Mercoledì 17 Ottobre 2018 | 13:17

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Calcio

Bari e un look da rifare, tanti «big» in partenza

Sabelli, Galano, Henderson e Anderson le idee per fare cassa

Il Bologna vuole Galanoma 5 milioni non bastano

BARI - Quanto resterà del Bari edizione 2017-18? Andrà in scena un’altra rivoluzione sul mercato? La campagna trasferimenti biancorossa non è cominciata e occorrerà pazientare per comprendere progetto, ambizioni e strategie del club biancorosso. Troppo importante, infatti, la definizione della vicenda societaria che proprio nel prossimo fine settimana vivrà il momento clou con l’assemblea straordinaria dei soci, convocata per ripianare le perdite e ricostituire il capitale sociale.

Nel frattempo, è utile comprendere quali possano essere i presupposti per ripartire. L’impressione è che, in ogni caso, si assisterà ad un profondo cambiamento. D’altra parte, una linea di continuità è difficile da trovare se, come sembra, il tecnico Fabio Grosso salperà per altri lidi (Verona pare ormai la destinazione certa del campione del mondo del 2006), con Marco Baroni in pole position per sostituirlo. Considerando la rosa che ha appena concluso il campionato, 14 sono i calciatori sotto contratto: non pochi, però, sono gli elementi destinati a partire. Stefano Sabelli e Cristian Galano, per esempio, sono tra i maggiori candidati alla cessione: entrambi hanno il contratto in scadenza nel 2019 e l’ennesima delusione rende improbabile la volontà del terzino destro e dell’esterno foggiano di ricominciare una nuova avventura in una piazza con cui, forse, il rapporto si è un po’ usurato dopo tanti anni.

Ci sono, poi, le esigenze di far cassa: Liam Henderson è il pezzo pregiato che potrebbe generare ottime plusvalenze (Bologna e Parma hanno già chiesto informazioni). Discorso analogo potrebbe valere per Djavan Anderson o per il portiere Micai, se arrivassero proposte allettanti. La base, dunque, sarebbe costituita dai vari Balkovec, D’Elia, Busellato, Petriccione, Iocolano, Cissè e Andrada: tanta gioventù, unita a qualche giocatore d’esperienza, ma per sognare servirebbe molto altro. Dei nove calciatori in scadenza, è difficile trovare spunti per eventuali rinnovi: zero possibilità di permanenza per i portieri Berardi e Conti, nonché per Cassani, Morleo e Kozak. Diakitè non è dispiaciuto nelle occasioni in cui è stato schierato, ma ha avuto poco spazio e qualche intoppo fisico di troppo: improbabile che la scommessa sia riproposta. Potrebbero essere utili Basha e Nenè, ma la chiusura con dichiarazioni polemiche del centrocampista albanese lascia spiragli minimi, mentre non trapelano segnali dal brasiliano. Brienza merita un discorso a parte: malgrado i 39 anni suonati, il fantasista di Cantù fa ancora la differenza, anche part time. La sua conferma può essere una suggestione, soprattutto perché è arduo supporre che voglia chiudere la sua gloriosa carriera con la beffa di Cittadella e l’espulsione rimediata al Tombolato.

In sette vanno via per fine prestito: su ognuno sono previste opzioni di riscatto che, tuttavia, sembrano alla portata per i soli Gyomber (il Bari vorrebbe effettivamente trattenerlo) ed Empereur (l’ex Foggia, invece, non ha convinto). Poche note liete, infine, da chi rientra dai prestiti: Federico Furlan ha deluso a Brescia, Raicevic ha segnato solo quattro gol alla Pro Vercelli, Montini ha faticato a trovare spazio a Livorno. Meglio a Trapani il portiere Jacopo Furlan (che, però, vorrebbe un posto da titolare), così come a Cesena Giovanni Di Noia, forse l’unico che possa nutrire la legittima ambizione di avere una nuova chance con i galletti.

Molti i reparti sprovvisti sul piano numerico: i difensori centrali e gli attaccanti in particolare. Insomma, si preannuncia un’estate intensa.

Davide Lattanzi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari sull’ottovolante a suon di gol

Bari sull’ottovolante a suon di gol

 
Bari, De Laurentiis darà al Comune50 biglietti gratis per scuole e chiese

Bari, De Laurentiis darà al Comune
50 biglietti gratis per scuole e chiese

 
Brienza: «Io e il Bari di D il più in alto possibile»

Brienza: «Io e il Bari di D il più in alto possibile»

 
Baricalcio, un mese per sentirsi più forte

Baricalcio, un mese per sentirsi più forte

 
Baricalcio, è ufficiale: in quadra anche Nicola Turi

Bari calcio, è ufficiale: in squadra anche Nicola Turi

 
Il Bari degli under? Un’arenadove si diventa «gladiatori»

Il Bari degli under? Un’arena
dove si diventa «gladiatori»

 
Bari in fuga, l’investitura di Guberti: «Neglia, garantisco io»

Bari in fuga, l’investitura di Guberti: «Neglia, garantisco io»

 
Bari, Cornacchini: «Abbiamo margini di crescita enormi»

Bari, Cornacchini: «Abbiamo margini di crescita enormi»

 

GDM.TV

Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

 
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne 

 
Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 
Bari, troppi tagli a scuola: ecco il raduno degli studenti in sciopero

Bari, troppi tagli a scuola?
E gli studenti scioperano

 
Le acque rosse vicino le salineSequestro choc a Margherita di Savoia

Le acque rosse vicino le saline
Sequestro choc a Margherita di Savoia

 

PHOTONEWS