Giovedì 29 Settembre 2022 | 02:55

In Puglia e Basilicata

scuola

Brindisi, nuovo anno al via tra luci ed ombre

Brindisi, nuovo anno al via tra luci ed ombre

Verso l’inizio delle lezioni, restano anomalie da risolvere

09 Settembre 2022

Pierluigi Potì

BRINDISI - Il nuovo anno scolastico è ormai ai nastri di partenza. La maggior parte della popolazione studentesca della provincia, infatti, entrerà in classe per le lezioni già lunedì 12 e in ogni istituto e plesso scolastico è già tutto pronto per l’accoglienza nelle aule. All’aspetto - positivo - relativo alla organizzazione didattica già a regime, si contrappone quello - assolutamente negativo - legato ad alcuni fattori contingenti che non garantiscono minimi standard di sicurezza, sia per i bambini e i ragazzi, sia per i loro genitori (o accompagnatori).

L’esempio più emblematico è dato dalle inadeguate condizioni di accesso alla scuola primaria e materna “Perasso” (istituto comprensivo Centro/1): qui, in via Trieste, il rischio di rovinose cadute è altissimo e deriva dal marciapiede e dalla strada in totale dissesto: nel primo caso mancano - e non da poco - alcune mattonelle, ma anche le altre sono quasi tutte irregolari. Stesso discorso per il cordolo delimitativo e la strada contigua, con buche e dislivelli da far paura. Un pericolo pressochè costante per mamme (o papà) e figli che frequentano il plesso, sia nelle classi materne, sia in quelle elementari.

Quel che desta preoccupazione e amarezza è che tale situazione è stata già segnalata nei giorni scorsi dal capogruppo consiliare del Partito Repubblicano, Gabriele Antonino, che nel denunciare lo scenario di degrado contiguo alla scuola, aveva sollecitato un immediato intervento dell’Amministrazione comunale. Ciò anche (e soprattutto) in previsione dell’imminente avvio dell’anno scolastico. Un appello che - come purtroppo spesso accade, specie in tema di manutenzione delle strade, al di là dei proclami legati ad interventi saltuari di rifacimento, come quello in corso in via Santissima Maria Ausiliatrice - è caduto nel vuoto e che certamente non varrà a garantire la dovuta sicurezza nel primo giorno di scuole, in programma tra soli tre giorni.

Nel frattempo, si è svolta ieri in Prefettura una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per definire linee di coordinamento e strategie di controllo in vista dell’imminente ripresa dell’attività scolastica. Si è discusso di trasporto scolastico ed orari di ingresso/uscita dalle scuole e il Prefetto ha invitato il Dirigente Scolastico Provinciale a sensibilizzare gli studenti, per il tramite dei Dirigenti scolastici, nonché i rappresentanti della Stp, al rispetto delle misure precauzionali vigenti, quali l’uso della mascherina sui mezzi di trasporto pubblico locale. Sarà assicurata anche la prevenzione e il contrasto allo spaccio di droga e al fenomeno del bullismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725