Lunedì 10 Agosto 2020 | 03:27

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

 
SERIE B
Lecce, c'è folla alle partenze

Lecce, c'è folla alle partenze: Falco-Petriccione-Mancosu suonano le sirene della A

 
La decisione
Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

 
LA TRATTATIVA
Corvino-Lecce, ultimi dettagli

Corvino-Lecce, ultimi dettagli per il futuro del nuovo direttore sportivo

 
CALCIO
Lecce guarda subito avanti

Lecce guarda subito avanti: Corvino direttore sportivo

 
calcio
La promessa solenne di Sticchi Damiani:«Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

Lecce, la promessa di Sticchi Damiani: «Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

 
SERIE A
Parma - Lecce

Nulla di fatto per il Lecce: 3-4 in casa col Parma e scende in B

 
Calcio
Lecce, notte batticuore. Ecco la partita della vita

Lecce, notte al cardiopalma: tutto pronto per la partita della vita

 
SERIE A
L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

 
SERIE A
Il Lecce si aggrappa a nuovi eroi

Il Lecce si aggrappa a nuovi eroi, da Mancosu a Lapadula

 
L'invito
Comune Lecce espone bandiera giallorossa: «Fatelo tutti»

Comune Lecce e Arcivescovo Seccia espongono bandiera giallorossa: «Fatelo tutti»

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaDopo 3 anni
Strage san Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti della criminalità

Strage San Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti
Emiliano: «La Puglia non dimentica»

 
TarantoOccupazione
Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

 
Leccenel basso salento
Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

SERIE D

Ardito gioca Brescia-Lecce: «Una partita da tripla»

«Di fronte gli attacchi più prolifici: spettacolo»

Lecce calcio, ora è scattata l’operazione «tagli»

LECCE - Nel Como, in C, nel 2011/2012, Andrea Ardito, ex del Lecce dal 2007 al 2009, in B ed in A, è stato compagno di squadra degli attaccanti Alfredo Donnarumma ed Ernesto Torregrossa e del centrocampista Luca Tremolada, tre punti di forza del Brescia, prossimo rivale della formazione salentina. L’ex giallorosso conosce bene le «rondinelle», in quanto allena il Seregno, squadra che milita nella serie D lombarda.

«Dei tre, quello che nella stagione vissuta a Como mi ha impressionato maggiormente è stato Donnarumma - dice Ardito - Aveva grande fiuto del gol e tanta voglia di arrivare. A 21 anni, si capiva che avrebbe raggiunto livelli importanti, cosa che è accaduta. Torregrossa e Tremolada erano due elementi molto interessanti in una rosa che annoverava diversi giovani promettenti, tra i quali Perucchini, che nel 2017/2018 è stato uno dei protagonisti del salto del Lecce in B».
Domenica prossima, il Brescia riceverà la compagine salentina. «Si sfideranno i due complessi che dispongono degli attacchi più prolifici del campionato e già questo fatto è garanzia di spettacolo - nota l’ex centrocampista giallorosso - Le due squadre, però, sono complete e dispongono di calciatori di qualità in tutti i reparti. Inoltre, esprimono un buon calcio».
Il Lecce è reduce dallo 0-0 interno fatto registrare con il Perugia, mentre il Brescia viene dal colpo centrato a Salerno. «Le “rondinelle” sono in grande spolvero - sottolinea Ardito - da quando la panchina è stata affidata a Corini, i bianco-azzurri sono cresciuti in maniera esponenziale. L’undici salentino, dal canto suo, ha marciato a ritmo costante e veleggia in alto, il che probabilmente sorprende se si considera che l’obiettivo di partenza era la salvezza. L’organico, però, è di spessore. La gara è da tripla».

Ardito rimarca l’importanza delle due piazze. «Hanno entrambe trascorsi di rilievo in serie A - sostiene - Nelle due stagioni nelle quali ho indossato la maglia giallorossa sono rimasto colpito dalla passione dei tifosi, ma soprattutto dalla maniera con la quale rispondevano i supporter residenti al centro-nord quando la squadra era impegnata in trasferta. Effettuare il riscaldamento lontano dal Via del Mare con tanti sostenitori al seguito dava una carica straordinaria».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie