Mercoledì 24 Luglio 2019 | 06:14

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

 
La manifestazione
Cerignola in Sound: il contest per emergenti e il gran finale con i Gemelli Diversi

Cerignola in Sound: il contest per emergenti e il gran finale con i Gemelli Diversi

 
Secondo episodio
Lancio di pietre contro braccianti da un'auto in corsa: 3 feriti nel Foggiano

Lancio di pietre contro braccianti da un'auto in corsa: 3 feriti nel Foggiano. Due piste al vaglio degli inquirenti

 
Nella zona del santuario
S.Giovanni Rotondo, parcheggiatore abusivo in cella per tentata estorsione

S.Giovanni Rotondo, parcheggiatore abusivo in cella per tentata estorsione

 
L'operazione
Reati contro la P.A.: nel Foggiano 3 arresti e 12 misure interdittive, imprenditori e amministratori pubblici

Brogli in gare pubbliche ad Apricena, arrestato anche sindaco leghista VD

 
Sanità
Foggia sanità service, Emiliano: «firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato»

Foggia, Sanità Service: firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato

 
Nel Foggiano
Auto in fiamme sulla A14 dopo tamponamento: una 34enne estratta viva dalle lamiere

Auto in fiamme sulla A14 dopo tamponamento: una 34enne estratta viva dalle lamiere

 
In via La Piccirella
Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

 
La decisione
S.Giovanni Rotondo: Tar boccia la «tassa» sugli autobus dei pellegrini

S.Giovanni Rotondo: Tar boccia la «tassa» sugli autobus dei pellegrini

 
Tra Mattinata e Vieste
Resort senza autorizzazioni: sequestro nel Foggiano

Resort senza autorizzazioni: sequestro nel Foggiano

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
"Bari, campionato complicatoI tifosi faranno la differenza"

«Bari, campionato complicato. I tifosi faranno la differenza»

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeA Torre dell'Orso
Dieci persone intossicate in un villaggio del Salento: 3 di loro ricoverati in ospedale

Dieci intossicati in un villaggio del Salento: 3 di loro ricoverati in ospedale

 
GdM.TVL'evento in piazza
«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

 
FoggiaIl caso
Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

 
TarantoNel Tarantino
Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

 
BrindisiNel Brindisino
Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

 
PotenzaIn frazione Ciccolecchia
Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

 
MateraLa decisione
Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

 
BatL'impianto
Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

 

i più letti

L'iniziativa

Foggia, lo spot antiracket
girato dagli studenti liceali

Il video, prodotto dalla Cooperativa sociale “I bambini di Truffaut”, è stato ideato dagli studenti del Liceo scientifico “Volta” di Foggia

Foggia, lo spot antiracketgirato dagli studenti liceali

FOGGIA - È dedicato alla memoria di Stefano Fumarulo, compagno di strada sulla via della legalità, lo spot antiracket realizzato a Foggia nell'ambito del progetto L'Edificio della Memoria e lanciato sui social nell'anniversario della prematura scomparsa del dirigente regionale esperto di antimafia sociale e politiche migratorie. Il video, prodotto dalla Cooperativa sociale “I bambini di Truffaut”, è stato ideato dagli studenti del Liceo scientifico “Volta” di Foggia che hanno partecipato nel corso dell'anno scolastico 2016/2017 ai laboratori sul tema "Vite spezzate dal lavoro", finalizzati alla realizzazione di una campagna antiracket.

Fortemente voluto dalla dirigente scolastica, Gabriella Grilli, particolarmente sensibile ai temi della legalità, il progetto di 48 ore complessive è stato articolato in incontri nelle ore curriculari e pomeridiane, condotti dai giornalisti Fulvio Di Giuseppe e Mariangela Mariani e coordinati dalle docenti tutor Raffaella Basso e Maria Antonietta Guida. Riprese e montaggio sono stati realizzati grazie al supporto della Casa di produzione Cinematografica JRStudio di Roberto Moretto che ha curato anche la regia.

Lo spot intende promuovere il consumo consapevole e l'adozione del bollino antiracket. L'dea è nata su input delle Associazioni antiracket di Foggia e Vieste che, durante i laboratori, hanno evidenziato la scarsa propensione dei cittadini a sottoscrivere il manifesto del consumo critico della Federazione nazionale antiracket e dei commercianti ad aderire alla campagna nata sulla scorta dell'esperienza di “Addio Pizzo”.

“C'era una Volta" è un bar in cui, puntualmente per anni, la malavita organizzata bussa alla porta per riscuotere il pizzo sotto minaccia. La figlia del titolare assiste spaventata, sin da bambina, alla scena. Quando sarà lei a gestire l'attività, sceglierà di denunciare, ribellarsi ed esporre il bollino antiracket.

Gli studenti Alice Marchesino, Francesco Pio Bruno e Maria Chiara De Rosa sono gli attori protagonisti del cortometraggio sceneggiato e ideato da tutte le classi partecipanti al progetto: 3^A, 4^A, 3^DSA e 4^E dell’anno scolastico 2016/2017. Moretto ha partecipato a due laboratori propedeutici per supportare gli studenti nella realizzazione della sceneggiatura dello spot antiracket. In un successivo incontro, l'idea è stata sceneggiata anche in forma di fumetto in un laboratorio tenuto dal fumettista Giuseppe Guida. Lo spot è stato girato all'interno della Piccola Osteria Km Zero di via Iorio a Foggia.

Nel corso dell'anno scolastico 2016/2017, il progetto "L'Edificio della Memoria" ha coinvolto tre istituti di istruzione superiore della città di Foggia: l'Istituto tecnico “Pascal”, il Liceo scientifico “Volta” e l'Istituto professionale “Pacinotti”. Impegnati sul tema del racket, particolarmente sentito in provincia di Foggia, gli studenti del Liceo scientifico hanno incontrato la presidente dell'Associazione antiracket di Foggia Cristina Cucci; la dirigente della prima associazione antiracket nata a Vieste Vittoria Vescera; Sasy Spinelli, referente locale di Libera; l'avvocato Luigi Miccoli; il dirigente della Divisione anticrimine Antonio Caricato; il fumettista Giuseppe Guida, autore di una graphic novel su Scampia, pubblicazioni contro il bullismo e sulla legalità. Lo spot antiracket sarà diffuso su tutti i canali social dei partner del progetto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie