Giovedì 13 Maggio 2021 | 21:52

NEWS DALLA SEZIONE

Giallorossi
Niente da fare per il Lecce, a Empoli sconfitto 2-1

Niente da fare per il Lecce, a Empoli sconfitto 2-1 IL VIDEO

 
Giallorossi
Il Lecce si è smarrito: un mese da dimenticare

Il Lecce si è smarrito: un mese da dimenticare

 
dopo il pari
Corini è già nella testa dei giocatori del Lecce: «Fondamentale resettare in fretta»

Corini è già nella testa dei giocatori del Lecce: «Fondamentale resettare in fretta»

 
Serie B
Il Lecce non va oltre il pari: con la Reggina in casa finisce 2-2

Il Lecce non va oltre il pari: con la Reggina in casa finisce 2-2

 
al Via del Mare
Il Lecce calcio saluta Pierfrancesco, morto in un incidente in moto: fiori e striscione prima della partita

Il Lecce calcio saluta Pierfrancesco, morto in un incidente in moto: fiori e striscione prima della partita

 
Per 10 anni
Calcio, il Lecce gestirà lo stadio Via del Mare

Calcio, il Lecce gestirà lo stadio Via del Mare

 
La rivelazione
Lecce calcio, il capitano Mancosu rivela: «Ho avuto un tumore»

Lecce calcio, il capitano Mancosu rivela: «Ho avuto un tumore»

 
verso la A
Il Lecce perde in casa da due giornate: ora lo stadio Via del Mare è «benedetto»

Il Lecce perde in casa da due giornate: ora lo stadio Via del Mare è «benedetto»

 
Verso il match
Monza-Lecce, le probabili formazioni

Monza-Lecce, le probabili formazioni

 
Giallorossi
«Lecce, il cielo è a un passo», la carica di Sticchi Damiani

«Lecce, il cielo è a un passo», la carica di Sticchi Damiani

 
Il capitano
Mancosu: «Per il Lecce sono disposto a tutto»

Mancosu: «Per il Lecce sono disposto a tutto»

 

Il Biancorosso

Verso il derby
Bari, si punta a ritrovare tra i disponibili il difensore esterno Celiento

Bari, si punta a ritrovare tra i disponibili il difensore esterno Celiento

 

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Lotta al virus
Vaccini in Puglia, trasferite a Bari dalla Sicilia 50mila dosi AstraZeneca

Vaccini in Puglia, trasferite a Bari dalla Sicilia 50mila dosi AstraZeneca

 
FoggiaIl caso
Sdegno a Foggia, rubano tandem dell’Unione Ciechi e Ipovedenti: «Così ci tolgono la libertà»

Sdegno a Foggia, rubano tandem dell’Unione Ciechi e Ipovedenti: «Così ci tolgono la libertà»

 
PotenzaOccupazione
Melfi, Stellantis: al via tavolo tecnico con Regione Basilicata

Melfi, Stellantis: al via tavolo tecnico con Regione Basilicata

 
HomeEmergenza migranti
Santa Maria di Leuca, intercettata un’imbarcazione con a bordo un gruppo 13 migranti

Santa Maria di Leuca, intercettata un’imbarcazione con a bordo un gruppo di 13 migranti

 
BatLa curiosità
Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

 
MateraLa novità
Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

 
TarantoSicurezza sul lavoro
Taranto, fuga di gas questa mattina nell’area Altiforni dell'ex Ilva

Taranto, fuga di gas questa mattina nell’area Altiforni dell'ex Ilva

 
BrindisiCarabinieri
Francavilla, le molestie corrono sul filo del telefono

Francavilla, le molestie corrono sul filo del telefono

 

i più letti

Giallorossi

Di Michele spinge in alto Coda: «Lecce, hai un bomber da sballo»

«Corini può sfiziarsi, ha un parco attaccanti che qualsiasi allenatore vorrebbe»

Di Michele spinge in alto Coda: «Lecce, hai un bomber da sballo»

«Da alcune settimane, Coda va a segno quasi ogni volta che tira in porta e, con i suoi gol, ha trascinato il Lecce al secondo posto della classifica generale. Insomma, sta ribadendo di essere un bomber di razza per la serie cadetta e la squadra ne sta sfruttando al meglio le doti, mettendolo nelle condizioni giuste per fare centro. Un attaccante non può realizzare tante reti se non è adeguatamente supportato da tutto collettivo. In questa fase, il cannoniere di Cava de’ Tirreni è in grande spolvero, sta inanellando record personali ed ha eguagliato quello delle quattro doppiette di fila che era detenuto dal solo Pazzini». Ad “incoronare” l’Hispanico, com’è soprannominato Massimo Coda, è David Di Michele, che nel Lecce ha giocato nella seconda parte dell’annata 2010/2011, facendo la propria parte per la promozione in A, e nel 2011/2012, in massima serie, contribuendo alla permanenza. In giallorosso, complessivamente, ha collezionato 71 presenze e firmato 22 reti.
«La prima linea dell’undici allenato da Corini, trainer che sta facendo un lavoro egregio, non può contare solo su Coda - prosegue Di Michele - Da alcune giornate, si sta comportando benissimo Pettinari, che a gennaio sembrava destinato ad essere ceduto e che invece è rimasto ed ora sta garantendo un contributo di rilievo al proprio team. Poi c’è il giovanissimo Rodriguez che, in relazione ai minuti nei quali è stato in campo, ha una media-gol straordinaria. Lo spagnolo è l’ennesimo colpo di mercato di rilievo messo a segno da Corvino, che è uno dei grandi scopritori di talenti che abbiamo in Italia. Senza tralasciare il polacco Stepinski, che ultimamente è un po’ uscito dai radar, ma che ha tirato la carretta a lungo e che resta una punta di assoluta caratura per il torneo cadetto, ed il turco Yalcin. Potere contare su un parco attaccanti di tale livello fa la gioia di qualsiasi tecnico».
Il Lecce sembra avere trovato la quadra proprio nel periodo cruciale della stagione. «L’impressione è proprio questa - sostiene Di Michele - La formazione salentina sta girando a mille in concomitanza con la volata finale che deciderà le sorti del torneo, sia in testa che in coda. Tutto ciò, però, non significa che possa abbassare la guardia, in quanto la classifica è corta e la concorrenza è agguerritissima. I giallorossi dovranno cercare di restare sino in fondo agli attuali livelli. Se ci riusciranno, avranno notevoli chance di conquistare l’immediato ritorno in serie A ad un anno esatto dall’amata retrocessione del 2019/2020».
Venerdì 2 aprile, alla ripresa del campionato dopo la pausa, il Lecce riceverà la Salernitana, che è terza, con una sola lunghezza di ritardo. «Oltre che nella società salentina ho militato anche in quella campana e mi sono trovato benissimo in entrambe le piazze - conclude l’ex punta della compagine giallorossa che in carriera, tra gli altri team, ha giocato anche con Palermo, Torino, Reggina, Chievo, Udinese, Foggia e West Ham - non è difficile prevedere un confronto tiratissimo, molto bloccato dal punto di vista tattico. I due sodalizi vantano organici di alto livello, ricchi di calciatori di spicco. I punti in palio saranno pesantissimi, in quanto si tratta di uno scontro diretto che giunge all’inizio dell’ultimo ciclo di incontri. Chi la spunterà effettuerà un passo in avanti molto importante lungo il percorso che porta in massima serie».

(foto d'archivio - Massimino)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie