicom (servizi nei centri commerciali) - hanno però il vantaggio dell’età e sono tutti molto motivati. La gran parte dei ragazzi che si sono avvicinati al nostro desk - aggiungono - non sanno compilare un curriculum, ma parliamo nella maggior parte dei casi di ragazzi nati negli anni ’95 e ’96. Se li richiameremo? Certamente, una volta rientrati in azienda valuteremo meglio i profili».

L’offerta era riservata solo ai laureati foggiani e agli studenti in corso di studi, in realtà in fiera si sono affacciati un po’ tutti coloro che cercano un lavoro: molti diplomati, tanti anche gli adulti over 40 e 50 in attesa di ricollocazione.

«Noi siamo interessati ad assumere personale con una certa esperienza - risponde Valentina Schiralli della società Sanità Più (residenze socio-sanitarie) - apriremo entro giugno un centro polivalente nel centro città, cerchiamo soprattutto infermieri professionali e operatori socio-sanitari non di prima nomina. Cosa abbiamo trovato nel salone? Sicuramente tanti ragazzi disposti a mettersi in gioco, forse tra di loro non ci sarà il personale che cerchiamo ma l’intraprendenza mostrata da alcuni di loro è importante, abbiamo bisogno di altre figure da inserire in azienda e forse a settembre i curricula che abbiamo preso in questi giorni risulteranno molto preziosi».

La difficoltà non è soltanto di chi cerca un posto di lavoro, anche le aziende da questo punto di vista sono in difficoltà. «La nostra società ha aperto da dicembre sul territorio - commenta Michele Triventi di Solyda (intermediazione) - cerchiamo consulenti personali, siamo specializzati su previdenza, pratiche di infortuni e di malattia che riguardano tutta la famiglia. Stimiamo una copertura dell’intera provincia a pieno organico di 50-60 consulenti, ma oggi siamo appena una quindicina e dunque anche per questo abbiamo risposto al volo alla chiamata dell’università di Foggia. Un’esperienza molto positiva».

La gran parte dei ragazzi staziona davanti al desk della Lidl (supermercati) e di Cnh Industrial (automotive), un altro gruppo ingrossa l’attesa davanti a «Job», un’agenzia interinale. «Ci crediamo - risponde una ragazza - se siamo qui è perché ci dobbiamo credere. La cosa importante a mio avviso è provarle tutte, prima o poi qualcuno risponderà». Stessa filosofia che accompagna i ragazzi che hanno postato i propri curricula sul sito di Fondazione lavoro, altra agenzia interinale che non fa colloqui in fiera: «Abbiamo raccolto migliaia di domande - risponde Viviana Lanzetta - facciamo tirocini formativi e aggiorniamo una nutrita banca dati. Tantissimi i ragazzi che ci hanno portato le loro richieste, saranno valutati a livello centrale poi arriveranno le chiamate».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie