Martedì 27 Settembre 2022 | 00:04

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Il match

Lecce calcio, Baroni: «Con l'Inter parte avventura meravigliosa»

Il tecnico Baroni

Il tecnico Baroni del Benevento

Il tecnico è fiducioso per la salvezza: dobbiamo crederci tutti

12 Agosto 2022

Redazione online

LECCE - Parte domani l’avventura numero 17 del Lecce in Serie A. Marco Baroni, tecnico dei giallorossi, presenta così la gara contro l’Inter. «Nella misura in cui stiamo affrontando una partita affascinante stiamo bene, con il nostro pubblico che per noi dovrà rappresentare la nostra forza - dice Baroni -. Affrontiamo i più forti, una rosa con diciotto giocatori dello scorso anno e un sistema di gioco rodato con tanti campioni». «Noi siamo in costruzione - aggiunge - ma questo non deve rappresentare un alibi. Per diventare squadra occorre tempo e noi dobbiamo bruciare i tempi con una prestazione di corsa, applicazione e dedizione. Non possiamo sbagliare».

Una gara che Baroni intende giocarsela: «Non esistono percentuali, al di là dei valori della rosa. Domani partiamo per un’avventura meravigliosa tutti insieme, e tutti insieme dobbiamo crederci e lavorare per creare un’identità. Ci servono ancora dei puntelli, l’organico non è al completo. Il mercato - prosegue il tecnico - è ancora aperto, ma noi dobbiamo pensare al campo partendo dalle componenti che ho prima elencato».
Già dalla prima giornata il tecnico del Lecce dovrà fare di necessità virtù, con le contemporanee defezioni nel reparto arretrato di Dermaku e Tuia: «Il campionato di A è complicato per le neopromosse, ma - spiega - io non sono un uomo del dire. Preferisco fare in ogni allenamento e crescere con delle componenti per diventare squadra». E a chi gli chiede una battuta sulla lotta salvezza, che sarà l’imperativo categorico del Lecce in questa stagione, Baroni risponde con schiettezza: "Non guardo gli altri, sono concentrato a guardare noi. Sarebbe uno spreco di energie. Ho tensione solo per la crescita della squadra e dei miei calciatori». 

Intanto è tutto pronto per il debutto in campionato del Lecce, con i salentini che domani sera (ore 20.45) affronteranno l’Inter nella prima giornata di campionato. Pochissimi dubbi per mister Baroni, che nelle retrovie adatterà Blin nelle vesti di centrale accanto al nuovo arrivato Cetin. Sulla destra ci sarà Gendrey mentre sul versante opposto vi sarà l'unico ballottaggio di giornata. Una sola maglia da titolare per uno fra Gallo e Frabotta, con quest’ultimo in vantaggio sul terzino ex Virtus Francavilla. In mediana spazio a Hjulmand, Bistrovic ed Helgason, con Askildsen che spera di recuperare dalla gastroenterite così da figurare almeno in panchina. Il tridente offensivo sarà composto da Strefezza, Di Francesco e Ceesay, con quest’ultimo timidamente tallonato dal più giovane Colombo. Indisponibili per infortunio Dermaku e Tuia. Prevista una copiosa presenza di tifosi salentini, abbastanza da costringere il Lecce ad aprire anche i settori a scarsa visibilità.

IL COMMENTO DI INZAGHI

"Abbiamo delle certezze, ho un anno in più di lavoro con squadra e giocatori. E’ vero che ereditavo un modulo che era lo stesso ma avevo giocatori nuovi. Mi sono trovato benissimo con loro e col popolo nerazzurro, domani ricomincia un campionato difficile dove tantissime squadre lotteranno per vincere come noi. Si sono rinforzate tantissimo, il mio focus è solo sul Lecce. Sono una neopromossa che avrà pubblico ed entusiasmo, giocano insieme dallo scorso anno, Baroni è bravo e preparato. Servirà una gara vera da Inter per poter vincere". Così Simone Inzaghi, tecnico dell’Inter, in conferenza stampa in vista della prima gara di campionato contro il Lecce, in programma al Via del Mare domani alle 20.45. Poi sul lavoro svolto: "Sono molto soddisfatto - ha aggiunto Inzaghi -. Domani per Lecce ho qualche dubbio che scioglierò il giorno della gara. A parte De Vrij, altrove ho tutte coppie e tutti mi stanno mettendo in difficoltà".

"I quattro attaccanti che ho in rosa mi danno grandi garanzie". Così Simone Inzaghi, tecnico dell’Inter, in conferenza stampa in vista della prima gara di campionato contro il Lecce, in programma al Via del Mare domani alle 20.45. "Handanovic-Onana? Avere due portieri così è una grande risorsa. Handanovic lo conosciamo, Onana si è integrato bene e già da quest’anno avrà le sue opportunità. E’ un’opzione molto importante". "Deve essere un altro grande anno, l’Inter ha il dovere di ambire al massimo - ha aggiunto Inzaghi -. La squadra è invariata: abbiamo perso Perisic che è stato importantissimo ma ha fatto altre scelte. Abbiamo riportato Lukaku, abbiamo preso giocatori funzionali. Bellanova e Asllani hanno voglia e qualità. Noi puntiamo al massimo, lo scorso anno rispetto alle premesse abbiamo conquistato due trofei perdendo uno Scudetto per due soli punti. Gli avversari hanno fatto tantissimi acquisti, investendo tanto ma sanno che l’Inter sarà sulla loro corsa".

LE FORMAZIONI

Probabili formazioni di Lecce-Inter.
Lecce (4-3-3): 30 Falcone; 17 Gendrey, 29 Blin, 4 Cetin, 25 Gallo; 8 Bistrovic, 42 Hjulmand, 14 Helgason; 27 Strefezza, 77 Ceesay, 11 Di Francesco. (1 Bleve, 6 Baschirotto, 9 Colombo, 10 Di Mariano, 16 Gonzalez, 19 Listkowski, 21 Brancolini, 24 Frabotta, 25 Ciucci, 31 Persson, 80 Berisha, 99 Rodriguez, Banda). All.: Baroni.
Squalificati: nessuno.
Diffidati: nessuno.
Indisponibili: Askildsen, Bjorkengren, Dermaku, Samek, Tuia.
Inter (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 A.Bastoni; 2 Dumfries, 23 Barella, 77 Brozovic, 20 Calhanoglu, 8 Gosens; 10 Lautaro Martinez, 90 Lukaku (21 Cordaz, 24 Onana, 32 Dimarco, 36 Darmian, 5 Gagliardini, 12 Bellanova, 14 Asllani, 21 Mkhitaryan, 9 Dzeko, 11 Correa). All.: S.Inzaghi.
Squalificati: nessuno.
Diffidati: nessuno.
Indisponibili: D’Ambrosio.
Arbitro: Prontera di Bologna.
Quote Snai: 9,75; 5,75; 1,30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725