Lunedì 15 Agosto 2022 | 00:02

In Puglia e Basilicata

serie c

Calcio, Fidelis Andria: squalificati Di Leo e Di Bari, inibito Roselli

Calcio, apoteosi Andria: vince e conquista la salvezza

Sanzione di 5mila euro per il club in relazione ai ruoli assunti dagli allenatori nello scorso campionato

01 Agosto 2022

Aldo Losito

ANDRIA - Era nell'aria da tempo, ed è stata ufficializzata nelle ultime ore. E' giunta oggi la squalifica di alcuni vecchi tesserati della Fidelis, protagonisti della miracolosa salvezza nella stagione appena conclusa in serie C. Si tratta di Nicola Di Leo e Vito Di Bari. Di Leo, tesserato come responsabile della Primavera biancoazzurra, ha svolto l’attività di allenatore dei portieri della prima squadra da ottobre 2021 a marzo, mentre Di Bari ha svolto l’attività di allenatore della prima squadra “in assenza della prescritta abilitazione e sebbene fosse tesserato quale collaboratore tecnico della Primavera”. Il tutto dopo la deroga di 30 giorni concessa il 4 febbraio dal settore tecnico della Figc. Per questo Di Leo è stato squalificato per tre mesi e mezzo e Di Bari per quattro mesi e mezzo. Stop di tre mesi anche per Saverio Abrescia, che avrebbe “assunto solo formalmente il ruolo di allenatore dei portieri della prima squadra”, e Alessando Di Bari, che ha allenato la Primavera “sebbene non fosse in possesso della prescritta abilitazione”. Inibito per tre mesi il presidente biancoazzurro Aldo Roselli con 5mila euro di ammenda per la società.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725