Martedì 02 Marzo 2021 | 05:19

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Parità (1-1) tra ra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

Parità (1-1) tra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

 
serie b
Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

 
Serie B
Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

 
Serie b
Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

 
giallorossi
Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

 
Serie b
Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

 
Serie B
Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

 
Il post-partita
Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

 
Serie B
Oggi (ore 21) al Via del Mare è di scena l'Ascoli: Corini spinge sull’acceleratore

Sconfitta per il Lecce contro l'Ascoli al Via del Mare: perde 2-1

 
Serie B
Lecce calcio, Christian Maggio passa ai giallorossi

Lecce, visite mediche per Maggio, neo-giallorosso

 
L'acquisto
Lecce calcio, è ufficiale: in squadra arriva Yalcin

Lecce calcio, è ufficiale: in squadra arriva Yalcin

 

Il Biancorosso

Serie C
Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

Nel derby di Puglia, il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiaa Lucera
Bracciante africano si suicida nel Foggiano: «Bisogna ascoltare il disagio»

Bracciante africano si suicida nel Foggiano: «Bisogna ascoltare il disagio»

 
BariLa richiesta
Vaccini anti Covid, l'appello dell'associazione disabili di Bari: «Inserirli tra priorità»

Vaccini anti Covid, l'appello dell'associazione disabili di Bari: «Inserirli tra priorità»

 
LecceLa decisione
Lecce, scomparsa 21 anni fa: il caso Martucci approda alla Camera

Lecce, scomparsa 21 anni fa: il caso Martucci approda alla Camera

 
TarantoLa novità
Msc farà rotta su Taranto: da maggio al via alle crociere

Msc farà rotta su Taranto: da maggio al via alle crociere

 
BrindisiIl caso
Brindisi, il sindaco Rossi azzera la giunta: verso nuove nomine

Brindisi, il sindaco Rossi azzera la giunta: verso nuove nomine

 
Potenzal'appello
Potenza, campagna vaccini: «Emodializzati non possono attendere tempi della politica»

Potenza, campagna vaccini: «Emodializzati non possono attendere tempi della politica»

 
MateraIl video
Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

 
BatNella Bat
Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

 

i più letti

CALCIO

Lecce, l'ex calciatore Di Carlo fissa la quota: «In salvo a 40»

«Mi fido di Liverani, ha fatto un grande lavoro»

Lecce, l'ex calciatore Di Carlo fissa la quota: «In salvo a 40»

LECCE - Ha visto giocare in Lecce più volte, nel campionato 2019/2020, Domenico Di Carlo, ex calciatore del club salentino nel 1999/2000, trainer di lungo corso in A e B, sulle panchine di Parma, Chievo, Sampdoria, Livorno, Cesena, Spezia e Novara, attualmente alla guida del Vicenza, formazione-leader del girone B di serie C. «Liverani sta facendo un ottimo lavoro - dice il 56enne trainer di Cassino - Lo ha iniziato in C, sviluppandolo in B e proseguendolo in A. Alla base di tutto c’è una grande società, che ha dato continuità ai propri progetti, che ha gettato solide basi, che ha i conti in ordine e che sa cosa vuole. A questo si aggiunga una tifoseria appassionata ed un gruppo-squadra molto coeso, che sta dimostrando di potersi giocare sino in fondo le proprie chance di salvezza, anche contro sodalizi che, sulla carta, dispongono di organici più quotati».

Il Lecce è attestato a quota 25. «La soglia-permanenza è quella storica dei 40 punti - nota Di Carlo - Ai giallorossi ne occorrono altri 15. Dalla Fiorentina, che ha 30 lunghezze, in giù nessuna compagine può sentirsi al sicuro. Dopo una pausa forzata di tre mesi potrà accadere di tutto».

L’ex centrocampista del Lecce è convinto che «a fare la differenza, se si tornerà in campo, saranno la condizione atletica e la gestione della rosa».

Poi aggiunge: «Siamo dinanzi ad una situazione assolutamente anomala, con giocatori che sono stati costretti ad allenarsi in casa, come hanno potuto, e che sono lontani dal clima di una gara vera da inizio marzo. Andranno studiati i minimi dettagli del lavoro da svolgere. Questa è una cosa che già si fa abitualmente, ma in questo caso non esiste una esperienza alla quale attingere. Serviranno un paio di settimane di allenamento meno intenso, per poi accrescere i ritmi nei successivi quindici giorni».

In caso di ripresa, in serie A verranno disputati tre incontri a settimana: «Anche per questo motivo sarà determinante l’aspetto della condizione fisica. Non solo si tornerà all’agonismo dopo oltre tre mesi di sosta, dei quali due trascorsi in casa, ma lo si dovrà fare a ritmi serrati. Chi sarà al meglio potrà garantire un contributo più importante alla causa della propria formazione e correrà minori rischi di farsi male, in quanto è opinione diffusa che si andrà incontro ad un maggior numero di infortuni. A tale proposito subentra il discorso della gestione del gruppo e, conseguentemente dei cambi da operare a match in corso e da una sfida all’altra».

Fabio Liverani avrebbe preferito continuare con le tre sostituzioni, mentre Di Carlo è favorevole alle cinque. «Le confermerei in pianta stabile per le prossime stagioni - sostiene il tecnico di Cassino - Aiuterebbero a valorizzare gli organici, che sono composti da 24-25 elementi, che difficilmente possono avere altrimenti ampio utilizzo. Al di là delle scelte future, in un mini-torneo di dodici giornate con match molto ravvicinati, penso sia fondamentale potere avvicendare più uomini, facendoli rifiatare. Ciascun allenatore dovrà stabilire con l’esperienza in quale momento può rivelarsi conveniente operare una sostituzione, al di là di quelle dettate da uno stato di necessità».

C’è da prendere in considerazione anche l’aspetto mentale. «Parto dal presupposto che tutti i giocatori non vedono l’ora di rituffarsi nell’agone agonistico - nota Di Carlo - Ciò premesso, andrà gestito in maniera adeguata l’aspetto delle motivazioni del singolo, in relazione agli obiettivi della squadra. Il gruppo dovrà fungere da supporto a chi eventualmente dovesse avere subito maggiormente, sul piano psicologico, il periodo drammatico che abbiamo attraversato e che non è stato ancora superato. Ci potrebbe essere, da parte di qualche calciatore, un certo timore».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie