Sabato 18 Gennaio 2020 | 01:21

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 
Scarcerato
Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

 
Il video
Tap, Castoro Sei arriva a Brindisi: a breve la posa della sezione sottomarina del gasdotto

Brindisi, arriva la nave Castoro Sei: a breve la posa della sezione sottomarina per Tap

 
La rissa
Fasano, espulso da centro di accoglienza: migrante aggredisce direttrice e carabinieri

Fasano, espulso da centro di accoglienza: migrante aggredisce direttrice e carabinieri

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLa tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

concorso Biol 2018

Oli biologici, a Ostuni
«ghota» internazionale

Biol 2018

OSTUNI - L’etichetta sarda «Masoni Becciu» dell’omonima azienda agricola di Valentina Deidda, si è classificata al primo posto del premio internazionale «Biol 2018», il concorso internazionale degli oli biologici giunto alla XXIII edizione promosso da Regione Puglia - Assessorato all’Agricoltura in collaborazione con il Comune e il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole.

Per il secondo anno consecutivo, l’iniziativa si è svolta nella «Città bianca» a cura di «C.I.BI. – Consorzio Italiano per il Biologico» di Bari e il supporto tecnico di Chemiservice – laboratorio di analisi, del parco Dune Costiere, del Gal «Alto Salento», della Scuola Alberghiera «Pertini» di Carovigno, dell’Itas ostunese «Pantanelli – Monnet», dell’associazione «L’Olio di Puglia Dialoghi Fluidi», di Biolitalia, di «Buo’ crudo cotto e mangiato», di «Agribio Mediterranea» e della «Rete Humus».

Al secondo posto è giunto l’olio pugliese «Mimì Coratina» prodotto dall’azienda olivicola Donato Conserva mentre sul terzo posto si è collocato «Superbo» prodotta dall’azienda laziale Americo Quattrociocchi.

Sui 500 oli extravergini d’oliva biologici in concorso, la giuria internazionale composta da 30 esperti ha lavorato non poco per individuare i migliori 10 extravergini in concorso. Impegnati nell’analisi chimica e sensoriale sin dallo scorso martedì 20 marzo, gli addetti ai lavori e i giurati hanno espresso il loro verdetto, incoronando tre aziende dell’Italia centro-meridionale.

È arrivata quarta l’azienda pugliese «Intini» col suo extravergine d’oliva «Bio»; quinta e sesta posizione alla toscana Frantoio Franci Srl con «Franci Bio IGP Toscana» e «Franci Bio»; 7ª l’azienda agricola pugliese De Carlo, con l’extravergine bio «Tenuta Arcamone»; ottava l’umbra Viola Srl con l’olio «Selezione Costa del Riparo»; nona l’olio toscano della Fattoria Ramerino, produttrice del «Ramerino Guadagnolo Primus» e al decimo posto, l’azienda spagnola Rafael Alonso Aguilera con l’extravergine biologico «Oro del Disierto».

Alla classifica dei tre migliori oli evo a cui è andato il Premio BIOL 2018 e dei sette a cui è stata riconosciuta la menzione speciale della giuria, si affiancano i vincitori di BiolPack, iniziativa a latere che premia il packaging di prodotto più funzionale e invitante, ovvero la bottiglia che presenta il miglior design e l’etichettatura più chiara. Prima classificata l’azienda spagnola Olivar de Segura, con «Verde Segura»; 2° l’«Extra Paceful Olive Oil» dell’azienda israeliana Syndianna of Galilee, premiata anche grazie al profondo senso etico espresso dal progetto di sviluppo sociale e terza classificata l’azienda pugliese Scisci Srl con «Scisci Bio».

Il Premio «BiolKids» con la sezione riservata ad oltre 100 giovani palati delle scuole primarie di Ostuni, del circondario e di altre regioni d’Italia, che durante l’anno scolastico sono impegnati in un percorso didattico di avvicinamento all’analisi sensoriale e di educazione al gusto. La folta e vivace banda di baby giurati BiolKids ha premiato l’extravergine bio «Chiavalon», prodotto dall’azienda croata Opg Chiavalon.

Il Premio Biol by Biol decretato dalla giuria di preselezione, ha incoronato vincitore dell’inedita categoria di concorso l’olio extravergine bio «Finca La Torre», prodotto dall’azienda spagnola Aceites Finca La Torre Slu. Il premio Biol si è svolto presso la sede del centro polifunzionale del Gal «Alto Salento» (sito presso il ristrutturato ex macello all’imbocco della provinciale per Fasano) trasformata in una piccola «Cittadella del Biol» dove sono stati allestiti gli stand dedicati ai migliori oli biologici con la sede del Gal mentre si è tenuto un convegno sul tema della Xylella, il batterio che continua a preoccupare gli olivicoltori pugliesi, molti dei quali sono alle prese con eradicazioni e misure di contrasto alla diffusione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie