Lunedì 20 Gennaio 2020 | 16:40

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
Lecce - Inter: il match finisce in pareggio al Via del Mare

Lecce - Inter: il match finisce in pareggio al Via del Mare

 
Calcio serie A
Lecce-Inter: Conte: «Tornare nella mia città è una grande emozione»

Lecce-Inter: Conte: «Tornare nella mia città è una grande emozione»

 
calciomercato
Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

 
mercato
Lecce, le mani su Acquah: un guerriero per Liverani

Lecce, le mani su Acquah: un guerriero per Liverani

 
Serie A
Lecce calcio, Tabanelli passa a titolo definitivo al Frosinone

Lecce calcio, Tabanelli passa a titolo definitivo al Frosinone

 
Serie A
Lecce calcio, Sticchi Damiani: «Difendere la Serie A a tutti i costi»

Lecce calcio, Sticchi Damiani: «Difendere la Serie A a tutti i costi»

 
Serie A
Lecce

Parma batte il Lecce 2-0 e prosegue la corsa alla zona europea

 
serie a
Lecce, addio a La Mantia: attaccante ceduto all'Empoli

Lecce, addio a La Mantia: attaccante ceduto all'Empoli

 
il caso
Lecce, ex bomber Chevanton a processo per evasione di un milione di euro

Lecce, ex Chevanton a processo per evasione di 1mln di euro

 
Calcio
Lecce, arriva dal Cagliari il centrocampista Deiola

Lecce, arriva dal Cagliari il centrocampista Deiola

 
Calcio
Lecce, Babacar, Lapadula e Tabanelli a rischio contro il Parma

Lecce, Babacar, Lapadula e Tabanelli a rischio contro il Parma

 

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Taviano, lui muore in casa: la moglie malata, bloccata a letto, resta sola per ore

Taviano, anziano muore in casa per malore: la moglie, bloccata a letto, resta sola per ore

 
TarantoIl processo
Ex Ilva, in serata il deposito delle repliche dei commissari ex Ilva

Mittal, Tar boccia ricorso in As su bonifica. Stop Acciaieria 1, Usb: 250 esuberi mascherati

 
MateraLa consegna
Matera, l'altorilievo raffigurante l’Eterno Padre torna in cattedrale

Matera, l'altorilievo raffigurante l’Eterno Padre torna in cattedrale

 
HomeLa decisione
Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere 

 
HomeMaxi operazione
Foggia al «setaccio»: fermi e perquisizioni in città

Foggia al «setaccio»: chiedevano 100mila euro a imprenditore, tre fermi

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

Serie B

C’è Spezia-Lecce all’orizzonte Budel prevede equilibrio «Squadre toste, sarà battaglia»

A parlare è Alessandro Budel, che ad inizio carriera, dopo essere cresciuto nel vivaio del Milan, ha indossato dal 2000 al 2002 la casacca del club ligure e che, nella prima parte della stagione 2003/2004, ha quindi militato in serie A con il Lecce

Lecce calcio, Cesare Bovo indossa ufficialmente la maglia giallorossa

LECCE - «Trasferta delicata, per il Lecce, quella sul terreno dello Spezia. In casa, la formazione spezzina ha sempre dato il meglio di sé, in quanto la spinta incessante della “Curva Ferrovia” si fa sentire, imponendo ai bianchi una condotta di gara arrembante. La compagine salentina, d’altro canto, sta volando, si esprime quasi sempre ad ottimi livelli e dimostra di sapere cosa debba fare in tutte le circostanze. Insomma, mi aspetto che il complesso diretto da Liverani giochi le proprie carte come ha fatto sino ad oggi, sia tra le mura amiche che in campo avverso».
A parlare è Alessandro Budel, che ad inizio carriera, dopo essere cresciuto nel vivaio del Milan, ha indossato dal 2000 al 2002 la casacca del club ligure e che, nella prima parte della stagione 2003/2004, ha quindi militato in serie A con il Lecce, in prestito dalla società rossonera, prima di trasferirsi al Genoa. In seguito, il centrocampista milanese ha vestito anche le maglie di Parma, Cagliari, Empoli, Brescia, Torino e, da ultimo Pro Vercelli, dove ha chiuso la carriera nel 2016/2017. Ora è commentatore tecnico per Dazn.

«Mi aspetto che Spezia e Lecce diano vita ad una sfida equilibrata e che provino entrambe a conquistare il bottino pieno - sostiene Budel - Il complesso ligure ha bisogno di imporsi, mentre quello salentino potrebbe considerare in termini positivi anche un pareggio che, in trasferta, in un campionato livellato come la serie B, fa classifica. Qualora dovessero vincere, invece, i salentini lancerebbero un ulteriore segnale alle big, stante il fatto che si stanno dimostrando sempre più all’altezza dell’alta classifica, incontro dopo incontro».

In sede di pronostici, gli addetti ai lavori non hanno inserito l’undici giallorosso tra i candidati alle posizioni che contano. «È così - ammette l’ex centrocampista - ma che l’organico del Lecce fosse di spessore lo si sapeva in partenza. Attraverso il direttore sportivo Meluso, infatti, la società presieduta da Sticchi Damiani ha puntato su calciatori di categoria, alcuni dei quali hanno anche centrato la promozione. Tutti uomini che, però, hanno ancora grandissime motivazioni, anche se magari dettate da situazioni personali differenti. Insomma, Liverani dispone di una rosa di qualità ed ha ricambi importanti in tutti i reparti. Personalmente conoscono bene il centrocampista Scavone e l’attaccante La Mantia, con i quali ho giocato. Sono elementi di valore, come del resto Lucioni, Falco e Mancosu, per citare solo altri tre nomi. Insomma, la squadra salentina è destinata a restare sino in fondo tra le migliori».

Con lo Spezia, Budel ha vissuto la sua prima avventura tra i professionisti, mentre con il Lecce ha esordito in A. «Alla società ligure ed a Mandorlini, il tecnico dell’epoca, devo molto perché mi hanno formato, permettendomi di crescere – sostiene – Con quella salentina ho conosciuto la massima serie ed ho fatto parte di un gruppo nel quale figuravano diversi giovani di grande caratura, come Ledesma, Vucinic, Bojinov e quel Bovo che la scorsa estate è tornato ad indossare la maglia giallorossa. Senza tralasciare uomini del calibro di Giacomazzi e Chevanton. Ci allenava Delio Rossi e non iniziammo benissimo, ma poi ingranammo. Nel mercato invernale, però, il Milan, che era proprietario del mio cartellino, mi girò al Genoa».

Il Lecce si è allenato ieri a Martignano in vista del match di domenica prossima. Il terzino Luca Di Matteo è tornato a lavorare con il resto del gruppo, mentre l’esterno basso Lorenzo Venuti ha svolto un programma differenziato. Per la mattinata di oggi è in programma una seduta mattutina, a porte chiuse, al Via del Mare, al termine della quale è prevista la partenza alla volta della Liguria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie